In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Wiki

I Never Learn è il terzo album in studio della cantante svedese Lykke Li, pubblicato il 2 maggio 2014 da LL Recordings e Atlantic Records. L'album è stato prodotto da Li, Björn Yttling e Greg Kurstin. Dal disco sono stati estratti i singoli No Rest For the Wicked, Gunshot e Never Gonna Love Again.

In un'intervista rilasciata a NME nel gennaio 2014, Li ha annunciato i piani per la pubblicazione del suo terzo album in studio per maggio. Secondo Li, l'album rappresenta il capitolo finale di una trilogia che racconta di "una donna nei suoi vent'anni alla ricerca dell'amore e di se stessa", che ha avuto inizio con i suoi primi due album, Youth Novels (2008) e Wounded Rhymes (2011). Dopo aver sperimentato "la più grande rottura della sua vita", Li è passata dalla Svezia a Los Angeles, dove ha trascorso due anni e mezzo a scrivere I Never Learn. "Non ho pensato a un album, il mio primo istinto era solo quello di cercare di guarire me stessa e di ritornare a una sorta di vita. E poi ero così emotivamente a pezzi che ho semplicemente iniziato a scrivere: amo scrivere, ed è stato incredibile perdersi nel processo. Non credevo che qualcuno avrebbe mai sentito tutto questo", ha detto a Billboard.

Durante gran parte del suo tempo in California, Li ha ascoltato l'album di Van Morrison del 1968 Astral Weeks, la demo di Harry Nilsson, The Band e Dennis Wilson. Greg Kurstin ha prodotto due brani per I Never Learn, mentre Li e il collaboratore di lunga data Björn Yttling hanno realizzato il resto dell'album, che diviene così il suo primo album come co-produttrice. Ha descritto il disco come una raccolta di "ballate per i cuori infranti", aggiungendo che l'album è "su di me e la colpa e la vergogna e il male e l'orgoglio e la confusione di essere una donna". Li sentiva anche che il suo terzo album avrebbe stabilito il suo posto nell'industria musicale, dichiarando: "Mi sento sempre come se fossi stata leggermente fraintesa. Essendo donna, sono stata giudicata per l'aspetto fisico o per cose di cui non mi importa nulla. Se proprio, voglio essere vista come una cantautrice, piuttosto che come un artista pop. Mi sento davvero come se avessi trovato la mia voce".

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls