È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

I blink-182 (precedentemente noti come blink e prima ancora come Duck Tape) sono un gruppo skate punk statunitense, formatosi nel 1992 a Poway (California).

Insieme ai Green Day, ai Rancid, ai NOFX e agli Offspring sono considerati gli iniziatori di un nuovo filone punk rock.

Il gruppo è apprezzato per le particolari e coinvolgenti melodie punk rock così come per lo humour caratteristico dei primi periodi , ma scomparso nelle composizioni degli ultimi due album molto più introspettivi. Sembrano strani rispetto alle altre band punk rock, perché suonano in chiave maggiore, mixando poi le armonie digitalmente; in questo modo ottengono un suono più "pulito" rispetto a quello di altre band punk rock. I testi delle loro canzoni sono umoristici e esilaranti, contrariamente all'atteggiamento nichilista o alla dura critica politica, caratteristiche che vengono associate alle classiche punk band.

Questi aspetti fanno sì che la loro musica sia molto particolare, ma hanno anche prodotto canzoni molto serie; ne sono esempi Adam's Song che, per esempio, tratta il tema del suicidio, Stay Together for the Kids, che tratta il tema del divorzio e I Miss You, che tratta il tema dell'amore, per non parlare della totalità dei brani appartenenti agli ultimi due album che vantano l'influenza dei vari side projects nati durante il lungo periodo di pausa che la band ha affrontato. Tom DeLonge cita Descendents, Fugazi, The Cure e Screeching Weasel come maggiore fonte di ispirazione, soprattutto nei primi album della band.

I blink-182 nacquero nel 1992, quando dopo essere stato espulso dalla Poway High School, Tom DeLonge inizio a frequentare la Rancho Bernardo High School, dove divenne amico di Anne Hoppus, sorella di Mark. DeLonge si lamentava spesso che desiderava avere una band, quindi nell'agosto del 1992 Anne gli fa conoscere suo fratello Mark Hoppus, che anche lui desiderava suonare in una band. I due giocarono per ore e ore nel garage di DeLonge, mostrandosi l'un l'altro le canzoni che avevano scritto in precedenza, e cominciarono a scrivere canzoni insieme. Una di queste canzoni che divenne in seguito un gran successo fu Carousel. Quella notte i due decisero ufficialmente di mettere in piedi una band. Serviva però un batterista; DeLonge assunse allora il suo amico Scott Raynor, che aveva conosciuto nella nuova scuola, in mezzo alla battaglia tra band rivali scoppiata a causa della decisione di Tom di mettere insieme una band. I tre cominciarono a suonare insieme e il primo nome con cui si fecero conoscere fu Duck Tape, fino a che DeLonge propose il nome blink. La ragazza di Mark si arrabbiò molto con lui, perché sosteneva che dedicasse più tempo alla band che a lei. Allora gli disse che doveva scegliere tra lei e la band, così Mark lasciò il gruppo. Un giorno però Tom informò Mark che aveva preso in prestito un 4-tracce da un amico, e lui e Scott volevano usarla per incidere una demo. A quel punto Mark decise di lasciare la sua ragazza per tornare nei blink.

Verso la fine del 1993 esce un EP dei blink intitolato Flyswatter. Questa demo venne registrato usando una boom box nella camera di Scott, il che spiega la scarsa qualità audio. Prima della fine dell'anno, esce una nuova demo del gruppo, come Buddha, del quale vengono prodotte circa 1000 cassette dalla Cargo Filter Records.

Solo verso l'inizio del 1994, uscì nei negozi il loro primo album di debutto vero e proprio, Cheshire Cat, distribuito dalla Grilled Cheese Records. L'album contiene molte nuove versioni delle canzoni gia apparse sulla demo precedente.

Dopo l'incisione di Cheshire Cat, i blink subirono un'azione legale da parte di un gruppo techno irlandese con lo stesso nome. Sotto ordine giudiziario, i blink furono costretti a cambiare nome aggiungendo il numero 182. Benché ci siano varie storie riguardo la decisione di questo numero, tutti i membri del gruppo hanno sempre dichiarato che è un numero preso a caso e non rappresenta il peso ideale di Mark, come qualche fan supponeva. Altri suppongono invece che si tratti del numero di volte che Al Pacino dice la parola "Fuck" nel film "Scarface".

Grazie al grande successo del punk degli anni '90 (dovuto a band come NOFX e The Offspring), i blink-182 furono ingaggiati dalla MCA Records. Dopo essersi trasferita a Encinitas, California, il gruppo registrò l'album Dude Ranch con il produttore Mark Trombino. L'album fu un vero e proprio successo al punto che due single (Josie e Dammit) salirono al top delle classifiche radiofoniche statunitensi.

Sfortunatamente, nel 1998, si verificò un piccolo problema all'interno della band. Scott, che all'epoca aveva seri problemi con l'alcool, a quanto sembra venne cacciato dalla band e chiese di iniziare la disintossicazione. Anche se alcuni pensano che lasciò i blink-182 per andare al college e laurearsi, non è ancora chiaro cosa avvenne esattamente. Quando Scott sparì nel mezzo di un tour americano, la band dovette cercare un batterista per rimpiazzarlo durante i concerti. Travis Barker, che suonava con i The Aquabats, una band con cui i blink-182 erano in tour, decise di suonare per loro quella sera. Dopo aver imparato l'intera scaletta dei blink-182 in una mezz'ora e sapendosi muovere tra le canzoni con facilità, Hoppus e DeLonge decisero che Barker era la persona giusta per il gruppo, e diedero l'addio definitivo a Raynor.

Il 1999 vede la pubblicazione del tanto atteso album Enema of the State. Il CD ebbe molto successo, e i blink-182 diventarono molto famosi, grazie ai singoli What's My Age Again?, Adam's Song e All the Small Things. Lo stile di Enema of the State è basato sullo stesso genere di gruppi punk come NOFX e The Offspring, ma con melodie più coinvolgenti, più simili allo stile dei Green Day, e testi di un pungente umorismo nei quali molti adolescenti si possono rispecchiare.

Nel 2001 i blink-182 continuarono a essere i re dello skate punk con Take Off Your Pants and Jacket, seguendo la stessa formula di base del precedente Enema of the State.

Nel frattempo i membri della band si dedicarono a dei progetti paralleli: Transplants (Barker, con Tim Armstrong e Rob Aston), Box Car Racer (DeLonge e Barker, insieme a David Kennedy e Anthony Celestino).

Durante questo periodo, i blink-182 concepirono il loro album più maturo, grazie al quale nel 2003 il gruppo guadagnò ancora più rispetto. Il loro quinto album, senza titolo, è stato descritto come un'automeditazione sulla degradazione del romanticismo, e contiene i singoli Feeling This, I Miss You, Down e Always. Travis Barker ha confermato che la band ha lasciato il CD senza titolo per rappresentare un tipo totalmente nuovo di blink. In quest'album Si fecero portatori di uno stile di musica più ricercato e profondo di quello che avevano sempre fatto. La critica ha comparato la loro musica a quella dei The Police , mentre i membri della band hanno affermato di aver preso maggiore ispirazione dai The Cure, dei quali il frontman Robert Smith ha collaborato alla canzone All of This. Nel video del singolo Feeling This, i blink-182 suonano in un'accademia militare, dove ad un certo punto tutti i ragazzi si ribellano alle regole troppo dure e cominciano a scappare e a rompere tutto quello che incontrano. Nel video di I Miss You invece, i blink-182 suonano in una casa; in questo video si può notare che Mark suona il contrabbasso, metre Travis suona la batteria con delle spatole. Nel video di Always si vedono i ragazzi del gruppo alle prese per la conquista di una ragazza, interpretata dalla cantante australiana Sophie Monk. Le telecamere suddividono lo schermo in tre parti, a volte verticalmente, altre orizzontalmente, e in ogni sezione viene narrata la vicenda di uno dei tre blink alle prese con la ragazza, che alla fine sceglie Travis Barker.

Nel febbraio del 2005, dopo un'assenza non ben motivata dei blink-182 al Music for Relief, una manifestazione per le vittime dello tsunami tenutasi ad Anaheim, California, è apparso sul loro sito un messaggio dove rendono pubblica la loro decisione di prendersi un periodo di pausa, per stare vicino ad amici e familiari. Poco tempo dopo Barker ha spiegato in un'intervista a una radio statunitense che ogni componente del gruppo continua la loro normale vita da musicisti concentrandosi su progetti paralleli. DeLonge continua a dirigere video musicali, e lavora al suo nuovo progetto Angels and Airwaves. Hoppus trasmette show podcast assiduamente e insieme a Travis si dedica a un nuovo gruppo chiamato +44. Il progetto di DeLonge è uscito agli inizi del 2006, mentre quello di Hoppus e Barker è uscito il 14 novembre 2006.

Barker ha comunque comunicato in un intervista per MTV che si tratta di una pausa a tempo indeterminato, ma che tutti i membri della band sono sicuri di ritornare sulle scene musicali di nuovo insieme. Secondo quanto dichiarato dal batterista, la situazione in cui la band si trova è molto simile a quella di quando DeLonge fondò i Box Car Racer, la differenze è che questa nuova pausa potrebbe durare anche anni. I tre, infatti, hanno deciso che ritornaranno a suonare insieme solo quando riterranno sia il momento, ma ciò potrebbe non avvenire; fino a che i tre non pubblicheranno l'annuncio ufficiale di separazione, i blink-182 sono quindi da considerare comunque "in attività". Travis e gli altri hanno anche fatto togliere l'annuncio di separazione che era già stato pubblicato sul loro sito ufficiale; chi l'aveva pubblicato l'aveva fatto senza il consenso della band. La decisione di fare questa lunga pausa è dovuta ai troppi tour senza fare quasi mai pause, perciò per trovare altre fonti di isipirazione e di cambiare aria hanno deciso di dedicarsi ai loro progetti individuali, come è successo a tantissimi altri gruppi. Solamente DeLonge svela di voler continuare il suo nuovo progetto, gli Angels and Airwaves.

Negli ultimi mesi del 2006, Tom DeLonge rilasciò alcune dichiarazioni con cui fece intendere che i blink-182 non torneranno mai più insieme. In un articolo su PR Inside, DeLonge affermò:

« Quando sei in una band è molto più che un semplice business, è come una famiglia. Ho iniziato col gruppo all'età di 16 anni e adesso ne ho 30. In questi anni molte cose sono cambiate e quanto riguardo il passato col senno di poi penso che noi tre eravamo persone completamente differenti con diverse priorità. È stata un'esperienza incredibile per imparare, ma penso che solo avendo famiglia e sapendo cosa vuoi fare per il resto della tua vita riesci a vedere le cose attraverso un punto di vista differente. »

Altre dichiarazioni sono state fatte da DeLonge durante un concerto dei suoi Angels and Airwaves che sono state riprese da un fan e messe on-line su YouTube. Durante il concerto DeLonge ha dichiarato: "Io non voglio più suonare in una pop band stupida con canzoni pop stupide mentre stai guidando la tua macchina stupida cantando come una ragazzina di 14 anni; e se una ragazzina di 14 anni è presente nel pubblico, la ringrazio per essere venuta."

In una recente intervista, 4 gennaio 2007, fatta a Mark Hoppus da LiveDaily oltre alle varie domande sul nuovo progetto,i +44, gli viene posta la domanda: "Do you talk to Tom at all?", la risposta secca e chiara di Mark è stata: "No, not at all."

Reunion:
Travis Barker, alla fine del luglio 2008, a proposito del ritorno dei blink-182 ha detto: -Non lo so, a essere onesto non parlo con Tom DeLonge da cinque anni. Mi rivolgo sempre a Mark Hoppus, che è uno dei miei più grandi amici. Penso che tutti dovrebbero essere amici, e credo che tutti desideriamo fare in modo che ciò accada.- .

Il 18 novembre Mark Hoppus, in un post sul proprio sito, ha affermato di aver ricominciato a parlare con Tom Delonge, in seguito ad un incidente aereo del batterista Travis Barker, e si è espresso possibilista verso una reunion del gruppo.

Il 9 gennaio 2009, Mark Hoppus, in un'intervista di MTV.com, ha lasciato un commento sui blink:
(EN)
« The future is wide open. I feel like, as bitter as our breakup was, we stepped back at the top of our game, and we'd have to come back even stronger and better than before. »
(IT)
« Il discorso è ampiamente aperto. Io sento, per come è stato amaro lo scioglimento, che abbiamo intensificato il nostro suono, e se torneremo, sarà molto più forte e meglio di prima." »
(parte del discorso rilasciato nell'intervista)

Ha inoltre parlato brevemente sul suo rapporto con Tom DeLonge. Il 13 gennaio MTV.com ha rilasciato la seconda parte dell'intervista.

L'8 Febbraio alle 3 di notte italiane i Blink-182 sono ufficialmente tornati insieme per la gioia di tutti i fan. Mark, Tom, e Travis presenti sul palco dei Grammy award hanno annunciato a tutto il pubblico il loro ritorno insieme:
(EN)
« We used to play music together and we decided we're gonna play music together again. Blink 182 is back. »
(IT)
« Suonavamo musica insieme e abbiamo deciso che suoneremo ancora musica insieme. I Blink 182 sono tornati. »
(Travis Barker e Mark Hoppus sul palco dei Grammy awards)

Lo stesso giorno, sul sito ufficiale dei blink-182 è apparso un messaggio da parte del gruppo:
(EN)
« Hi. We're blink-182. This past week there’ve been a lot of questions about the current status of the band, and we wanted you to hear it straight from us. To put it simply, We're back. We mean, really back. Picking up where we left off and then some. In the studio writing and recording a new album. Preparing to tour the world yet again. Friendships reformed. 17 years deep in our legacy.

Summer 2009.
Thanks and get ready… »
(IT)
« Ciao. Siamo i blink-182. La settimana scorsa abbiamo ricevuto molte domande sullo stato attuale del nostro gruppo, e noi vogliamo che lo sappiate direttamente da noi. In poche parole, Siamo tornati. Noi intendiamo, veramente tornati. Riprendendo da dove abbiamo lasciato e questo è quanto. In studio stiamo scrivendo e registrando un Nuovo Album. Ci stiamo preparando per girare di nuovo il mondo. L'amicizia è riformata. 17 anni profondi nel nostro lascito.

Estate 2009.
Grazie e state pronti… »

Nonostante la reunion dei blink-182, Tom DeLonge ha annunciato che gli Angels & Airwaves non si scioglieranno mai e che Tom continuerà a essere chitarrista di entrambe le band.
Il 15 maggio 2009 i blink-182 all'insaputa dei fan suonano per la prima volta dopo 5 anni al T-Mobile Sidekick Party di Los Angeles. Il bassista della band Mark Hoppus si è detto estasiato della serata in quanto i blink hanno fatto grande scalpore tra il pubblico. Qualche giorno dopo il loro live al T-Mobile Sidekick Party di Los Angeles hanno reso pubbliche le date relative al tour estivo che è iniziato a luglio e terminerà in ottobre. Mark ha detto in un'intervista che spera che il prossimo singolo (il cui nome iniziale era "The Night The Moon Was Gone", successivamente cambiato in "Up All Night") esca prima dell'inizio del tour per poterlo cantare insieme ai fan, ma poi non è accaduto. Il 10 giugno 2009 Tom DeLonge, Mark Hoppus e Travis Barker sono tornati al Jimmy Kimmel suonando: What's My Age Again?, Dammit, Down, Reckless Abandon, Josie, Don't Leave Me, Dumpweed e Feeling This. Il 19 giugno 2009 è andata in onda l'esibizione dei blink-182 al The Daily Habit con le seguenti canzoni: Feeling This e The Rock Show.
Travis Barker in un'intervista ad MTV ha dichiarato che fino a ora hanno preparato quattro demo tra cui una quasi completa, il nuovo singolo appunto, che ha definito come un mix tra i blink e i Box Car Racer e un passo logico da dove era rimasta la band e un accenno di quello che saranno in futuro.
Mark Hoppus, intervistato da MTV, ha dichiarato di non aspettarsi minimamente la folla che si è presentata ad ogni data del tour nordamericano e che, verosimilmente nel 2010, il trio ha intenzione di portare lo show anche in Europa.
Il gruppo ha di recente posticipato alcuni concerti negli Stati Uniti per riprendere la tournée il 4 settembre a Kansas City a causa dell'improvvisa morte del celebre disck-jockey statunitense Adam Goldstein in arte DJ-AM il 28 agosto 2009. DJ-AM era un amico del trio e in particolare del batterista Travis Barker, con il quale aveva lavorato in studio ed era sopravvissuto all'incidente aereo del settembre 2008.
Negli ultimi giorni del settembre 2009 è stato annunciato dal manager dei blink-182, Rick DeVoe, che la band registrerà il singolo Up All Night a New York probabilmente nella prima settimana di ottobre, quindi alla fine del lungo tour nordamericano tenutosi sin da luglio 2009.
Ad ottobre il gruppo annuncia la ripubblicazione di Enema of the State per la prima volta in vinile con l'etichetta indipendente Mightier Than Sword Records. Iniziativa nata per festeggiare il decennale dell'etichetta, il disco verrà venduto a partire dal 1º dicembre e sarà disponibile in sole 500 copie di vinile nero da 180 grammi e altrettante in vinile colorato. Due settimane dopo, a partire dal 15 dicembre, sarà disponibile anche la ripubblicazione in vinile dell'album di debutto Buddha.
Dopo la lunga serie di concerti negli USA, i blink-182 hanno fissato la data di inizio dei lavori in vista del nuovo album. A renderlo noto, tramite il suo account Twitter, è il bassista Mark Hoppus, che ha inoltre specificato che la band inizierà le registrazioni a gennaio 2010. Ma a causa dei numerosi impegni del trio, la band ha ricominciato a registrare il nuovo album a partire da giugno 2010.
Secondo le ultime dichiarazioni rilasciate dai blink-182 il nuovo album, che doveva uscire verso la fine del 2010 massimo gli inizi del 2011, è stato spostato e l'uscita è prevista in primavera 2011, mentre invece il singolo "Up all Night" l'uscita è prevista intorno a febbraio 2011 secondo le ultime dichiarazioni di Mark Hoppus. Insieme al CD uscirà la seconda parte del documentario intitolato The Blinkumentary che parlerà del nuovo album e della sua realizzazione con video del backstage. Questo documentario sarà diviso in due parti: la prima parte dovrebbe uscire nell'estate 2010 e parlerà della riunione e del tour estivo del 2009, mentre la seconda parte racconterà la registrazione del nuovo album..
Il 4 settembre 2010 i blink-182 sono tornati in Italia per l'I-Days Festival a Bologna insieme ad altre band pop-punk come i Sum 41, i Simple Plan e gli All Time Low.
Il 16 settembre 2010 Mark Hoppus ha debuttato come presentatore in una serie televisiva: "A Different Spin", in cui discute e presenta varie star e parla della registrazione del loro nuovo album. L'album è attualmente impostato per primavera 2011. In un'intervista a Tom DeLonge, il 30 agosto 2010, ha detto che si sente esattamente pronto per realizzare un nuovo cd. Ha anche commentato il nuovo album sarà una miscela di drum and bass, indie rock e rock da stadio. "Non posso dire che abbiamo sbrigato il lavoro di produzione, ma si può vedere per ora la punta dell'iceberg riguardo all'ultimo disco" ha detto Delonge.
La band ha in programma un tour in Australia nel 2011 come parte dell'annuale Big Day Out festival di musica itinerante, quindi parteciperà solo ad una data del Big Day Out 2011.
L'8 ottobre 2010 Mark Hoppus ha rivelato sul suo blog che sta lavorando ad una canzone dei blink-182 dal titolo: "Not For Real". Egli ha descritto il brano come "uno dei brani più forti e potenti avuti fino ad ora, con una specie di up-tempo, indie-rock,ed Americana vibe. L'uscita dell'album per ora rimane fissata per primavera 2011. Lo stesso Hoppus ha aggiunto il 18 novembre che è intenzione della band consegnare il disco entro aprile-maggio 2011 di modo che venga poi pubblicato poco dopo (previsto per il mese di giugno 2011).

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

Collegamenti esterni

API Calls