In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

Negli ultimi anni si è, spesso, sentita questa voce incontrollata di una nuova band di Brooklyn con un paio di veterani dell'indie rock nelle sue fila. Si supponeva fossero al lavoro già dal 2006, ma ancora non pronti a suonare dal vivo. Alla fine l'hanno fatto e un bootleg di quel primo concerto ha immediatamente fatto il giro di tutto il web. Invece che mettere delle registrazioni in studio a disposizione del pubblico, la band ha usato anche sulla propria pagina di Myspace quelle stesse take.
Ma gli Obits non sapevano quanto il pubblico, preso dall'ascolto, stesse fremendo per averne ancora. Con soltanto il bootleg al quale appoggiarsi, i blogger hanno cercato di riempire i vuoti di informazioni con riferimenti non sempre precisi: non suonano certo come i Creedence, giusto un vago rimando.
Chissà cosa passò nella testa dei tipi della Sub Pop quando invitarono la band, nel Luglio del 2008, a suonare al festival per i primi 20 anni dell'etichetta, tenutosi a Seattle mesi prima che l'inchiostro di qualsivoglia contratto si asciugasse.
"Onestamente, è stato lusinghiero, ma ci è sembrato anche un po' assurdo" - dice il cantante/chitarrista Sohrab Habibion, in passato membro dei grandissimi Edsel di Washington D.C. - "Avevo questa immagine quasi comica di queste persone, sedute intorno a un tavolo da riunioni intente ad ascoltare una schifosa registrazione live uscendosene con cose come "Yeah, siamo totalmente innamorati di questa roba!" Se fosse andata così, non mi dispiacerebbe avere una foto ricordo della scena." E il bassista Greg Simpson, con una risata aggiunge, "Credo che la scarsa qualità della registrazione ci abbia fatto apparire decisamente migliori." All'inizio, Habibion, il cantante chitarrista Rick Froberg (già nei fondatori del sound di San Diego Drive Like Jehu e negli Hot Snakes) e il batterista Scott Gursky, erano dell'idea di tirare su una formazione a tre chitarre che "riempisse all'incirca lo stesso range melodico e tonale" ma quando Simpson entrò nel gruppo l'equilibrio fu trovato nell'interazione tra le due chitarre e il basso, come da programma.

Rick Froberg Chitarra / Voce
Sohrab Habibion Chitarra / Voce
Greg Simpson Basso
Scott Gursky Batteria

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

Collegamenti esterni

API Calls