È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

Il quartetto fu scoperto nel 1999 da Shawn Crahan, uno dei percussionisti degli Slipknot.

Si impose all'attenzione della scena musicale nel tardo 2000, in seguito alla pubblicazione del loro primo lavoro ufficiale intitolato L.D. 50. Lo stile musicale del gruppo si caratterizza per un'imponente sezione ritmica a metà tra il funk e il progressive, taglienti riff di chitarra in parte ispirati all'hard rock sperimentale dei Tool e in parte al thrash metal, e vocalizzi furiosi che ricordano in una volta gli Slipknot ed i Sepultura di Roots.
A contribuire all'ascesa di popolarità del quartetto di Peoria, si devono sicuramente sottolineare l'intensità delle loro performance dal vivo, in cui vengono pienamente messe in luce le notevoli doti tecniche dei singoli componenti, e la loro immagine truccata e psicopatica.

Nel 2001 i Mudvayne rilasciarono The Beginning of All Things to End, secondo album ufficiale e rimasterizzazione del loro primo EP (non riconosciuto dal gruppo), con aggiunta di remix. La canzone "Not Falling" fa parte della colonna sonora del film "The Ghost Ship"

Un anno dopo pubblicarono The End of All Things to Come. Il lavoro si caratterizza per una sonorità più rotonda, frutto di un intenso lavoro in fase di masterizzazione, e per l'abbandono della componente ruvida e graffiante che invece delineava tutto il primo album.

Nella prima metà del 2005 i Mudvayne hanno pubblicato il loro quarto album, intitolato Lost and Found. I suoi brani rappresentano la sintesi fra quanto mostrato nei primi due lavori (in particolare L.D. 50) e The Beginning of All Things to End. Il singolo Forget to Remeber fa parte della colonna sonora di Saw I, L'Enigmista.

Nel 2006 Chad Gray e Gregg Tribbett si sono uniti a Vinnie Paul, nel nuovo progetto di quest' ultimo, gli Hellyeah. Nell' aprile del 2007 è uscito il primo lavoro, omonimo, della band.

Formazione

* Chad Gray – voce
* Greg Tribbett – chitarra
* Ryan Martinie – basso
* Matthew McDonough – batteria

Discografia

Studio

* 2000 - L.D. 50
* 2001 - The Beginning of All Things to End
* 2002 - The End of All Things to Come
* 2005 - Lost and Found
* 2007 - By the People, For the People
* 2009 - Mudvayne

EP

* 1997 - Kill, I Oughtta

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

Collegamenti esterni

API Calls