In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina
Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

I No Strings Left nascono nel 2008 a Napoli, dall'unione di musicisti attivi già da anni sulla scena campana (ex componenti di Joeblow, Blast'em): Fabio Molli (voce e chitarra), Mario Vitale (voce e chitarra), Moky (batteria) e Serpico (basso) danno vita a una band guidata dallo spirito punk e fondata su melodie dolci e malinconiche, grezze di garage e raffinate di pop.
"Street sailors' romance" è il loro primo lavoro registrato mixato e prodotto dalla band stessa: un EP di 6 canzoni che arrivano dirette all'orecchio dell'ascoltatore senza troppi fronzoli, come il brano "Always ready for her" già presente su compilation underground quali Bulbart Indie vol. 2 e D.I.Y. in your face vol.1.
L'EP e le compilation sono gratuitamente scaricabili sul web
www.myspace.com/nostringsleft

Rassegna Stampa

ROCKIT.IT

""Street Sailors' Romance" è il primo EP di questa band napoletana. Cinque canzoni col pepe al culo. Rapide ed efficienti. Indie di ispirazione. Punk di influenza. Pezzi improntati felicemente su un suono britannico teso e sparato. Un rullante picchiato a secco. Una voce calda e pulita, concentrata e perfettamente mischiata in un suono ruvido eppure amante delle belle melodie."

LAMETTE.IT

"Bello. Dopo un primo ascolto, ho sentito il bisogno di un bis immediato. Pollice in alto per la formazione partenopea, in grado di generare un coacervo di influenze che vanno a comporre una formula del tutto originale: un risultato non da poco, considerando che questo è il primo EP autoprodotto . Dovendo definire questi cinque pezzi, direi che c’è sicuramente del punk-rock, del garage/rock’n’roll, una certa passione per lo swing e una sensibilità spiccata – anzi, un vero e proprio fiuto – per la melodia pop malinconica."

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls