In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina
Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    29 Gennaio 1933

  • Luogo di nascita

    Paris, Île-de-France, Francia

  • Data di morte

    22 Luglio 2004 (età: 71)

Sacha Distel

Nazionalità Francia Francia
Genere Jazz Pop
Periodo di attività musicale 1950 – 2004
Strumento chitarra

Sacha Distel, nome d'arte di Sacha Alexandre (Parigi, 29 gennaio 1933 – Rayol-Canadel-sur-Mer, 22 luglio 2004), è stato un cantante, chitarrista, compositore, attore francese. È stato uno degli artisti francesi di maggiore rinomanza internazionale, apprezzato in tutto il mondo per le sue qualità di cantante, chitarrista di jazz e showman televisivo - ha condotto anche uno show negli Stati Uniti.

Biografia
Chitarrista di talento, iniziò diciassettenne la sua carriera nella formazione dello zio, il compositore e direttore d'orchestra Ray Ventura.

Nei primi anni cinquanta si trasferì per qualche tempo negli Stati Uniti, dove ebbe modo di conoscere e lavorare con jazzisti come Dizzy Gillespie, Tony Bennett, Quincy Jones.

Il debutto come cantante avvenne nel 1958 e il successo arrivò nello stesso anno, grazie alla canzone Scoubidou, des pommes… des poires, che interpretò per la prima volta al Casinò di Algeri e lo lanciò a livello internazionale.

In Italia è stato ospite di molte trasmissioni televisive e ha partecipato al Festival di Sanremo 1968, cantando il brano No amore in abbinamento con Giuni Russo (al suo debutto con il nome di Giusy Romeo).

Distel ha registrato come cantante più di 200 canzoni ed è stato anche un compositore di colonne sonore.

"Sacha Distel è stato una delle figure più grandi della canzone francese" ha dichiarato il Presidente francese Jacques Chirac il giorno della sua scomparsa.
Vita privata
Dal 1958 al 1959 ha avuto una love story con l'attrice Brigitte Bardot, seguita attentamente dalla stampa scandalistica e che aiutò a lanciarlo nel mondo della musica.. In seguito si è sposato, nel 1963, con la sciatrice francese Francine Bréaud. Nato a Parigi, sangue ebreo-francese-spagnolo-turco nelle vene,

nell'immaginario collettivo il bellissimo, simpatico Sacha dagli occhi dorati resterà per sempre un superfortunato: fu infatti uno degli ”uomini della Bardot”, al massimo del suo splendore, forse il più bello e sinceramente innamorato.
Per B.B. e gli ”ozi di Saint-Tropez” il talentuoso Distel - aveva iniziato giovanissimo a suonare il piano nella grande orchestra dello zio Ray Ventura dove il cantante era un giovane, irresistibile Henry Salvador - si era dedicato alle canzonette, vanno ricordate Quand j'y pense , suo primo successo, Scoubidou , Oh, quelle nuit , Personalites e Mon beau chapeu , cogliendo il successo anche in Italia.

Ma chi ama la musica vorrà tenerlo nel cuore soprattutto per quel suo particolare modo di suonare la chitarra - suonata pensando al suo idolo, Django Reinhardt, nel '54, un anno dopo la morte del suo eroe, venne votato jazzista dell'anno - che lo portò non solo a incidere dischi basilari per il jazz d'oltrAlpe ma a suonare con jazzisti celeberrimi come Clifford Brown, Kenny Clarke, Barney Wilen, John Lewis, Woody Herman e Stan Getz arrivando però al grande successo suonando la chitarra al fianco della musa dell'esistenzialismo Juliette Greco.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Effettua l'upgrade

Artisti simili

In evidenza

API Calls