Playing via Spotify Playing via YouTube
Skip to YouTube video

Loading player…

Scrobble from Spotify?

Connect your Spotify account to your Last.fm account and scrobble everything you listen to, from any Spotify app on any device or platform.

Connect to Spotify

Dismiss

A new version of Last.fm is available, to keep everything running smoothly, please reload the site.

Leica - Lyrics

Stranieri, sulle rive della senna
Parigi era bella, eterna e indiscussa
Malgrado da un po' mancasse Renoir
Il tempo, quello di strani incontri

Lui sorpreso guardando le foto di lei
Esclamò "scatti bene" poi vide in lei
La donna

Bastò un attimo, solo un attimo, uno sguardo
E lui si innamorò, impossibile discuterne il
Fascino. Per quell'attimo come l'ultimo una foto
Fece complici. Testimone di tutto quella Leica
Comprata a metà

Poi scoppiò la guerra
Le armate di Franco invadevano il Sud
E Parigi era stretta per quei due.
La Spagna! Due nuovi nomi d'arte
Di fianco ai soldati e gli spari davvero,
Ma non le importava.
Testarda di una donna

Con quegli occhi lì persi e umidi tra foto e il sopravvivere
Mentre lui le guardava le spalle in mezzo alla follia,
Lucida follia di chi brama e non si sazia mai,
Ed intanto le citta' crollavano chilometri a sud.

Lui in viaggio per Parigi con le foto di lei
E sulle labbra un bacio forse diverso.
Pregava dio di tornare presto da lei che nel frattempo
Invece stava morendo, con quella Leica intatta di fianco al letto
Ed un rullino ancora vergine dentro.
Immaginava le foto
Che avrebbe fatto, prima di chiudere gli occhi

Per un attimo, come l'ultimo chi ama non si arrende mai
Anche quando ritrae la fine.
Se quell'attimo fosse l'ultimo
La guerra non cancellerà quella foto che vi vede felici davanti a
Un bistrot.

Don't want to see ads? Subscribe now

API Calls