Playing via Spotify Playing via YouTube
Skip to YouTube video

Loading player…

Scrobble from Spotify?

Connect your Spotify account to your Last.fm account and scrobble everything you listen to, from any Spotify app on any device or platform.

Connect to Spotify

Dismiss

A new version of Last.fm is available, to keep everything running smoothly, please reload the site.

Tavolando il pattino con Antonio Falco

Lyrics

Siamo una banda di 5 disgraziati che hanno
Giocato a Street Skater nel '97, a Skate or Die!
Nel '93, a Turtles in Time nel '96,
Ad Abe's Oddysee nel 2000 e a Tony
Non abbiamo mai toccato una tavola coi piedi.
Siamo esperti di bricolaggio e nient'altro.
Non indossiamo Vans, New Era e non abbiamo nessun tatuaggio.
Guardiamo i video di skata,
Ma non abbiamo gli sghei da spendere in ruote e tavole.

I campioni della città ci ridono in faccia,
Ce la fanno in barba con i trick in rampa.
Siamo uno Grasso, uno Gracile, uno Sveglio, uno Stronzo, uno Docile.
Ci avviciniamo tutti ai 30, strafatti di manga,
Ti crackiamo ogni programma: Windowsio,
Abletonio Livio, Cubasio, Autocadio, Max Mspio, Superio
Colliderio.
Un giorno rompiamo quest'andazzo e ci incontriamo nel garage-io
E costruiamo cinque tavole diverse come Samurai Torupa Yoroiden.

Lyrics continue below...

Don't want to see ads? Upgrade Now

Vogliamo sfidare i pro skata,
Spinti dalla voglia di far succedere qualcosa.
Ci presentiamo allo skate park vestiti come mentecatti,
Ma così pirla che nemmeno la recente passione delle ragazze
Per i cosiddetti "nerd" ci farebbe entrare nelle grazie, e così è.
Siamo venuti per usare la rampa, fateci spazio.
Fateci spazio chiuditori di backflip.
Fateci spazio, utilizzatori di immaginario tra il punk e il rap.

Guardate qua: non abbiamo ritegno.
Parte lo Sveglio, la sua tavola è una mensola di legno massello con
Tre ruote di sedia da ufficio,
Altro che sette strati di acero canadese!
Il suo destino è farsi male,
Non riesce a chiudere nemmeno lo spingersi col piede.
Scende dall'half-pipe come come Gordon
Freeman in Half-Life: contuso e felice.
Seguono il Docile e lo Stronzo,
Insieme hanno una tavola sidecar,
Un catamarano composto da un carrello piatto dell'
IKEA segato col flessibile,
Legato ad una carriola da muratore incrostata di cemento.
È d'obbligo il banzai e dopo lo schianto tentando l'impossible,
Le groupies dei pro skata vogliono
Chiamare in ordine l'ambulanza, gli You
Tubers e le forze dell'ordine.

Ma ecco il Grasso: l'avanguardia del gruppo, lo sperimentale.
Ma quali ruote?
Una lamiera ondulata con sotto blocchi di sapone!
Secchiata d'acqua sulla rampa e via: si scivola, si schianta.
E non riporta nessun danno perché grasso.
Il Gracile ha rubato la tavola da snow di suo
Fratello e le ruote del deambulatore della nonna.
Possiamo dire sia una tavola di marca, anche se si inarca, si spezza.
Ed il menarca nasale fa la sua comparsa.

Ed eccoci, rappresentiamo nella zona.
Fra gli insulti, gli sguardi increduli e quelli di sufficienza
Qualcuno ha ripreso la scena, qualcuno ci chiede spiegazioni:
Noi ridiamo doloranti, il perché lo sapremo dopo o tra molti anni.
È il nostro atto rivoluzionario,
Metterci in gioco pesantemente rompendo le nostre
Abitudini che non ci portano a niente in modo divertente.
Beh, per noi è divertente.

Writer(s): Matteo Palma, Riccardo Gamondi

Don't want to see ads? Upgrade Now

Similar Tracks

Features

API Calls