È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    8 Settembre 1979 (età: 37)

  • Luogo di nascita

    Doylestown, Bucks County, Pennsylvania, Stati Uniti

Alecia Beth Moore, meglio nota come Pink (Elkins Park, Pennsylvania, 8 settembre 1979), è una cantante pop statunitense.

P!nk è figlia di James e Judy Moore; le sue origini sono irlandesi e tedesche dalla parte del padre ed ebraiche dalla parte della madre.

Suo padre suonava la chitarra e cantava canzoni per la piccola Alecia, che aspirarava fin da piccola a diventare una rock star. Dopo il divorzio tra i genitori avvenuto quando Alecia aveva solo 7 anni, la ragazzina cominciò a sperimentare droghe. Il consumo di stupefacenti continuò fino al Thanksgiving del 1995.

Durante le superiori P!nk creò la sua prima band ufficiale, "Middleground", ma non ebbe mai successo. Così iniziò a cantare nei club di Philadelphia fino a quando non le fu data la possibilità di volare ad Atlanta ed entrare nel trio R&B chiamato Choice. L'esecutivo di La Face, L.A. Reid, dopo un'esibizione di Choice rimase molto colpito da Alecia e le offrì di incidere come solista. L'artista accettò l'offerta e cominciò la sua carriera come solista con il nome di P!nk.

Pink iniziò la sua carriera come artista R&B. Il suo album di debutto fu Can't Take Me Home pubblicato il 4 aprile 2000. Un sostanziale successo la portò ad avere nelle top 10, due singoli: "There You Go" e "Most Girls". Il terzo singolo dell'album, "You Make Me Sick", fu pubblicato alla fine del 2000 e divenne una hit all'inizio del 2001, grazie anche al fatto che fosse stato impiegato nel film Save The Last Dance.

Nella primavera del 2001, Pink partecipò insieme alla rapper Lil'Kim, alla cantante R&B Mya, e alla cantante pop Christina Aguilera al remake della hit del 1975 "Lady Marmalade" di Patti LaBelle. La traccia fu prodotta dai produttori hip-hop Rockwilder e Missy Elliott. Il video musicale della canzoni fu girato avendo come soggetti le quattro cantanti vestite solo con biancheria intima e trucco pesante, ritratto delle ballerine del Moulin Rouge del ventesimo secolo.

Stanca di essere venduta come un prodotto del marketing musicale, Alecia Moore cominciò a scrivere canzoni più serie, prendendo una nuova direzione di sonorità nel suo secondo album. Chiese aiuto a Linda Perry, e insieme co-scrissero la maggior parte delle canzoni di Missundaztood, pubblicato il 20 novembre 2001.

Il primo singolo estratto fu "Get the Party Started", scritto e prodotto da Linda Perry, classificatosi nella top 5 negli Stati Uniti, e in testa alle classifiche di molti paesi. Gli altri singoli dell'album, "Don't Let Me Get Me", "Just Like a Pill", e "Family Portrait" ebbero notevole successo alle radio nelle classifiche. "Just Like a Pill", prodotto da Dallas Austin, fece guadagnare a P!nk il suo primo posto alla vetta delle classifiche in Regno Unito nel settembre 2002.

M!ssundaztood fu il secondo album più venduto in UK nel 2002, e Pink fu l'artista femminile che globalmente vendette più album. L'album fruttò più di 5 milioni di copie vendute solo in USA.

Il terzo album di Pink, Try This, fu pubblicato l' 11 novembre, 2003. Otto delle tredici tracce furono co-scritte con Tim Armstrong del gruppo punk Rancid. Try This si posizionò entro la Top 10 degli album in U.S.A., Canada, UK e Australia nel 2003.

Tuttavia i due singoli estratti "Trouble" e "God Is a DJ" non ebbero molto successo nel suo paese natale, anche se il singolo "Trouble" fece guadagnare a Pink il suo secondo Grammy award nel 2003. Comunque l'album ebbe successo in Europa specialmente in Gran Bretagna e in Australia.

Pink fece un esteso tour attraverso l'Europa, ma non furono previste tappe per un tour americano.

Il quarto album di Pink I'm Not Dead è stato pubblicato nell'aprile 2006 ed ha segnato il ritorno della cantante alla casa discografica LaFace. L'album è stato pubblicato esattamente 6 anni dopo la pubblicazione del primo album di Pink, Can't Take Me Home. Il Cd causa controversie a causa di una canzone, "Dear Mr. President" , che è un'esplicita lettera indirizzata all'attuale Presidente degli Stati Uniti George W. Bush.

Il primo singolo, "Stupid Girls", è stato trasmesso alle radio alla fine di gennaio. Stupid Girls ha subito successo e regala a Pink un posizionamento nella top 20 dei singoli, cosa che non avveniva da "Family Portrait". "Stupid Girls" è stato inoltre nominato "Migliore Video Pop" agli MTV Video Music Awards del 2006.

Il secondo singolo dell'album, "Who Knew," è stato pubblicato il 29 maggio dello stesso anno ed è stato 20 volte No.1 su TRL Germany e per la prima volta anche No.1 a TRL Italia per due giorni consecutivi.

Il terzo singolo è "U + Ur Hand", il cui video, girato assieme a "Stupid Girls", sarebbe potuto essere il primo singolo estratto dall'album. Il video è stato diretto da Dave Mayers, autore di altri video di Pink tra cui il divertente "Stupid Girls".

"Nobody Knows" sarà invece il quarto singolo estratto dall'album che si è aggiudicato il disco di platino. Il video è stato girato a Londra, in diverse locations. Durante le riprese del video pare che la troup sia stata aggredita da un gruppo di uomini in evidente stato di ebrezza che hanno iniziato a lanciare oggetti contro di loro. Il video sarà presto in esclusiva in Gran Bretagna.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

Collegamenti esterni

API Calls