In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina
Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

Nada Malanima (Gabbro, 17 novembre 1953) è una cantante e scrittrice italiana.

Debuttò al Festival di Sanremo nel 1969 con «Ma che freddo fa», 45 giri inciso per la RCA che la spinge al vertice dell’hit-parade regalandole un enorme popolarità. Viene soprannominata Il pulcino di Gabbro per la sua giovanissima età.

Nel 1970 canta «Pa' diglielo a Ma'» in coppia con Ron sempre a Sanremo, mentre nel 1971 vinse addirittura il Festival con «Il cuore è uno zingaro» in coppia con Nicola Di Bari. Dopo due anni fu di nuovo sul podio con «Re di denari», che si classificò al terzo posto. Nelle hit-parade di queso periodo, oltre ai successi sanremesi si ricordano anche «Che male fa la gelosia», «Bugia» e «L'anello».

Con l'album Ho scoperto che esisto anch'io (1973), la giovane cantante abbandonò l'immagine adolescenziale costruita dai suoi discografici e coraggiosamente si avvicinò ai testi di Piero Ciampi spiazzando critica e pubblico. L'album venne rivalutato solo successivamente. Si avvicinò inoltre alla nuova canzone d'autore italiana collaborando con alcuni grandi nomi giunti solo qualche anno dopo alla vera notorietà (come ad esempio Antonello Venditti, Riccardo Cocciante e Claudio Baglioni), collaborazioni di cui ben poco è stato poi pubblicato per ragioni di tipo discografico.

La svolta proseguì nel 1974 con l'album 1930: Il domatore delle scimme in cui collaborò con la Reale Accademia di Musica, mentre nel 1976 tornò a collaborare con Piero Ciampi e interpretò per la prima volta anche testi di Paolo Conte (La fisarmonica di Stradella) nell'album Nada.

Con il passaggio dalla RCA alla Polydor, Nada tornò al grande successo attraverso un repertorio di nuovo più leggero con la collaborazione di Mario Lusini. Pubblica svariati 45 giri che ottengono un discreto riscontro commerciale: Pasticcio universale (1979), Dolce più dolce (1980), Dimmi che mi ami (1981), fino a Ti stringerò del 1982, di cui Nada firmò per la prima volta il testo.

Nel 1983 passa alla Emi ed esce l'album Smalto, trainato da una famosissima Amore disperato, che diventò immediatamente uno dei maggiori successi di quell'anno rimanendo per moltissime settimane ai primi posti dell'hit-parade: la cantante ottenne la vittoria nell'ambito di parecchie popolari rassegne quali Vota la voce come miglior cantante donna dell'anno, ed Azzurro assieme alla collega Alice.

L'anno seguente uscì il singolo Balliamo ancora un po'. Negli Lp Noi non cresceremo mai (1985), e Baci rossi(1986), l'artista dedica ampio spazio all'elettronica, senza però ottenere alcun successo.

Dopo la partecipazione a Sanremo nel 1987 (Bolero) che la vide ultima classificata, seguì un silenzio artistico di molti anni interrotto nel 1992 dalla pubblicazione di un album più maturo , L'anime nere, che però non ebbe la giusta promozione a causa di contrasti con l'etichetta discografica.

Nel 1994 venne pubblicata un'interessante raccolta intitolata Malanima: Successi ed inediti 1969-1994 per i 25 anni di carriera. Nel 1997 uscì anche Nada Trio, a testimonianza di un'attività concertistica basata su esecuzioni intense accompagnate da arrangiamenti essenziali, ma comunque raffinati.

Nel 1999 presenta al Festival di Sanremo il brano Guardami negli occhi, ottenendo una certa visibilità e riscuotendo anche l'attenzione di Adriano Celentano che la volle nel brano Il figlio del dolore (2001), di cui offrì un'interpretazione piuttosto intensa.

Gli ultimi dischi la vedono pertanto autrice di grande spessore per quanto concerne sia i testi che le musiche. Nell'album Dove sei sei (1999) ha collaborato Mauro Pagani. Nel 2001 ha pubblicato L'amore è fortissimo il corpo no, improntato al rock.

Tutto l'amore che mi manca uscì nel 2004 e vantava la collaborazione con John Parish: Chiedimi quello che vuoi che porta la cantante a collaborare con Massimo Zamboni per una serie di concerti e per un album live intitolato L'apertura.

Nel 2006 torna con una raccolta intitolata Le mie canzoncine 1999-2006 con le migliori ballate incise negli ultimi dischi, unitamente a Scalza, nuovo singolo dalle gradevoli sonorità estive.

Nel 2007 partecipa a Sanremo 2007 con il brano Luna in piena e pubblica l'omonimo album.

Nello stesso anno i successi Ma che freddo fa e Amore disperato vengono inseriti nella colonna sonora del film rappresentante l'Italia a Cannes, Mio fratello è figlio unico. Le versioni proposte sono quelle intensamente acustiche tratte dall'album Nada trio del '98.

Nel 2008 esce Stazione Birra, il suo primo album live ufficiale contenente tutti i suoi più grandi successi e i pezzi più rappresentativi più recenti. Inoltre, sono inclusi due singoli inediti: Stretta e Novembre. Il titolo dell'album (Stazione Birra), prende il nome dal locale dove viene realizzato il concerto, un disco-pub di Roma.

Nello stesso anno esce, sempre per Fazi Editore, il romanzo autobiografico Il mio cuore umano, che nel 2009 diventa anche uno spettacolo teatrale incentrato sul suo percorso artistico e personale (Musicaromanzo). Dal romanzo viene tratto anche un film TV, per la regia di Costanza Quatriglio, intitolato Il mio cuore umano, andato in onda il 20 agosto 2009 sulla RAI.

l 21 giugno 2009 prende parte al concerto benefico Amiche per l'Abruzzo aprendo la diretta radio nazionale. Per l'occasione si è esibita con una band di eccezione, formata da Carmen Consoli al basso, Marina Rei alla batteria e Paola Turci alla chitarra, che l'ha accompagnata nell'esecuzione della sua celebre Ma che freddo fa.

Sempre nel 2009 è la voce degli Zen Circus nella canzone Vuoti a perdere, contenuta nel loro album Andate tutti affanculo. Il 5 novembre del 2010 partecipa, nell'ambito del Festival d'autunno di Catanzaro ad uno spettacolo dal titolo "Donna che parla in fretta", insieme a Marina Rei, Paola Turci e all'attrice Mariella Lo Giudice.

Nel frattempo continua a portare in giro per l'Italia il suo spettacolo teatrale Musicaromanzo, in cui l'artista racconta sé stessa attraverso monologhi e canzoni, il tutto in un'intima atmosfera onirica. Il 12 aprile 2011 esce il suo nuovo album Vamp, pubblicato dall'etichetta Infecta e distribuito da Edel Music.

Dopo l'uscita dell'album Vamp prodotto da Manuele Fusaroli inizia un tour per tutta Italia assieme ai The Zen Circus e Francesco Motta dei Criminal Jokers.

Nell'autunno 2011 riprende ad esibirsi live con il Lunatico Cosmico tour, accompagnata dai Criminal Jokers (Francesco Motta e Francesco Pellegrini) e dal batterista Ugo Nativi. Nella primavera del 2012 esce presso Bompiani un nuovo romanzo, La grande casa. Nello stesso anno la cantautrice partecipa al concerto durante il quale si registra …Io ci sono, album dedicato a Giorgio Gaber, interpretando il brano " Le mani ".

Nel 2013 scrive per Ornella Vanoni (sua grande estimatrice) la canzone Il bambino sperduto, incluso nell'album Meticci.

Nel marzo del 2014 è stato pubblicato il suo nuovo album di inediti, intitolato Occupo poco spazio, registrato in presa diretta con una piccola orchestra. I singoli estratti dall'album sono: L'ultima festa e Questa vita cambierà.

A gennaio 2016 esce l'album L'amore devi seguirlo, registrato nella sua abitazione. I singoli estratti sono: Non sputarmi in faccia e La bestia, pubblicati nel 2015 e successivamente La canzone dell'amore, L'estate sul mare e All'aria aperta.

Il 18 gennaio 2019 viene rilasciato per Woodworm Label il nuovo album È un momento difficile, tesoro, anticipato dal singolo omonimo e dal brano Dove sono i tuoi occhi. L'8 febbraio 2019 si esibisce con Motta alla 69ª edizione del Festival di Sanremo nel brano Dov'è l'Italia, vincendo il premio per il miglior duetto.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

Collegamenti esterni

API Calls