Playing via Spotify Playing via YouTube
Skip to YouTube video

Loading player…

Scrobble from Spotify?

Connect your Spotify account to your Last.fm account and scrobble everything you listen to, from any Spotify app on any device or platform.

Connect to Spotify

Dismiss

A new version of Last.fm is available, to keep everything running smoothly, please reload the site.

RM noir - Lyrics

Sigaretta in bocca sotto questa pioggia
sotto i lampi la città rimbomba
sull'asfalto lascio la mia ombra
il fumo fuori dai tombini verso le grondaie
luci dai lampioni vecchi tram sopra le rotaie
è una città corrotta dalla testa fino a i piedi
lungo i marciapiedi
negli uffici fra quattro pareti
dove chi fa le leggi è il peggio criminale
vengono raccomandati figli idioti nel nome dl padre
panchine fredde di giorni invernali
bottiglie vuote fra le mani
una coperta fatta di giornali
dove chi dorme è fottuto e chi dorme non sogno
per sfiga o per colpa
coscienza all'acqua di fogna
un ‘ambulanza con la sua sirena
taglia tutta la città l'ennesimo operaio che non torna a cena
un passo dopo l'altro con il vento sulla pelle
uno sguardo verso l'alto fra il silenzio delle stelle

Qua chi dorme è fottuto chi dorme non sogna
questa città è una grande troia ti vuole ti spoglia
è ancora l'odio il sentimenti di cui ha sempre voglia
in cerca di una soluzione passo un'altra sbornia

Luci al neon sopra sti locali
bocche sopra i bordi dei bicchieri pieni occhi rosso cardinali
un lupo solitario fuori dall'appartamento
curvo sul bancone del locale insieme al suo tormento
stanze dei motel una puttana sopra il letto
si passa il rossetto
ama il mondo ogni suo difetto
dove il peccato nasce dalla noia
la città ti spoglia
l'odio è il sentimento di cui ha sempre voglia
la luna in testa a questi palazzoni
la pubblicità sui cartelloni
manco un fiore su questi balconi
la tensione come fra le pagine di un thriller
come fra i palazzi disegnati Frank Miller
qua non ci sono sappi eroi con il mantello
un poliziotto che fa il doppio gioco
non fidarti manco poco
in un sistema come questo penso di continuo
l'uomo più pericoloso è quello onesto Borsellino

Qua chi dorme è fottuto chi dorme non sogna
questa città è una grande troia ti vuole ti spoglia
è ancora l'odio il sentimenti di cui ha sempre voglia
in cerca di una soluzione passo un'altra sbornia

Qua chi dorme è fottuto chi dorme non sogna
questa città è una grande troia ti vuole ti spoglia
è ancora l'odio il sentimenti di cui ha sempre voglia
in cerca di una soluzione passo un'altra sbornia

Don't want to see ads? Subscribe now

API Calls