È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

Monolake è un progetto aperto dedicato alla musica generata tramite computer, inagurato nel 1995 da Robert Henke. Attratto e influenzato dalla musica minimal techno e dal drum&bass, scoprì, nello stesso periodo, la ricchezza sonora e sofisticata della musica "accademica" generata tramite computer. Questi due poli divennero la fonte di ispirazione per le successive creazioni.
La prima incisione, effettuata per l'acclamata etichetta berlinese Chain Reaction, spinoff di Basic Channel, gli valse l'attenzione pubblica. Grazie anche al coinvolgimento con lo studio elettronico della Facoltà di Ingegneria dell'università di Berlino, a Monolake sono state commissionate alcune composizioni per celebrazioni quali quelle per i "50 anni di musica concreta" e per numerosi altri progetti.
Il primo album di Monolake, Hongkong (1997), combinava alla musica suoni d'ambiente catturati durante la Conferenza Internazionale di Computer Music tenutasi a Hong Kong nel 1996 rielaborati al sintetizzatore. Hongkong è il modello dello stile proprio di Monolake che consiste spesso nel trasformare complesse strutture ritmiche interagendo con elementi ricchi di trama, che forniscono profondità e colore. Il secondo album, Interstate, uscito nel 1999 è il primo realizzato per l'etichetta di Robert Henke. Se la musica di Hongkong era ancora molto influenzata da techno e dub, Interstate è già significativamente più complesso e orientato verso il micro-editing di particelle sonore. Questa minuziosa manipolazione del suono è resa possibile da un software realizzato da Monolake, che permette di creare trame e movimenti ritmici impossibili da ottenere altrimenti.
Il terzo album, Gravity (2000), si concentra di nuovo sulla dance music: i brani che contiene - dark, noisy e decisamente d'atmosfera - hanno trasformato Monolake in un richiestissimo live performer.
Cinemascope (2002) si può leggere in retrospettiva, come un momento di insicurezzaa, sia personale che generalmente riferita al contesto musicale. Contiene molti buoni brani, ma manca della coerenza dei lavori precedenti. Dopo il 2000, tutti gli artisti coinvolti nella musica elettronica, sembravano alla ricerca di nuove modalità espressive. La techno sembrava essere morta e la tecnologia sembrava non aver niente di nuovo da offrire per colmare la mancanza d'ispirazione. Cinemascope è stato realizzato in un periodo di significativi cambiamenti nelle tecniche di produzione.
Dal 2004, Monolake è diventato un progetto più collaborativo, a cui si è unito Torsten 'T++' Proefrock, che aveva già lavorato ad alcune parti di Cinemascope. Il risultato di questa collaborazione é Polygon_Cities, uscito nell'esate del 2005. Dall'estate del 2005 fino alla fine del 2006, Monolake si concentra sullo sviluppo del software Monodeck II per le future performance live. Il software viene raffinato durante la serie di performance intitolate Atlantic Waves di cui sono memorabili quelle realizzate all'interno dei due principali centri di arte contemporanea europei: alla Tate Modern di Londra e al Centre Pompidou di Parigi.
Il 2007 é stato un anno dedicato a progetti più legati all’arte, come l'installazione sonora Cyclone, o la trasformazione del materiale di Layering Buddha - che ha ottenuto un significativo riconoscimento dal Premio Ars Electronica - in una strabiliante performance multicanale live.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls