È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    6 Novembre 1963

  • Luogo di nascita

    Pomona, Los Angeles County, California, Stati Uniti

  • Data di morte

    1 Aprile 1998 (età: 34)

Rozz Williams (vero nome Roger Alan Painter, Pomona, California, 6 novembre 1963 - West Hollywood, California, 1 aprile 1998) è stato un cantante statunitense, fondatore dei Christian Death.

Figlio minore di una famiglia di protestanti battisti, Rozz Williams crebbe ascoltando dischi di Roxy Music, Iggy Pop, Velvet Underground; verso la fine degli anni '70 si innamorò dello spirito e della cultura punk.

I sui primi gruppi si chiamavano The Crawlers, No, The Upsetters e The Asexuals,dove Rozz suonava la chitarra, l'organo e cantava.

Da segnalare che in quel periodo inizio’ l’amicizia con Jill Emery, che sara’ poi bassista sia nelle Superheroines di Eva O, sia negli Shadow Project, sia nelle piu’ conosciute Hole, il gruppo di Courtney Love, vedova di Kurt Cobain…

In seguito, dopo l’incontro con un tale di nome Jay, formo’ un gruppo che si chiamava Daucus Karota (nome che verra’ riutilizzato piu’ avanti per un altro progetto), ma la cosa duro’ poco.

Nell’ottobre 1979 infatti, prende forma la prima formazione embrionale dei Christian Death.

Rozz Williams: voce

George Belanger: batteria

James McGearty: basso

Jay: chitarra

Pochi furono i concerti fatti da questa formazione che, nel gennaio dell’81, si sciolse.

Rozz comincio’ ad incentrarsi sui Premature Ejaculation con il suo ragazzo, Ron Athey.Anche qui pero’ le cose durarono poco, un po’ per le quantita’ eccessive di droga che assumevano i due, un po’ a causa della musica che proponevano (un muro di nastri, suoni e rumori), un po’ per le loro performance troppo estreme

in un concerto Ron uccise un gatto, lo mise in croce e poi se lo mangiò, cominciando poi a vomitare per tutto il palco…

I Christian Death ripresero a suonare quando Belanger e McGearty presentarono a Rozz Frank Angew e , soprattutto, suo fratello: Rikk Angew.

Rikk era un musicista molto noto nell’underground californiano dell’epoca,perche’ aveva creato gli Adolescents,un gruppo punk.

Grazie alla popolarità di Rozz(per le sue performance blasfeme e forti) e di Rikk (per gli Adolescents), i Christian Death cominciarono a suonare sempre piu’ spesso in giro e a farsi notare. Fu circa in quel periodo che durante uno show, Rozz fu crocefisso da Ron che poi gli tagliò i palmi con una lametta…

L’Enigma infatti li mise sotto contratto per un mini lp,che venne presto registrato agli Orange Studios.

L’etichetta però decise di non stampare il disco,ma di estrapolarne solo un brano,”dogs”,da inserire nella compilation ”Hell Comes To Your House”,a cui parteciparono, tra gli altri, anche le Superheroines di Eva O. In quelle circostanze Rozz ed Eva si conobbero, e decisero di andare ad abitare insieme, con Ron come terzo comodo.

La Frontier mise sotto contratto i Christian Death per la registrazioni di un album,ma la qualità dei 6 brani registrati per Deathwish non li soddisfaceva.Cosi’ decisero di rifare tutto da capo.

<–Le sessioni di registrazione devono essere state allucinanti-> .In un intervista di qualche anno fa,Todd Dixon (batterista di Rozz nel periodo 94)disse che uno degli aneddoti piu’ assurdi che Rozz confessò in una trasferta da un concerto all’altro, fu che durante le registrazioni di Only Theater of Pain,lui si fece chiudere nella stanza per le voci, al buio, con i testi, una candela e droga, registrando tutto in una notte.Da segnalare che alle registrazioni dell’album parteciparono anche i 2 fidanzati di Rozz,Eva e Ron,ai cori. Il disco non fu accolto benissimo, soprattutto da parte dei moralisti cristiani che,vedendo in quel disco una minaccia per i riferimenti espliciti al satanismo,boicottarono molti loro concerti e distrussero in tv una copia del disco.Viene da sorridere pensando che oggi c’e’ un altro tizio che fa le stesse cose,ha le stesse reazioni ma suona davanti a migliaia di persone….Riguardo quegli episodi,dice Rozz : ”…Fui felice di vederlo in tv ad una trasmissione religiosa che guardavano i miei.Era uno special sulle influenze sataniche nella musica,avevano fatto sentire il disco e poi lo avevano distrutto. Questo mi impressionò moltissimo, pensai che se questa gente lo conosceva ed aveva un simile risentimento nei suoi confronti, sicuramente per altre persone era la stessa cosa.I miei non erano molto felici dei miei testi. Un giorno lessero i testi, e non ne erano contenti, ma dopo averglieli spiegati hanno lasciato stare…”.

Problemi di ego tra Rikk e Rozz e, soprattutto, dipendenza da droghe, portarono il gruppo allo sfascio. Appena finiti i demo per un nuovo brano, "Sleepwalk" (presente su Invocations), Rikk se ne andò. Fu sostituito per un po’ da Eva O, che lasciò quasi subito in favore di Michael Montana. Poi fu George Belanger ad andarsene,sostituito da China.

Le cose sembrarono migliorare quando un etichetta francese, L’invitation Au Suicide,contatto’ un Rozz depresso e con i capelli rasati ai lati, per proporgli la ristampa europea di "Only Theatre Of Pain", la pubblicazione delle 6 tracce originariamente registrate per il mini Deathwish ed un nuovo album, il tutto promosso da un tour europeo.

Visto che l’idea lo allettava,ma il gruppo non c’era piu’,Rozz chiese a Valor Kand,un ragazzo conosciuto da qualche tempo che era leader dei Pompeii 99 (con cui i C.D.avevano fatto dei concerti),di unirsi a lui per questa avventura europea.

All’inizio R.voleva cambiare nome, ma sia Valor che l’Invitation au Suicide lo convinsero a continuare a tenere la sigla Christian Death, sua creazione adolescenziale.

E qui prese forma la nuova formazione ufficiale dei Christian Death

Rozz: voce

Valor: chitarre

Gitane Demone: tastiere e voce

David Glass: batteria

Constance: basso

Il gruppo comincio’ a suonare nell’area di Los Angeles(storica la performance all’Alexandria Hotel e parteciparono ad una trasmissione televisiva mimando "Romeo’s Distress" e "Cavity", prima di partire per l’Europa.

Il primo concerto fu a Parigi, il 12 febbraio 1984, cui susseguirono una serie di date dalla fortuna altalenante per colpa della non sempre buona affluenza di pubblico. Da una di quelle serate (quella di Amsterdam, per la precisione)fu tratto il semi-bootleg ”Catastrophe Ballet Live”, pubblicato postumo. Questo vinile,sia nella versione originale,sia nella ristampa,e’ ormai introvabile. Il gruppo comunque registro’ ai Rockfield di Monmouth (gli stessi utilizzati dai Bauhaus) un altro gioiello: "Catastrophe Ballet".

Il disco si discostava completamente dal primo album, dimenticando le pulsioni sessuali e sataniste a favore di liriche più introspettive,personali seppur surreali.La musica poi divenne più eterogenea, grazie all’utilizzo di Rozz di linee vocali(cosa che non aveva fatto su Only),all’innesto di tastiere e alla voce di Gitane. Valor, considerato dai fan inferiore a Rikk Angew, aveva però dalla sua un ottimo gusto per gli arrangiamenti.

A registrazioni ultimate, Constance se ne andò, rimpiazzata da Dave Roberts. Rozz parti’ per l’America qualche giorno dopo,schiacciato dallo stress,dalla fame e,soprattutto,dalle droghe,unite ad una forte depressione. Valor stesso ammise che nelle date europee di Catastrophe Ballet,Rozz tento’ varie volte il suicidio.

Il gruppo,quindi,avrebbe dovuto sciogliersi.Ma le cose non andarono cosi’.Valor e gli altri,infatti,tornati in U.S.A., ripresero i contatti con Rozz per adempiere al contratto firmato con l’invitation au suicide,ovvero:stampa U.S.A. di cat.ballet, nuovo album e tour americano.

Le date andarono bene(una di queste è immortalata nel live”decomposition of violets),al contrario delle registrazioni di Ashes che furono,invece, travagliatissime…anche qui,come per la prima volta,furono problemi di ego(tra Valor e Rozz)e di droga a portare fratture. Cosa che interruppe le sessioni di registrazione (il disco è oggi considerato un EP più che un LP). Rimasero fuori Lullaby (reperibile su vari bootlegs, su tales of innocence e, risuonata, su insanus,ultio….), spectre, haloe(entrambe edite postume su invocations)e this mirage (su alcuni bootleg e sulla compilation postuma).

I barocchismi presenti su questo disco superano di gran lunga i pur raffinati arrangiamenti di Catastrophe Ballet…Ma la cosa non funzionava lo stesso.Rozz era stanco,stufo delle tournee e, soprattutto, schiavo dell’eroina. Cio’ non fermo’,comunque,i progetti dei Christian Death,che intrapresero una nuova tournee,accompagnati da Bari Bari(futuro Mephisto Walz)alla seconda chitarra e Jeff Williams al basso. Le date andarono benissimo e il tutto culmino’ con una stravaganza,ovvero uno show con banchetto,proiezioni e Rozz che aveva quattro abiti di scena,tenutasi al Roxy a L.A.

A questo punto,non restava che tornare in europa per una nuova serie di concerti,partendo dall’Italia. Ma Rozz mollo’ definitivamente tutti per dedicarsi ad altro…Del periodo ricorda : “…volevo fare cose sperimentali,mentre gli altri volevano rimanere attaccati a quegli stilemi…chiesi loro di non utilizzare piu’ il nome Christian Death perche’ rappresentava molto per me,ma in seguito scoprii che non lo avevano fatto e che anzi,suonavano anche brani da Only Theatre of Pain,dove loro non c’entravano nulla…la cosa mi diede molto fastidio,ma preferii concentrarmi sulle mie cose piuttosto che intraprendere un azione legale".

Con Chuck Collison formo’ gli Happier Place on Earth,un progetto di installazioni stradali che in seguito divento’ una specie di etichetta personale per fare uscire materiale proprio su musicassetta,poi rimise in piedi i Premature Ejaculation.Gli show erano pero’ anche piu’ estremi di quelli del 1981,e la gente comincio’ a disertare gli spettacoli dei P.E.,cosa che rendeva praticamente impossibile trovare posti dove suonare.

Nonostante questo,lui continuava a lavorare sui suoi nastri,e nel 1988 fece due date a nome Christ Death con Eva O.(per festeggiare il loro matrimonio,suonando una caterba di cover punk)e pubblico’ il primo album dei Premature Ejaculation,Assertive Discipline.

Eva poi,convinse Rozz a formare un nuovo gruppo,gli Shadow Project,con Bari Bari all’altra chitarra,Johan Shumann al basso.

Da notare che in quegli anni usci’ anche an official anthology of live bootlegs dei Christian Death,disco di vari pezzi dal vivo del periodo 1984-1985 di cui Rozz non ricevette nemmeno una lira….

Nell’89 Rozz venne a sapere che il suo ex compagno Valor, gironzolava per l’Europa dicendo che,nell’ordine,Rozz era malato,ricoverato grave all’ospedale ed infine morto.Questo non piacque a R.che rimise in piedi i Christian Death con Eva O.ai cori,Casey al basso e nientepopodimenoche’ Rikk Angew alla chitarra!!!Furono date infuocate,perlopiu’ in posti piccoli,dove la gente stentava a credere che fosse Rozz a cantare.

Nel 90 si concentro’ sul progetto Shadow Project con la moglie Eva, accompagnato da Paris alle tastiere, Jill Emery (ex Superheroines ed ora con le Hole)al basso e Thomas Morgan alla batteria.

Dopo un po’ di concerti in california,furono messi sotto contratto dalla Triple x che fece uscire nel 1991 il loro primo album omonimo.Album ottimo,includeva anche due outtake del periodo C.D. 81-82 riregistrate per l’occasione,ovvero working on beyond(l’originale si puo’ trovare su Invocations o su an official anthology of live bootlegs,tagliata)ed Into the light(su alcuni bootleg,tra i quali Stick a finger)piu’ la cover di Holy Holy di David Bowie.In Seguito una loro cover di Alice Cooper,Dead Babies,fu inclusa su una compilation tributo. Ora bisognava promuovere il tutto,ma causa la scarsa vendita dell’album,mancavano i soldi per una tournee.La Cleopatra si fece avanti,e propose a Rozz di fare uscire un disco,un 10” ed un 7” dei Christian Death,nme che vendeva e che quindi poteva finanziare progetti futuri.Non senza un minimo di indecisione,Rozz accetto’ed insieme ad Eva,Listo e David Melford incise le basi per quelli che sarebbero diventati The Iron Mask,Skeleton Kiss e il singolo di Spiritual Cramp.L’idea di rozz era di riproporre vecchi brani attualizzandoli e modificandoli.Purtroppo pero’ la Cleopatra non fu corretta,e diede alle stampe il disco prima che Rozz ed Eva(in tour con gli Shadow Project)potessero mixare e modificare l’album. Le registrazioni infatti,suonano come “casalinghe”,senza mordente,. I dischi erano nei negozi…E Rozz non poteva farci nulla.

Di materiale nuovo in quel disco,non c’era nulla,tranne una versione aggiornata di Skeleton Kiss,un pezzi dei Christian Death risalente al 1981(l’originale e’ rintracciabile su Doll’s Theater) e una cover dal vivo di Down In The Park di Gary Numan,ripresa in seguito anche dal tizio di cui parlavo all’inizio….

Divertente ricordare come il cd sia dedicato alla memoria di Valor Hand(storpiatura di Valor Kand),quasi come se Rozz volesse ripagare con la stessa moneta l’ex amico, che dedico’ The Wind Kissed Pictures alla memoria di Rozz nelle note interne….

In ogni caso quel periodo era un casino.Rozz ed Eva non ce la facevano piu’,stressati da tour,droghe e pressioni,e si trasferirono da Los Angeles nella zona alta di Las Vegas,dove completarono le lavorazioni del secondo album degli Shadow Project,Dreams for The Dying.Inutile dire che si tratta di un'altra gemma,forse il capitolo migliore del catalogo S.P.,pregno com’e’ di pessimismo latente,musiche dissonanti e liriche al limite del suicidio.Da notare che nello stesso periodo uscirono assertive discipline dei Premature Ejaculation e Every king a bastard son di Rozz Williams,un lavoro basato sui suoi spoken word.

Subito dopo il tour per la promozione di D.F.T.D.,Rozz incise assieme ad Eva,William Faith,Paris ,Scat Elis,Eric Christides ed altri,una ventina di canzoni a nome Christian Death,dieci di cui furono scelte dalla Cleopatra per l’album The Path of Sorrows.Erano anni che non usciva un disco di inediti cantato da Rozz Williams a nome Christian Death,e nonostante il suono si avvicinasse di piu’ agli Shadow Project piuttosto che ai primi,era veramente un gran ritorno.

Quando Valor seppe che era uscito un disco con quel nome,denuncio’ Rozz e la Cleopatra che per proteggersi non pago’ i diritti degli ultimi dischi a quest’ultimo.

Inutile dire che il signor Williams non fu felice di queste due situazioni,e per rifarsi chiamo’ Rikk Angew e George Belanger per organizzare un concerto estemporaneo con la vecchia formazione.Stavolta non si parlava piu’ di concerti in piccoli club e pub,voleva fare le cose in grande.

Il concerto fu organizzato alla Patriotic Hall il 12 giugno,e venne immortalato in video(Live) e in cd(Iconologia).A guardare le immagini,c’e’ da piangere per non esserci stati….Fantastici,con un Rozz in Piena forma,un pelato Belanger che picchia come ai vecchi tempi e un Rikk Angew che avra’ messo su qualche chilo,ma non ha perso nemmeno un grammo del suo stile.Due brani nuovi(cry baby-splendido!-e some man the other)ed una cover,kill your sons di Lou Reed,le chicche della serata.Una gran serata.

L’ultimo concerto della storia dei Christian Death.Quelli veri.

Il 93 fu un anno di transizione.E di nuovi problemi.La causa di Valor aveva svuotato le tasche di Rozz Williams e quelle della Cleopatra,e per far fronte alle spese uscirono tonnellate di raccolte e live(invocations,tales of innocence,sleepless nights…..)a nome Christian Death featuring Rozz Williams,Necessary Discomforts dei Premature Ejaculation e,per il mercato europeo,Mandylyon,a nome Christ Death(sempre raccolta,sempre speculazioni….).

Un altro fatto importante fu che,alla fine della tournee americana con gli Shadow Project,Eva O e Rozz si separarono a causa di problemi legati alla bisessualità di lui,invidie ecc…

C’e’ da dire pero’ che nessuno dei due fu felice della cosa,soprattutto Rozz che non si fece mai una ragione del fatto,non poteva darsi pace per non essere riuscito a portare avanti una relazione che durava ormai da anni…

In ogni caso,il tour europeo degli Shadow Project era stato pianificato,e Rozz parti’ verso il vecchio continente con Marc Barone al Basso,Oscar Madrigal Izzo alla batteria e(credo)Roxy alla chitarra.I concerti andarono abbastanza bene,anche se,per quello che ho visto sulle video bootleg,non era un Rozz particolarmente in forma…

Nel 94 la Cleopatra diede alle stampe “the rage of angels”,ovvero il materiale di scarto delle sessioni di “the path of sorrows”.Molto simile a quest’ultimo,era forse meno particolare.Fu l’ultimo disco di inediti dei Christian Death con Rozz Williams…

Esce sempre nel 1994,in tuned out,live postumo degli shadow project,che contiene gli inediti when the heart breaks,lore e guilty stroke,oltre a Panic In Detroit(cover di Bowie)e Still Born/Still Life,gia’ presenti sugli ultimi 2 album in studio dei C.D.

Inoltre vede la luce il nuovo lavoro dei Premature Ejaculation,estimating the time of death,Shrine dei Daucus Karota(ovvero la formazione degli shadow project in europa l’anno prima),un disco di dark-blues con la cover di Raw Power di Iggy Pop e gli Stooges e quello degli Heltir,neue sachlichkeit.Quest’ultimo,non e’ nient’altro che un folle collage di suoni e nastri sovraincisi,con l’utilizzo dei piu’ svariati strumenti.

Per quanto riguarda i concerti,per tutto l’anno Rozz fu in tour,spesso accompagnato da Gitane Demone come supporto,e a ottobre suono’ per la prima volta in Italia.Fece tre date,una il 17 novembre a Meolo,una il 15 novembre a Roma(in cui suonarono,come supporto,i grandissimi Spiritual Bats) e una il 13 novembre a Torino.Da segnalare il concerto di Roma,dove Gitane non pote’ partecipare per cause semi-oscure(si parla di problemi alla dogana…..mah….)e fu sostituita dai Death-Rocker italiani Spiritual Bats.

Personalmente,purtroppo,non ho potuto assistere a quegli shows per svariati motivi,ma tranne i soliti detrattori,i commenti erano entusiastici.

Da questa tournee fu tratto,postumo,il Live in Berlin,a nome Rozz Williams, registrato a Berlino.

Sempre da questi concerti,e’ tratto il live di Gitane Demone, With Love and Dementia,chwe contiene 2 pezzi(Sleepwalk e Lament)cantati con Rozz Williams.La data in questione e’ quella di Cannes,e l’intero concerto di Rozz puo’ essere scaricato gratuitamente in rete dal sito di Todd Dixon,Rozz 94.

I due anni successivi,95 e 96,furono impiegati per la registrazione di Dream Home Heartache, con Gitane Demone,e relativa tournee americana e europea.

Sempre nel 96 fu registrato e pubblicato The Whorse’s Mouth,altro disco di spoken word realizzato con l’aiuto di Ryan Gaumer,suo compagno di appartamento.Notevolmente superiore al precedente spoken w,T.W.M. e’ incentrato sul problema dell’eroina,fardello che non abbandono’ mai Rozz e che lo segui’ fino a poche manciate di mesi dopo.

Verso l’inizio del 97, Rozz cominciò a lavorare sulla stesura del cortometraggio/colonna sonora Pig,che usci’ postumo nel 99,cosi’ come wound of exit,ultimo lavoro doppio dei premature ejaculation,che usci’ nel 98.

Sempre nel 97 Rozz fu coinvolto nel progetto EXP nell’insolito ruolo di bassista,affiancato da Paris e da altri membry della family.Personalmente ritengo EXP un disco assurdo,cosi’ zeppo di strumenti e loop,ma molto piu’,mi si passi il termine,accessibile rispetto ai lavori di P.E. e Heltir,risultando quindi molto interessante,soprattutto dopo nomerosi ascolti.

Questo pero’ era un periodo discendente nella popolarita’ di Rozz.Non si sa come mai,ma la gente scarseggiava ai concerti e non acquistava i suoi dischi.Forse il motivo puo’ essere cercato nel fatto che lui non usasse piu’ il nome Christian Death,e non bastarono due furbate della Cleopatra(che fece uscire rispettivamente nel 95 e nel 96 due album di remix,Death in Detroit e Deathmix) a migliorare la situazione.

A leggere le interviste,sue e di amici,Rozz stava male.Troppo.Con gli altri e con se stesso.

Nel gennaio 98,dopo aver cantato dal vivo al Perversion di L.A. in un concerto in memoria dell’amico Erik Christides(l’ultima apparizione pubblica di Rozz), rincontro’ Eva O.

Insieme decisero di incidere un nuovo disco degli Shadow Project,che uscira’ postumo.

Si Tratta di From The Heart,un disco perlopiu’ acustico in cui vengono ripresi anche alcuni pezzi dei vecchi S.P.Personalmente lo ritengo un lavoro ineguale,che sarebbe dovuto essere studiato un po’ di piu’. Contiene comunque delle gemme, una su tutte Forever Came Today, dove Rozz sembra avere ritrovato una fede in Dio.

Degli ultimi giorni di Rozz si sa poco. La sera prima della sua morte incontro’ Eva e si congratulò del lavoro appena concluso per il disco degli S.P., la salutò e si diedero appuntamento per la settimana seguente.

Rozz Williams fu trovato morto impiccato il 1°Aprile del 1998 nel suo appartamento da Ryan Gaumer. Non lasciò nessuna biglietto. Forse però una lettera la lasciò. La scrisse due anni prima. Il testo di 13 dec.1334, su The Whorse’s Mouth.

Dopo la sua morte si moltiplicarono i tributi in sua memoria. Decine di siti internet,commemorazioni,show e pubblicazioni audio/video/cartacee più o meno lucrose e speculative.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

Collegamenti esterni

API Calls