In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

Tony Buddenbrook è lo pseudonimo usato da Stefano Giaccone per realizzare nel 1997 il suo primo album solista dopo le tante esperienze all'interno di band seminali del rock alternativo italiano fin dalla fine degli anni 70.

Nato negli Stati Uniti si trasferisce nel 1966 a Torino. Dopo qualche esperienza minore fonda nel 1982 i Franti, gruppo seminale per la scena rock indipendente con suoni classificabili tra il folk e il jazz. Il gruppo si scioglie nel 1987, si susseguono e si affiancano nuovi progetti musicali di cui fa parte con ex membri dei Franti: Environs, Orsi Lucille, gli Howth Castle, La Banda di Tirofisso. Collabora inoltre tra il 1990 e il 1993 con il gruppo punk Kina.
Nel 1996 collabora con il gruppo O Zoo No per lo spettacolo Han Shan dedicato a Jack Kerouac, l'anno seguente per Teatridithalia compone le musiche e va in scena al Teatro dell'Elfo di Milano con lo spettacolo Addio papà respiro di Ferdinando Bruni dedicato ad Allen Ginsberg.
Nel 1997 esce finalmente come solista col disco 'Le Stesse Cose Ritornano', proprio con lo pseudonimo di Tony Buddenbrook. L'anno seguente assieme al pianista Claudio Villiot pubblica un altro disco intitolato 'Corpi Sparsi'. Dopo 2 EP nel 2003 ritorna con 'Tutto quello che vediamo è qualcos´altro', album di viaggi e ricerca interiore. Assieme a Mario Congiu pubblica nel 2004 'Una canzone senza finale' disco di cover di brani minori. Partecipa al Mantova Musica Festival.
Nel 2006 è la volta di 'Tras o Montes', registrato tra il Galles e l'Italia assieme a Dylan Fowler, legato alla tradizione dei folksinger americani (Phil Ochs) con arrangiamenti jazz. Nel 2007 ispirandosi alla canzone d'autore e al melodramma pubblica l'album 'Come un fiore'. Il disco è un concept album sulla morte. Nel 2009 con il commediografo inglese Peter Brett pubblica il disco sperimentale Viper Songs dove le musiche e parole si alternano. Arrivati al 2010, esce ancora un suo nuovo disco da solista registrato in presa lo-fi: 'Il Giardino dell'Ossigeno'. L'ultimo lavoro è del 2014 quando esce nuovamente su cd con 'Aria di Festa'.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls