In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina
Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

Senza Collare è musica solo dove musica è luogo di libertà. Altrove senza collare si riserva di essere tutt'altro. La traccia di partenza sarà sempre e solo poesia.

Senza Collare sei tu quando ti svegli e non ne hai voglia e ti giri dall'altra parte.
Senza Collare è un urlo o un ululato se necessario.
Senza Collare è una contraddizione in termini.

Senza Collare è un progetto che nasce nell'anno 2005 a Genova dalla collaborazione, ma prima di tutto dalla fraterna amicizia tra Matteo Calabrò, gia cantante di Bianco Plumbeo e Radioatlantica e Enrico Magnolo, precedentemente bassista negli Zoe.
Al naufragio dei progetti precedenti i due si ritrovano soli ma desiderosi di tornare all'essenza del discorso che li accomuna.

Essenzialmente scrivere. Essenzialmente vivere. Essere senza preconcetti e barriere. Senza collare, insomma.
Sulla scia della parola scritta nascono canzoni.

Nell'anno 2006, vengono contattati per partecipare attivamente alla stesura della colonna sonora originale del cortometraggio horror Stesso Sangue di Stefano Reggiardo e Loredana Caldarola, premiato l'anno seguente al Genova Film Festival.
E' del 2009 la presentazione di letture musicate "Un decennio rosso fuoco" dall'omonimo libro di Giorgio Macario sulla resistenza.
Nel 2010 invece i Senza collare propongono al pubblico dal vivo un tributo a Jack Kerouac dal titolo " L'ultimo vagabondo americano", letture selezionate e commentate dal romanzo "I vagabondi del Dharma", lette da Enrico ed accompagnate da Matteo alla chitarra.

I due autoproducono in casa a basso costo ed alto contenuto emotivo, frusci e vagiti inclusi.

Nelle rare performance live che si strutturano spesso come letture in musica intervallate a canzoni Matteo ed Enrico si avvalgono della collaborazione di Andrea Macario alle percussioni, letture e rumori di fondo.

Ma è meglio non essere troppo sicuri di nulla.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls