Playing via Spotify Playing via YouTube
Skip to YouTube video

Loading player…

Scrobble from Spotify?

Connect your Spotify account to your Last.fm account and scrobble everything you listen to, from any Spotify app on any device or platform.

Connect to Spotify

Dismiss

A new version of Last.fm is available, to keep everything running smoothly, please reload the site.

Lyrics

UN BATTITO DI ALI
(massimo messina)

Un batter di ali
sento quando ti avvicini,
una goccia sulla spalla
fredda più del marmo quando ti allontani,
una sforbiciata di piaceri immensi
e schiuma nei pensieri folti,
un risciacquo di sudore spettinato,
scroscio di bollori freschi.

Lyrics continue below...

Don't want to see ads? Subscribe now

E' un silenzio sconfinato
il tuo sorriso spento nei miei quadri vuoti,
li disprezzi con ammirazione
poi li rubi senza mai toccarli,
mi dirigi che mi fai sentire vero attore
nei tuoi primi piani,
poi ti scusi un momento
e mi abbandoni ore nei tuoi scantinati.

E' uno scambio di vento tra noi due
però ognuno poi resta sulle sue,
io che fumo la sigaretta tua,
dai polmoni tu aspiri l'aria mia.

Io colomba e tu aquila ossia,
tu hai una smania rapace di apatia,
io una fretta di candida follia
ma ciascuno vola nel cielo suo.

La tua voce sa di menta,
il nome tuo di orzata,
mi disseta già la tua presenza,
il tempo è burro,
il buio marmellata
e mi lecco questa attesa
che si spalma densa di cremosa sera
sopra ai muri e ad un tetto
che un minuto fa, ti giuro no, non c'era.

E la stanza si addormenta
coi rumori spenti, i libri capovolti
ma tu leggi dentro i miei silenzi
ad occhi chiusi pur di non svegliarla
mi fai segno di far piano,
ti avvicini al letto poi in punta di piedi
mi accompagni alla porta
e mi ringrazi tanto ma non sai che farci.

E' uno sguardo specchiato tra noi due
ma nessuno si riconosce mai,
tu hai due braccia imprestate e son le mie,
io che inciampo e però ho le gambe tue.

Tu conchiglia ed io sogliola cioè,
in parole salate, io e te,
tu che sputi e divori la marea,
io, davvero, che faccio non ho idea.

Io colomba e tu aquila ossia,
tu hai una smania rapace di apatia,
io una fretta di candida follia.

Tu conchiglia ed io sogliola cioè,
in parole salate, io e te,
tu che sputi e divori la marea...

E' un abbaglio riflesso di lealtà
ma al suo opposto poi ognuno tornerà,
ciascuno con la stessa ipocrisia
sulla fronte della doppiezza sua,
come un Giano che s'ignora.

Don't want to see ads? Subscribe now

Features

API Calls