Playing via Spotify Playing via YouTube
Skip to YouTube video

Loading player…

Scrobble from Spotify?

Connect your Spotify account to your Last.fm account and scrobble everything you listen to, from any Spotify app on any device or platform.

Connect to Spotify

Dismiss

A new version of Last.fm is available, to keep everything running smoothly, please reload the site.

Lyrics

Sono in giro e faccio come voglio
Un mio frate ieri l'hanno assolto
Io non scappo baby la risolvo
Ogni situa ha sempre il suo risvolto
Odio chi mi parla sopra
Odio chi parla per gli altri
Forse girerà la ruota
O forse sarò solo io a girarmi

Se faccio una cosa mi pento
Perché in realtà non mi fido
E forse in realtà sono peggio
Di quello che dicono in giro
Domani vado a Studio Aperto
Ma non è uscito il mio disco
Non cerco un futuro certo
Se mi odi ti capisco

Lyrics continue below...

Don't want to see ads? Subscribe now

Ho una tipa che mi vuole tutto per lei
Tipo che mi vuole sempre
Yuong è busy, non ha tempo
Sono fuori dalle 7
In DM mi manda le te...
Ho un amico che cambia la merce
Che è vittima delle sue scelte
La strada lo perdonerebbe
Come se fosse suo figlio

Vengo da dove le stelle non brillano e vogliono un singolo
Prendo una singola, tanto non dormo in questo hotel di lusso
Dove ogni scelta sbagliata alla fine ti porta nel giusto
Forse c'è più gusto, chiama reception, chiedere aiuto
Mi sono fidato e lo so che ho sbagliato, perché c'ho creduto
Scendo da questo elicottero, tutto sconvolto, non mi hanno venduto
Sono sopravvissuto, ora il mercato si è chiuso
Nella mia squadra siamo al completo, non va via nessuno

Io non posso darti quello che tu vuoi
Vali meno di questo mio mezzo joint
Guardo la mia faccia sopra quel tabloid
Fumo e poi mi fermo al primo Chicken Point

La figlia di quel tipo ricco mi sa fa la escort
Io faccio musica, baby, ho due case ora sono contento
Se vieni in zona comportati bene che ti fanno il prezzo
Seduto su un mezzo, voglio lanciare sti soldi per aria

Via dall'Italia
Mantengo la calma
Mando un bacio a mamma
Pezzi da 50
Sopra quella panca
C'è ancora il mio nome
Quel tipo che guarda

Voglio una vita normale
I miei li vedo a Natale
Cambio sì, ma il cellulare
Tipo ogni due settimane
Non voglio farmi arrestare
Non ci sarebbe motivo
Vedo la municipale
E mi è scappato un sorriso

Writer(s): federico sambugaro

Don't want to see ads? Subscribe now

Features

API Calls