In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina
Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Wiki

NETWORK / www.newnetpro.com

Network, formazione ascolana attiva dal 1984 ha attraversato varie vicende musicali e cambiato più volte formazione prima
di approdare al primo album, Titanus, progetto che tiene conto delle esperienze eterogenee dei suoi tre componenti:
Iuri D'Emidio - piano, synthetizers, samplers, treatments e voci; Emidio Guidotti - voce e chitarre; Maurizio Morelli - basso.
Le origini musicali del gruppo nella produzione dei primi anni '80 sono ben riconoscibili (nei ringraziamenti sono esplicitamente
citati A Certain Ratio e New Order), ma fusi con influenze che risentono delle esperienze più interessanti della scena musicale
degli ultimi vent'anni: l'impostazione classica della voce viene così punteggiata da un basso che spesso rimanda al funky e dal
tessuto sonoro creato dalle tastiere, di volta in volta trascinante o riflessivo. Le campionature, quando presenti, si inseriscono
perfettamente nello spazio delle tracce, mentre i testi in italiano sono soffusi di un lirismo appassionato. Pur essendo un'opera
prima, Titanus Ë quindi un prodotto maturo nella sua ricerca sperimentale, come un "network" complesso ma aperto alla
contaminazione, che segue molteplici percorsi musicali fondendoli nelle nove tracce che lo compongono e che confluiscono
nella breve bonus track che chiude il disco, misteriosa e perturbante.

NETWORK - UN VIAGGIO ALL'INDIETRO VERSO TITANO

Il viaggio che il progetto Titanus descrive Ë un viaggio che ha una natura indispensabile e un carattere affettivo. La necessità
di esprimere, con il linguaggio che più ci è favorevole, cioè la musica, uno stato di cinesi emotiva che fino ad oggi rischiava di
restare senza sfogo, trova in queste nove + una traccia una conseguenza e una casualit‡ propria di ogni atto creativo e d'amore.
L' avversione alla guerra di qualsiasi natura possa essere, al potere di quelle poche famiglie ricche "giganti di cartone"
che distruggono il nostro futuro, governando un mondo troppo "temporale", che contrasta con il sentimento pi˘ alto e infinito
che Ë proprio della maggioranza degli uomini, l'amore.
Amore che anche nei suoi chiaroscuri, dove la nostalgia e la disperazione ne fanno parte, Ë il motore principale del bisogno di
relazionarsi con gli altri, di ascoltare e di aprirsi, per trovare quell'infinito carico di possibilit‡ impreviste e imprevedibili che ci
portano alla felicit‡. Il messaggio che noi tre Network vogliamo dare con questo lavoro è un messaggio di speranza, una spinta
a viaggiare verso il titano che è dentro di noi, verso uno spazio senza confini e senza regole dove l'istinto viene esaltato nelle
sue possibilità positive, dove ogni cosa ha un senso, dove il destino Ë infranto continuamente dalla meraviglia, dalla ricerca
della bellezza, da "orizzonti indefiniti", da "lacrime che cadono sulla mia testa", ma soprattutto da la "oportunidad" che abbiamo
essendo vivi.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls