Playing via Spotify Playing via YouTube
Skip to YouTube video

Loading player…

Scrobble from Spotify?

Connect your Spotify account to your Last.fm account and scrobble everything you listen to, from any Spotify app on any device or platform.

Connect to Spotify

Dismiss

A new version of Last.fm is available, to keep everything running smoothly, please reload the site.

68 - Lyrics

Ricordo già dalla terza media
Classificato tra i ragazzi della classe media
Di quelli "Suo figlio può, ma non si applica" e sta
Sulla sedia in piedi perché il casino si fa e poi si rimedia
Son passati in fretta
Gli anni a tavoletta
Gli ho guardati sfilare dal bus
Rubavo qualche motoretta
Ma una cosa è certa
Mi promisi di non farlo più
E vivo come non ci fosse un domani
Perché il presente certo in forse è il domani, ah
Eppure corro come una saetta
Tu mi dici: "Aspetta"
Ma ho paura di tornare giù

Dalla mia fermata, mi sembra quasi che
Su questa 68, ci sia ancora del posto
Quella prima è andata, mi guardi come se
Volessi darmi torto, e a me va bene così

Mi dissero fai lo scientifico, se vuoi un futuro prolifico
Ma la vita è molto più interessante quando si è in bilico
Io già da piccolo un cervello granitico ma lo impegnavo in altro
Quindi leggo qualche articolo
Facevo la scuola, si tra strada e scuola
Quasi sempre chiamavano i miei
In zona sono ancora Er nyah di Bonola
Così resto dal 2006
Ci rimase male mamma al mio primo arresto
Diceva "Pà, sbattilo fuori di casa, lo detesto"
Tra palazzoni e villette schierato stavo nel mezzo
Così che prendevo da entrambi, mi comportavo in base al contesto
In zona mia ci passava soltanto un mezzo
La 68 portava fuori e portava in centro
C'era la metro, ma così non pagavo il biglietto
E non sapevo dove sarei finito, un po' come adesso

Dalla mia fermata, mi sembra quasi che
Su questa 68, ci sia ancora del posto
Quella prima è andata, mi guardi come se
Volessi darmi torto, e a me bene così

Ti sei mai chiesto cosa fai, dove stai andando?
Se lo fai, come mai, perché stai a farlo?
Io che pensavo di esser morto tutto un tratto
mi sono svegliato dentro la cabina di comando
Mi chiedi che farò da grande, rispondo il cantante
Come se non mi sia accorto di questo contante
Sorrido quando capita che dicano "ci metti troppo"
Perché la strada è più corta solo al ritorno
Io mi ero iscritto a lingue, però quelle delle tipe
Per pagarmi i video ero l'insegnante di ripe
Poi, un biglietto di sola partenza, manco i soldi per la benza
Non tutta la mia permanenza
Dormivo dentro una soffitta con una croata
Sessantenne squilibrata che parlava con la bava
Eppure la volevo bene, come si vuol bene ai matti
Perché non si vivon le avventure se non ti ci adatti
Tornato stavo un po' con me perché stavo depresso
Per fare due lire avrei pulito pure il cesso
Trovai come dogsitter, poi di notte la reception
È per questo che ho paura di svegliarmi come Inception
Ed aspettavo il bus, quello delle sei e mezza
Per andare in centro a dare i curriculm da commesso
Non facevo domande,
ero felice dopo tutto e non sapevo
dove sarei finito un po' come adesso

Dalla mia fermata, mi sembra quasi che
Su questa 68, ci sia ancora del posto
Quella prima è andata, mi guardi come se
Volessi darmi torto, e a me bene così
Dalla mia fermata, mi sembra quasi che
Su questa 68, ci sia ancora del posto
Quella prima è andata, mi guardi come se
Volessi darmi torto, e a me bene così

Don't want to see ads? Subscribe now

API Calls