In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    1 Ottobre 1970 (età: 50)

  • Luogo di nascita

    Rimini, Rimini, Emilia-Romagna, Italia

Samuele Bersani (Rimini, 1 ottobre 1970) è un cantautore italiano.

Samuele Bersani è autore di successi come Giudizi universali, Replay, canzone vincitrice del Premio della Critica del Festival di Sanremo del 2000. Ha incominciato la sua carriera nel 1991, collaborando con Lucio Dalla in un suo tour: dopo un anno, nel 1992, esce il suo primo album intitolato C'hanno preso tutto. Il successo è immediato grazie ad una canzone molto orecchiabile dal titolo Chicco e Spillo che spopola nella stagione estiva.

Lo stile di Samuele Bersani diventa quindi immediatamente riconoscibile: i testi sono molto ricercati e a volte pieni di frasi apparentemente non-sense soprattutto per le canzoni più ritmate. Le vendite lo premiano anche nel 1995, grazie al singolo Freak tratto dall'omonimo album che vende oltre 130.000 copie, altro titolo prettamente estivo. Samule Bersani riesce però ad alternare questi successi ad altrettante canzoni meno commerciali e maggiormente d'impatto: Spaccacuore nel 1995 e la già citata Giudizi universali nel 1997, per molti una vera poesia musicata che si è aggiudicata il Premio Lunezia 1998 come miglior testo letterario.

Nel 2000 le canzoni del suo album L'oroscopo speciale e alcuni estratti musicali di canzoni di album precedenti sono state usate come colonna sonora del film Chiedimi se sono felice, scritto e interpretato dal trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo e proprio per lo stesso film incide la canzone "Chiedimi se sono felice"; tra le partecipazioni cinematografiche anche il cartone animato La gabbianella e il gatto, nella cui colonna sonora è presente la canzone Siamo gatti, intepretata ma non scritta dal cantautore di Cattolica.

Nel 2002 Bersani pubblica la sua prima raccolta, intitolata "Che Vita", comprendente 15 brani già conosciuti al pubblico più l'aggiunta di tre inediti: "Milingo", "Le mie parole" e "Che Vita!", quest'ultima dalla quale l'album prende il nome, diventa subito una hit, portando l'antologia del cantautore romagnolo a superare i 100.000 dischi venduti.

Inoltre ha collaborato con altri artisti, soprattutto grandi nomi femminili della musica italiana come Mina, Ornella Vanoni e Fiorella Mannoia, scrivendo canzoni o collaborando a loro album.

Nel 2003 pubblica Caramella smog, l' album con il quale nel 2004 ha vinto due Targhe Tenco, (migliore canzone con "Cattiva" e miglior disco dell'anno).

Nel 2005 esce Seguendo Virgilio - dentro e fuori il Quartetto Cetra, omaggio a Virgilio Savona del Quartetto Cetra, album in cui vari artisti rivisitano alcuni brani di Savona. Tra questi anche Samuele Bersani con il brano Sette piccole streghe.

È del 2006 "Lo scrutatore non votante", ironica e feroce invettiva in tempo di elezioni, che balza subito in testa alla classifica dei brani più scaricati da I-Tunes, che anticipa l'uscita del nuovo cd L'aldiquà. A maggio pubblica il secondo singolo estratto, "Lascia stare" mentre a settembre esce il terzo singolo intitolato "Sicuro precariato".
Il 30 giugno dello stesso anno esce la raccolta "Innocenti evasioni 2006", tributo a Lucio Battisti con canzoni interpretate da alcuni tra i maggiori cantanti italiani (Enrico Ruggeri, Nomadi, Raf e Litfiba con Piero Pelù). Nel disco Bersani canta il brano Il leone e la gallina. Nel 2006 Laura Pausini rirprende la nota canzone di Bersani, Spaccacuore e la inserisce nel suo ultimo album, Io Canto.

E' del 2009 l'uscita dell'ultimo lavoro "Manifesto Abusivo"

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Effettua l'upgrade

Artisti simili

In evidenza

API Calls