In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

Inglese d’adozione, Roberto Dell’Era vive e respira la scena musicale internazionale degli anni ‘90 attraverso progetti e collaborazioni tra Londra e Birmingham. Nel 1999 fonda il gruppo Love Trip, che per tre mesi consecutivi risulta la band emergente più votata d’Inghilterra nel concorso indetto dal portale di British Telecom. Nel 2002, con il gruppo SolarFlares, nel quale è autore dei testi e delle musiche, viene scelto a far parte del cast di BBC 1 per un programma di concerti dal vivo sulle nuove tendenze musicali in Inghilterra. Nel 2004 collabora con la band Phoney con i quali partecipa, in qualità di bassista, a un tour promozionale negli USA e a un concerto all’Alexandra Stadium di Birmingham di fronte a 30.000 persone.

Nell’estate del 2005 torna in Italia invitato da Diego Mancino per collaborare alla produzione artistica del suo primo album, “Cose che cambiano tutto”. Nel gennaio del 2006, Manuel Agnelli ascolta un suo demo e lo invita a un’audizione e, subito dopo, a unirsi al gruppo per dare un sound più internazionale alla band. In qualità di nuovo bassista degli Afterhours, partecipa al tour europeo e al successivo negli USA, alla corte di Greg Dulli e Mark Lanegan, per un totale di 35 concerti.

Nel 2007 esce il singolo “Ami Lei o Ami Me, capace di fondere la melodia italiana con l’anima e la scrittura di un musicista inglese, che entra immediatamente in programmazione sulle principali radio italiane. Nello stesso anno partecipa come autore e musicista al secondo album dei Lombroso, il gruppo di Dario Ciffo ed Agostino Nascimbeni. Nel 2008 registra con gli Afterhours l’album “I Milanesi ammazzano il sabato”, dove compare nella veste di musicista, cantante ed autore. Sempre nel 2008 con gli Afterhours intraprende il secondo tour negli USA e partecipa al concerto del primo maggio a Roma, esperienza che si ripeterà anche nel 2009. Nel 2008 rilegge insieme ai Calibro 35 “L’Appuntamento”, celebre brano di Ornella Vanoni; il singolo entra in programmazione su Radio Deejay e i Calibro 35 vengono giudicati tra i gruppi rivelazione dell’anno. Sempre nel 2008 viene invitato a suonare sull’EP “Le Cose Che Contano” di Dente insieme a Enzo Cimino ed Enrico Gabrielli. Nel 2009 sale con gli Afterhours sul palco dell’Ariston vincendo il premio della critica con il singolo “Il Paese è Reale”. L’anno si conclude con il terzo tour negli USA del gruppo. Nel 2010 insieme a Calibro 35, Il Genio e Dente sviluppa il progetto Lato Beat Vol.1, rilettura di due brani degli anni ’60 (“Precipitevolissimevolmente” e “Il Beat Cos’è”).

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls