In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Wiki

"No code" è il quarto album della band americana Pearl Jam.

Pubblicato il 27 agosto 1996, continua a stupire prima di tutto per come si presenta materialmente il CD: come "Vitalogy", è in cartone e in copertina presenta un collage di immagini alla rinfusa con all'interno uno dei quattro set di cartoline stampate per l'occasione, distribuiti casualmente nella tiratura dell'album.

Ma la vera novità riguarda la musica, che sembra finalmente meno cupa, meno dura (anche se nell'album troviamo "Lukin", il pezzo più veloce mai eseguito dalla band). C'è più varietà di stili rispetto al passato, si comincia con i bassi di "Sometimes", per passare a brani come "Hail Hail", che ricordano vagamente il passato, a "Red mosquito", all'armonica di "Smile", il sitar di "Who you are".

Come in passato abbiamo anche splendide ballate, tra tutte "Present tense", forse il brano piu bello mai scritto da Eddie Vedder. Senza più l'etichetta del defunto grunge inizia a intravedersi la voglia di sperimentare e di concentrarsi su stili diversi rispetto al passato; forse anche per questo passaggio inevitabile per la band, l'album non ha avuto grande successo come i precedenti.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls