In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    10 Marzo 1955 (età: 63)

Richard Philip Henry John Benson (Woking, 10 marzo 1955) è un chitarrista e personaggio televisivo italiano di origini britanniche. Personaggio controverso del panorama musicale e televisivo italiano, nella sua carriera ha condotto diverse trasmissioni radiofoniche a sfondo musicale; in televisione, è saltuariamente ospite di programmi varietà. Durante i concerti, inoltre, è spesso oggetto di insulti e lanci di oggetti sul palco.

Nato a Woking, presso Londra, Richard Benson si trasferisce a Roma nel 1965. Nel 1966 fonda il suo primo gruppo, i The Horse, con cui vince un festival di musica per esordienti organizzato presso Woking East. Nel 1967 forma gli Atomi, poi gli Artificial Paradise, che arrivano secondi classificati nella sezione gruppi del "Festival di Primavera". Nel 1968, con il gruppo The Light, organizza una serie di concerti nelle scuole occupate di Roma. Si avvicina al rock progressive nel 1970 col gruppo Una Strana Famiglia. Nel 1970 fonda, assieme ad altri musicisti, il gruppo Buon Vecchio Charlie, esponente minore della scena progressive rock italiana di quel periodo, tra le cui fila militavano alcuni componenti della backing band di Claudio Baglioni. Un unico album, omonimo del gruppo e con musica quasi interamente strumentale, fu inciso nel 1971 dalla piccola casa discografica veneziana "Suono". Tuttavia l'album non fu distribuito e solo nel 1990 ne venne realizzata un'edizione limitata su cd dalla "Melos", mentre nel 1999 fu ripubblicato dalla "Akarma" con due nuove tracce e anche su LP, riscuotendo un certo successo fra gli appassionati del genere, soprattutto all'estero.

Nel 1972 il gruppo si sciolse e alcuni suoi componenti entrarono a far parte dei Libra. Richard Benson continuò a suonare come solista e partecipò, nello stesso anno, al festival di villa Pamphili, primo di una serie di eventi live come il "Festival di Palermo". Nello stesso anno condusse uno spazio nella trasmissione radiofonica "Per Voi Giovani" ideata da Renzo Arbore dal nome "Novità 33 Giri", proponendo novità discografiche. Successivamente suonò come turnista con i gruppi L'era D'Acquario e i Rovescio Della Medaglia.

Nel 1984 pubblica un 45 giri dal titolo Renegade (Golden Sound), caratterizzato da suoni electro-metal, successivamente pubblica due videocassette didattiche per insegnare a suonare la chitarra, la prima del 1995 intitolata "Lezioni di Chitarra Rock, Metal, Rock-Blues, Guitar Tricks" insegnando anche la sua tecnica personale del "Pick Fall", e la seconda videocassetta uscita nel 1999 intitolata "La Velocità D'Esecuzione Nella Chitarra Metal Progressive" tramite edizioni "PlayGame Music".
Nello stesso anno pubblica il disco Animal Zoo, cimentandosi nell'italo disco sulla scia di Simonetti Kasso. Nel 1992 comincia un tour con il gruppo napoletano Targhe Alterne, esibendosi in numerose date all'Alpheus di Roma e in giro per l'Italia, presentando brani della storia del rock di artisti come (Jimi Hendrix, Deep Purple, Pink Floyd ecc.).

Del 1999 è l'ultimo disco realizzato in studio, Madre Tortura, che contiene due degli autentici manifesti del Benson-pensiero: Madre Tortura (ribattezzata Madre Parrucca dai fans) e Gerarchie Infernali (quest'ultima ancora senza musica, solo recitata). Completano l'album i due strumentali Adagio In Re e C'è Ancora Un Colore Nella Notte.

È nel corso della seconda metà degli anni novanta che Richard Benson raggiunge, probabilmente, l'apice della sua carriera musicale e della sua popolarità come chitarrista. In questi anni si esibisce spesso dal vivo in molti dei locali più prestigiosi di Roma e il suo show è ancora incentrato esclusivamente sulle canzoni, con la presenza di alcuni momenti di recitazione trasgressiva (amplessi simulati, ferite sul corpo più o meno reali) a fare da corollario alla musica. Il suo aspetto estroso contribuisce alla popolarità del personaggio: onnipresenti giubbetti di cuoio indossati a torso nudo, parrucca dai lunghi capelli neri a celare la calvizie (qualcuno sostiene sia sofferente di alopecia, ipotesi realistica per il fatto che lo stesso Benson si disegna sempre le sopracciglia e non mostra peluria sul torace perennemente scoperto), occhiali scuri di varie fogge e un linguaggio molto volgare. Il repertorio è composto dai suoi brani storici Madre Tortura, Adagio In Re e Gerarchie Infernali, e dalle cover A Whiter Shade Of Pale dei Procol Harum e Another Brick In The Wall dei Pink Floyd e da un blues chiamato in seguito C'è Ancora Un Colore Nella Notte. A questi fecero seguito, solo nell'ultimo anno, La Vita È Il Nemico, Tema Per l'America e la semi-sconosciuta Donna Solo Per Un Taglio.

Richard Benson partecipa al film Il Segreto di Santa Vittoria con Anthony Quinn, Anna Magnani, Virna Lisi e Giancarlo Giannini, per la regia di Stanley Kramer. Come giornalista di musica aveva iniziato a collaborare nel 1972 alla rivista "Ciao2001" e ha scritto per la rivista "Chitarre" e per altre testate musicali come ad esempio "Super Sound", occupandosi della recensione di dischi progressive metal e di metal tecnico.

Gli anni tra il 1975 e il 1977 vedono Richard nella veste di talent scout, produttore, giornalista e opinionista musicale sia in Italia che all'estero, nonché showman, dj, cantautore e presentatore televisivo nelle tv romane GBR, Tvr Voxson, PTS, TVA40 e Nuova Tele Regione. Nel 1978 conduce su TVA40 la trasmissione "Scala A Interno 5", che viene apprezzata da critica e pubblico tanto che l'anno successivo, il 1979 crea e conduce "Ottava Nota", trasmissione settimanale nella quale presenta novità discografiche appartenenti a quei generi musicali non diffusi dai maggiori canali di comunicazione, proprio con lo scopo di far conoscere alle masse quella musica che altrimenti resterebbe confinata ad un pubblico di nicchia, il tutto interagendo con le telefonate in diretta del pubblico, in modo analogo a quanto accadeva nei suoi concerti.

Nel 1981 partecipa alla realizzazione del film L'Inceneritore del regista Pierfrancesco Boscaro assieme a Flavio Bucci e Ida Di Benedetto, interpretando il ruolo di un capobanda di malavitosi ed occupandosi della colonna sonora.

Nel 1985 fa parte del cast di Quelli Della Notte, il popolare programma televisivo diretto da Renzo Arbore, nel ruolo del "metallaro".

Nel 1990 conduce su Radio Rock assieme a Prince Faster 6 puntate dedicate in modo specifico alle chitarre e alla tecnica chitarristica.

Nel 1992 il regista Carlo Verdone lo ha voluto accanto nella pellicola Maledetto Il Giorno Che T'ho Incontrato, in cui interpreta sé stesso nell'improbabile trasmissione Juke-Box All'Idrogeno, dove esegue il Carillon Infernale (una delle sue personali tecniche chitarristiche) e disquisisce con lo stesso Verdone su Jimi Hendrix.

Nel 2003 è impegnato per 12 puntate nel circuito nazionale come opinionista per la trasmissione della RAI I Solati, un'appendice satirica de L'isola dei famosi, nella quale inveisce contro Adriano Pappalardo (è nota una certa rivalità fra i due).

Dal 2004 conduce, ogni venerdì alle 22 sull'emittente locale romana TeleVita ch65, un nuovo programma, Cocktail Micidiale, rinominato semplicemente Richard Benson nella puntata del 18 novembre 2005, in quanto non è più presente l'altro conduttore e amico Gianni Neri. Quest'ultimo, che rappresenta l'alter ego di Richard, ritorna in trasmissione la settimana prima dei due ultimi concerti romani dello stesso Benson. La gran parte del materiale che viene proposto durante la trasmissione televisiva è fornito da Angelo Carpenelli, che ha un negozio di dischi metal a Roma. Durante la suddetta trasmissione, della quale è apprezzabile l'assoluta sincerità dei commenti sui dischi, Benson asserisce di essere una sorta di confidente personale di molti degli artisti che presenta. Dal settembre 2006 prende il posto in regia e post-produzione Gianluca Di Noia, apprezzato dallo stesso Richard. Il programma nel corso del 2007 e del 2008 ha cambiato spesso il nome, ovvero Anche La Rabbia Ha Un Cuore e ultimamente Per Corde E Grida.

Richard Benson ha inoltre partecipato a interviste da parte di Massimo Marino per il programma ViviRoma Television in onda su diverse tv romane e satellitari.

Il 28 settembre 2006 (con replica l'8 dicembre) è ospite della trasmissione televisiva "La Grande Notte di Rai 2", intervistato da Gene Gnocchi.

Agli inizi del 2007 è più volte ospite su RaiDue alla trasmissione Stile Libero Max, dove giudica alcuni artisti esclusi dall'imminente Festival di Sanremo. Uno di questi artisti di nome Francesco Boccia si presentò davanti a Benson con una canzone intitolata "Cucciolo", provocando esagerate reazioni da parte di Benson. La scena risultò talmente divertente che Boccia ricantò il brano in un'altra occasione, fingendosi un cantante heavy metal; la canzone "Cucciolo" fu interpretata anche da Den Harrow che, ospite della trasmissione, la presentò come il suo nuovo singolo. Subisce anche lo scherzo di Max Giusti (stesso conduttore de I Solati) che millanta di avere i Dream Theater ospiti in studio. Lo scherzo consiste in un finto forfait in diretta a causa di un problema di aerei, facendo spuntare come sostituto un gruppo "di pari livello", il Giardino dei Semplici. Facile immaginare l'ira di Benson. Tuttavia Benson, in alcuni casi, non ha esitato a complimentarsi con alcuni artisti che, seppur lontani dai suoi gusti musicali, egli riteneva dotati di talento: si è infatti complimentato con la cantante Lighea e con il già citato Den Harrow (subito dopo aver finto un'arrabbiatura per via della canzone "Cucciolo") a cui ha voluto stringere la mano e complimentarsi per i suoi successi passati.

Giovedì 20 marzo 2008 fa il suo esordio alla conduzione del suo primo vero e proprio programma radiofonico, la nuova conoscenza di Bruno Comanducci lo instrada verso un percorso ancor più ridondante della visibilità locale televisiva,la nuova possibilità è appunto quella di poter trasmettere in un orario importante…(drive-time)…l'ascolto c'è, mancano però le telefonate in diretta dei suoi fans sicuramente messi in soggezione dal forte carisma di Benson, l'emittente romana Radio Spazio Aperto, con la trasmissione dal titolo Ultimi!- Richard Benson Come Shock Elettrico, che comincia ad andare in onda ogni giovedì dalle 19:30 alle 21. Benson è affiancato in studio dalla sua compagna Ester Esposito e mantiene il suo consueto stile ed i suoi consueti argomenti anche in questa nuova avventura, che è però arricchita anche dall'interazione, attraverso messaggi sms e telefonate in diretta, con fans ed ascoltatori.

Il 24 aprile 2008 partecipa come ospite alla trasmissione Lo Show Più Buono Che Ci Sia in onda su All Music: durante la trasmissione il conduttore Gip ha intervistato Richard, e lo stesso Richard ha elencato tutte le sue pseudo vicissitudini, come ad esempio la storia di Marilyn Manson.

Il 24 luglio 2008 sul suo sito ufficiale è stato pubblicato questo comunicato: "L'avvocato Gianni Neri, avv. del comune di Roma e del Vaticano, professore all'università di Roma e con due studi legali a suo carico ha raggiunto Richard Benson nella sua villa a New York, per discutere la ripresa delle trasmissioni su TeleVita prevista per mercoledì 10 settembre alle ore 22.00. Richard Benson avrà copertura mondiale, nessun paese escluso, tramite il satellite fornito dal consiglio d'amministrazione di N-tv. Le trasmissioni potranno essere riviste sullo streaming mondiale tramite internet. Gianni Neri diventa sia collaboratore in video sia finanziatore in consociazione con il gruppo finanziario e manageriale di Richard Benson"; come facile da presagire la trasmissione non ha nessuna copertura televisiva mondiale ma solo nella zona di Roma e dintorni, visto che TeleVita ch65 non è presente sul satellite né in streaming su internet.

Il 5 settembre 2008 Richard è ritornato in tv su TeleVita ch65 con la sua trasmissione intitolata Per Corde E Grida, in onda tutti i venerdì alle 21:25 e i mercoledì alle 22:00. Il 19 settembre 2008 ha dedicato la puntata al nuovo album dei Metallica, intitolato Death Magnetic.

Il 9 ottobre 2008 è stato ospite della trasmissione Un Giorno Speciale in onda su Radio Radio e in contemporanea su Radio Radio TV su SKY canale 915, Richard ha raccontato i soliti aneddoti sui suoi concerti e le sue storie di vita vissuta, rispondendo alle domande del conduttore Francesco Vergovich.

Il 14 maggio 2009 è stato ospite insieme a Giovanni Lindo Ferretti della trasmissione Chiambretti Night in onda su Italia 1. Durante la serata ha confessato di essere stato un grande fans dei Krisma (ospiti fissi in studio), dei quali ha eposto brevemente, ma in maniera molto approfondita, la biografia. Richard Benson infatti, nonostante il suo personaggio possa far supporre il contrario, non interpreta lo stereotipo del metallaro intransigente, che detesta qualunque musica al di fuori del rock; al contrario, si mostra molto rispettoso verso gli artisti che, secondo la sua opinione, dimostrino il loro talento, indipendentemente dal genere musicale.

Nel 2001 è vittima di un grave incidente che lo costringe ad una difficile riabilitazione. Comincia a girare la voce che si tratti di un tentativo di suicidio: si sarebbe gettato nel Tevere da Ponte Sisto, a Roma, impattando però sulla struttura di cemento anziché sull'acqua, dopo un volo di 30 metri (accadimento questo che portò alla ormai celebre frase "A Richard, manco il Tevere t'ha voluto" urlata nei suoi concerti). Sembra che le motivazioni siano dovute a depressione derivante da un'artrosi alle mani che gli ha impedito, col passare del tempo, di suonare con la velocità e la tecnica degli anni precedenti. Altri sostengono che abbia tentato di suicidarsi per debiti o per una delusione amorosa. Quest'ultima ipotesi non sembra però molto fondata poiché Benson frequenta Ester Esposito dal 1996, e i baristi del Bar Santa Croce hanno affermato di continuare a vederlo a intervalli regolari seduto nei posti esterni del bar proprio insieme ad Ester. Negli ultimi anni è iniziata a girare la voce che dal ponte abbia visto un gattino affogare nel Tevere e si sia gettato per salvarlo. In televisione Benson racconta di essere caduto dalla moto, ma in un'intervista a XL, inserto de La Repubblica, dichiara che la verità sulla storia dell'incidente è che qualcuno ha tentato di ucciderlo, ma non precisa chi.

Dopo il lungo periodo di riabilitazione motoria, nel 2002 si presenta per la prima volta dopo l'incidente al locale romano Alpheus nello spettacolo acustico "Paradiso In Inglese, Inferno In Italiano", seguito da molti concerti a Roma e dintorni accompagnato da vari musicisti: D.G.M., Richard Bona (Pat Metheny), Max Smeraldi, Stefano Diamanti e Andrea Mingoli.
Nel 2003 continua i suoi concerti e la diffusione su internet di estratti audio/video accresce la sua popolarità (appare un suo profilo nella comunità di MySpace). Suona anche come guest nel disco di Der Bekannte Post Industrielle Trompeter, progetto sperimentale di Flavio Rivabella, che in passato ha collaborato con Mushroom's Patience, per l'etichetta romana "Misty Circles". In questo periodo il suo repertorio è costituito quasi sempre dalle medesime canzoni: "Madre Tortura", "Adagio In Re", "Gerarchie Infernali", "A Whiter Shade Of Pale" e "Another Brick In The Wall". Il tutto viene completato da alcuni brani deliranti, improvvisati sia nella musica che nei testi, e da siparietti di teatro ai limiti del grottesco, anche con l'ausilio di donne seminude mostrate come oggetti sessuali. Nei primi concerti dopo la ripresa, ancora visibilmente impacciato nei movimenti, abbandona la chitarra per suonare il basso. Tuttavia, si sente che non ha più lo smalto degli anni precedenti e lo spettacolo inizia a vertere sempre più sul dialogo che sulla musica, complice anche un gruppo di supporto decisamente mediocre. Nonostante questo, ad ogni raro concerto i locali sono sempre stracolmi.

Col passare del tempo gli spettacoli si animano, negli intervalli tra i brani e in seguito anche durante i brani, attraverso il botta e risposta con il pubblico, composto soprattutto di pesanti (e reciproci) insulti, dal lancio di rotoli di carta igienica, spazzoloni del water, yogurt, fazzoletti, bicchieri di carta, frutta, corone mortuarie, polli (per il pubblico è diventata quasi un'abitudine tirare polli a Richard nei suoi concerti), ortaggi, ecc . Nel 2003 nasce infatti la Richard Militia, che, unita ai ragazzi della Piazza Vecchia, già presenti ai live degli anni precedenti, forma un gruppo mosso da uno spirito profondamente goliardico. Sono del 2003 due delle sue ultime apparizioni su un palco con lo spettacolo "Il Natale Del Male" e "Bootleg Infernale" (entrambi facilmente scaricabili tramite i diffusi programmi di file-sharing), a cui ha fatto seguito un periodo di assenza dalle scene live di due anni, a suo dire a causa di qualcuno (lui dichiarerà Le bestie di Satana) che, durante il tour estivo presso la riviera romagnola, gli ha tirato dell'acido muriatico negli occhi. Tale periodo di assenza dai palchi si è concluso il 17 dicembre 2005 con un concerto presso il Coetus Pub di Roma e replicato due giorni dopo, segnando il tutto esaurito in entrambi i giorni di esibizione.

Il 6 gennaio 2006 si esibisce all'Alpheus di Roma. Durante il concerto, sul palco sono lanciati diversi oggetti (pallettoni di carta, bottigliette d'acqua, il solito pollo, un limone, un giubbotto di pelle e scopini del water), tanto da costringere Benson ad interrompere l'esibizione poiché colpito ad un occhio. Il 29 gennaio si esibisce all'Alcatraz di Fiumicino, in una gabbia protetta da una rete che però non impedisce il lancio di oggetti come uova, bottiglie di vetro, oltre ad un incessante bombardamento di ortaggi (molti dei lanci vengono effettuati stile basket per saltare la rete), addirittura venne deposta sulla cassa la testa di un porco. Il concerto termina con un Benson amareggiato per il lancio di oggetti pericolosi che ha ricevuto, tra i quali anche un mouse per computer. Il 23 febbraio torna all'Alcatraz di Fiumicino, ma non per un concerto: la serata, infatti, si intitola "Richard Benson Si Racconta". Trattasi di un lunghissimo (quasi quattro ore) dibattito cui hanno partecipato parecchi fans, accorsi nonostante la pioggia incessante caduta sulla capitale nelle ore precedenti. Questa serata è il racconto di parecchi aneddoti e retroscena della sua avventurosa e ormai leggendaria vita.

Il 3 marzo Benson torna all'Alpheus per "recuperare" il concerto finito anzitempo il 6 gennaio: in questa serata accorrerà meno gente rispetto al concerto tenutosi nello stesso luogo poco meno di due mesi prima. Controlli all'ingresso e relativi sequestri del più disparato materiale (verdure, polli, uova, palle di carta di giornale ecc. ecc.) danno la vana illusione che il concerto si sarebbe svolto regolarmente: per ben due volte, però, Benson è costretto ad abbandonare il palco a causa di lanci (anche violenti) di oggetti e sostanze edibili. Finalmente, dopo la seconda interruzione durata circa quaranta minuti, Benson torna sul palco illuminato a giorno per impedire ai soliti scalmanati lanci di oggetti, per poi suonare pochi pezzi. Il concerto si tramuterà in un ennesimo monologo, palesando ormai le sempre maggiori difficoltà che incontra nell'affrontare un concerto, e, di conseguenza, il suo pubblico. Il 25 giugno 2006 Benson si presenta con due nuovi elementi: il bassista Pinuccio Landro ed il batterista Giovanni Fazzari, i "Richard Benson's Duello Madre". L'alchimia, però, non durerà che un paio di mesi: a causa di divergenze d'opinione, Benson viene prima abbandonato da colui che registra e distribuisce su internet le puntate, e poi dal gruppo. Il duro colpo comunque sembra non aver scalfito il carattere del chitarrista, che, il 27 settembre, annuncia tramite il suo sito ufficiale di essersi trasferito a New York, confessando anche di non voler più suonare in Italia.

In un comunicato del 7 ottobre 2006 diramato, a detta di Benson, da New York, lo stesso Benson afferma di essere stato ingaggiato dalla Sony per accompagnare Amy Lee, la cantante del gruppo rock Evanescence, oltre a Kid Rock, famoso cantante americano ed ex di Pamela Anderson per un giro di interviste in Europa, anche se poi la notizia si è rivelata una bufala. Tramite il suo sito ufficiale, Benson diede avviso che il 16 dicembre 2006 avrebbe sposato a Las Vegas l'attrice Caroline Monroe, notizia rivelatasi poi priva di fondamento. Da giugno 2007 lo storico sito ufficiale Richardbenson.it è stato oscurato dall'ormai ex collaboratore (e proprietario del dominio) Angelo Carpenelli per problemi di natura economica e soprattutto personale. Attualmente i comunicati di Benson ai suoi fan e le informazioni ufficiali in merito ai suoi show appaiono sui siti RockCiclopedia.com (al quale il musicista ha concesso, il 12 novembre 2008, un'esclusiva intervista filmata - rintracciabile anche su YouTube - in cui racconta svariati aneddoti per la prima volta, parla della sua carriera e della storia del Rock in generale) e RichardWarriors.com (quest'ultimo divenuto nel frattempo sito semi-ufficiale del chitarrista). Il 30 dicembre dello stesso anno Benson torna a esibirsi davanti al suo pubblico all'Alcatraz di Fiumicino, per la prima volta in veste di one-man show, senza suonare alcun brano e dialogando di tutte le sue storie deliranti con i fans per tutta la durata dello spettacolo.

Pare che Richard Benson passi gran parte delle sue giornate nel triangolo compreso tra la Stazione Termini, via Giolitti ed il bar Santa Croce, nel quale, in particolare, passa molte delle sue mattinate. Ciò sarebbe confermato dalle persone del posto che lo descrivono come persona calma e riservata nella sua vita privata.

L'atteso evento del 15 febbraio 2008 all'Alpheus di Roma si è risolto in un nulla di fatto dal momento che Benson, appena messo piede sul palco, è stato bersagliato da una quantità impressionante di "oggetti" di ogni genere ed ha dovuto annullare l'esibizione dopo aver "risposto al fuoco" lanciando frattaglie e varia carne cruda contro il pubblico (in una intervista rilasciata i giorni seguenti a "Radio Radio TV", Benson avrebbe affermatto di aver portato la carne con sè per tirarsela contro in un determinato momento dello spettacolo, ma vista la situazione, ha deciso di usarla contro il pubblico). Nel frattempo, all'esterno del locale si sono verificati alcuni incidenti (documentati su YouTube). La direzione del locale non ha rimborsato il costo del biglietto.

Nello show del 23 marzo 2008 tenutosi all'Alcatraz di Roma, Richard Benson oltre alle sue solite perfomance, ha anche eseguito un memorabile spogliarello al limite della decenza, su YouTube è possibile vedere il video, oltre a tutti quelli degli altri suoi show.

Martedì 25 novembre 2008 Richard ha tenuto al Qube di Roma il suo spettacolo dal vivo intitolato "Cristo Canaro". Alcuni sostengono che l'offerta per avere Benson al Qube è la cifra più alta mai stata emessa da un locale romano. Lo show è andato soldout e ha avuto un grosso successo, Benson si è esibito coperto da un triplo strato di reti per impedire lanci di oggetti contro il palco, durante la serata si è esibita una ragazza di nome Sparta che, nei ridotti panni di Catwoman, ha eseguito delle coreografie insieme a Richard. Nel finale dello show Richard ha voluto in qualche modo "immolarsi": si è infatti tolto la maglietta (rivelando un preoccupante calo fisico) e coadiuvato da Sparta (che contemporanemanto lo frustava con un frustino di pelle), si è cosparso il corpo di frattaglie ed altri oggetti precedentemente lanciati sul palco, riscuotendo così una generale ovazione di apprezzamento.

Sabato 13 dicembre 2008 all'Alkatraz di Fiumicino, Richard ha tenuto il suo ultimo spettacolo dell'anno, è stato uno show completamente diverso da quello del Qube, c'è stato un continuo dibattito fra Richard e il pubblico mediante un microfono che girava tra la gente presente, lo spettacolo ha ottenuto un riscontro senza precedenti. Il locale era sold out con gente proveniente da varie regioni d'Italia. Lo show è iniziato con Benson che pilotava dei sintetizzzatori con suoni agghiaccianti che hanno portato a brani heavy-funk e heavy-fusion blues, insieme ad assoli di chitarra iper veloci. Richard è riuscito a miscelare in un solo pezzo Pink Floyd, Jimi Hendrix e Marilyn Manson. Oltre al dibattito con il pubblico (un microfono girava in mezzo alla gente) è arrivata la ragazza strip chiamata Sparta, che su di un ballo scatenato ha coinvolto pure Benson (per la prima volta senza bastone). Benson non si è risparmiato ed è partito con la sessione acustica, ovvero "Madre Tortura" e "Auschwitz" e un suo nuovo pezzo intitolato "It's A Criminal" che ha avuto un'ovazione inaspettata. Benson non ha voluto reti metalliche che lo dividono dal suo pubblico e dopo lo show è sceso in platea firmando autografi e scattando circa 700 foto insieme ai suoi fans.

A partire dal 16 gennaio 2009, Richard cura la rubrica settimanale autobiografica e di critica musicale Psycodeleria per il già citato RockCiclopedia.com (i relativi video sono offerti in streaming dal canale ufficiale del sito su Vimeo.com).

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls