In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    7 Novembre 1956

  • Data di morte

    11 Maggio 2018 (età: 61)

Mikhail "Misha" Alperin (1956-2018), è stato un pianista, compositore, improvvisatore e pensatore musicale indipendente.
Nata in Ucraina nel 1956, Alperin è cresciuto nella Bessarabia rurale, nella parte orientale della Moldavia. Ha suonato con musicisti folk mentre studiava composizione e pianoforte ed è arrivato tardi al jazz, ascoltando le registrazioni di Charlie Parker e John Coltrane solo quando aveva 24 anni. I primi pianisti jazz che hanno attirato la sua attenzione furono Art Tatum, Red Garland, Thelonious Monk, Lennie Tristano e Keith Jarrett, e ha tratto ispirazione da tutti loro.
Nel 1983 Alperin si trasferì a Mosca, dove incontrò il cornista e flicornista Arkady Shilkloper, che divenne presto il suo più stretto alleato in un tentativo musicale di "abbattere barriere e confini non solo geograficamente, ma anche storicamente: i confini tra epoche ".
Il primo tour europeo di Alperin / Shilkloper ha portato la coppia ad Oslo, dove si sono presentati a Rainbow Studio, divenendo successivamente artisti della scuderia ECM. Il loro album "Wave of Sorrow", registrato nel 1989, ha ottenuto ottime critiche: "Le composizioni di Alperin sono impossibili da classificare in termini di genere", ha scritto Thomas Rothschild nel Frankfurter Rundschau. "Sono brani che risentono delle influenze di Bartók, Schnittke o Kurtág, così come di Jarrett e Corea".
Alperin ha risieduto a Oslo dal 1993. Lì ha insegnato alla Norwegian State Academy of Music. Molti album presentano collaborazioni con giocatori norvegesi, tra cui "North Story" con Tore Brunborg e Jon Christensen. Christensen appare anche su "First Impression", che documenta un incontro vivace e spontaneo tra Alperin e il sassofonista britannico John Surman. La violoncellista tedesca Anja Lechner è stata un altro partner musicale, apparsa in Night (registrato al festival VossaJazz) e in "Her First Dance", magnifico album di jazz da camera.
L'album più personale e intimo di Alperin è forse la registrazione solista di At Home, di cui il pianista ha scritto: "la mente era tranquilla, le orecchie vigili e la musica nacque praticamente senza revisioni".

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

Collegamenti esterni

API Calls