In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Anni di attività

    1966 – 1983 (17 anni)

  • Componenti

1965 – 1983
1993 – in attività

Il 2013 segna il ritorno discografico del gruppo in compagnia di Moni Ovadia.
Lo spettacolo "BENVENUTI NEL GHETTO", frutto di questa preziosa collaborazione, é stato registrato nell`unica ed apposita esibizione il 20 Aprile 2013 al Teatro Ariosto di Reggio Emilia(poi replicata in qualche altra occasione).

CD audio + DVD
Etichetta: BTF

Brani
1. Canzone del tempo e della memoria
2. Canto dei sarti ebrei della Wermacht
3. Devarim
4. Umschlagplatz
5. Benvenuti nel ghetto
6. Mordechai Anielewicz
7. Mein Name Ist Stroop
8. Viene un giorno
9. Il sole sottoterra
10. Es Gibt
11. Invocazione

Gli Stormy Six sono stati un gruppo musicale italiano, costituitosi a Milano nel 1966 e scioltosi nel 1983.
Nelle varie formazioni degli Stormy Six hanno sempre convissuto due anime che a turno prendevano il sopravvento: la ricerca del successo commerciale e l'impegno sociale ed intimista. Due tendenze contraddittorie, ma unite da una grande passione per la musica.
Non si può dire che il gruppo abbia avuto un avvio tribolato, visto che all'inizio del 1967 incide subito il suo primo 45 giri, contenente Oggi Piango (cover di All Or Nothing degli Small Faces) e Il mondo è pieno di gente, con l'etichetta Blue-bell.
Nel medesimo anno gli Stormy Six vengono scelti come gruppo spalla dei Rolling Stones per la loro prima tournée italiana. È una grande occasione che gli Stormy Six non sapranno sfruttare, divisi al loro interno nella diatriba tra il pop commerciale, che spopolava alla fine degli anni sessanta, e il filone psichedelico fortemente auspicato e teorizzato da Claudio Rocchi.
Nel 1968, sempre con l'etichetta Blue-bell, esce il nuovo 45 giri Lui verrà / L'amico e il fico e, l'anno successivo, viene inciso il primo LP Le idee di oggi per la musica di domani, album di forte ispirazione psichedelica, il cui totale insuccesso porterà ad una accesa polemica ed alla sostituzione di Rocchi con Massimo Villa.
Il gruppo si vota al pop, incidendo alcuni singoli e prendendo parte ai festival italiani dell'epoca, come il Festival d'Avanguardia della Musica e Nuove Tendenze. È il 1972 quando gli Stormy Six partecipano al Disco per l'Estate con il 45 giri Sotto il bam-bù/Nicola fa il maestro di scuola. Il livello dei testi è particolarmente frivolo e commerciale, tuttavia il pubblico non gradisce.
Sempre nel 1972, con una nuova e repentina virata nel mare delle tendenze musicali dell'epoca, viene approntato L'unità, concept album che rilegge in chiave storico-critica l'unità d'Italia. Il progetto sembra bislacco, ma il pubblico studentesco del dopo Sessantotto interpreta la diversa visione della storia che il gruppo propone come una trasgressione all'educazione "clericalfascista" e gli tributa il primo, tiepido successo.
Nella Milano della prima metà degli anni settanta è un grande fermento di contestazioni studentesche e lotte sociali. Gli Stormy Six incidono Guarda giù nella pianura, una raccolta di canzoni di protesta da tutto il mondo firmate, tra gli altri, da Mikis Theodorakis e Woody Guthrie. Il gruppo diviene una presenza fissa nelle principali manifestazioni musicali (e non) promosse dai partiti della sinistra e dirette al dissenso giovanile.
Nel 1975 si esibiscono al Festival della rivista di controcultura Re Nudo al Parco Lambro di Milano, presentando Un biglietto del tram, un'indovinata raccolta di canzoni (Stalingrado, Dante Di Nanni, etc.) incentrate sul tema della Resistenza partigiana, che divengono subito veri inni della contestazione di sinistra e che al gruppo conquisteranno definitivamente le simpatie del pubblico studentesco.
Il sesto album degli Stormy Six, L'apprendista (1977), fu ben accolto dalla critica e dal pubblico del progressive rock e l'album successivo, Macchina maccheronica (1980) gli valse un posto come esponenti del Rock in Opposition. Georgie Born degli Henry Cow suonò come ospite in Macchina maccheronica e diverse volte si esibì dal vivo con la band.
Gli Stormy Six si riunirono per il solo scopo di esibirsi in alcuni concerti nel 1993.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls