In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina
Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

Mariolina Zitta è nata a Sondrio. Dopo un passato come atleta professionista, diplomata all'Istituto Superiore di Educazione Fisica, nel 1990 frequenta il C.E.M.B. di Milano e comincia ad appassionarsi alla propedeutica musicale. Nel 1992 incontra il musicista ed etnomusicologo Walter Maioli, che la introduce nel mondo dei suoni naturali e della Musica della Preistoria. Esegue concerti di “musica delle origini” utilizzando oggetti sonori quali legni grezzi, conchiglie tromba, pietre sonore, corni, flauti in osso… Da allora, fino ad oggi, ha dedicato sua attività soprattutto alla conduzione di laboratori didattici e incontri concerto sulle sonorità naturali dedicati ai bambini nelle scuole e all’allestimento di mostre di oggetti sonori e strumenti musicali in materiale di natura.

Ha eseguito performances artistiche alla Mostra Internazionale dei documentari sui Parchi Naturali (SO) e al Simposio Internazionale di Arti Preistoriche e Tribali (Valcamonica). E’ stata performer di documentari a sfondo naturalistico per la RAI e la TV Svizzera Italiana.

Nel ’96 comincia ad appassionarsi alla speleologia, supportata dallo speleologo - guida alpina Jacopo Merizzi; fra le incursioni sotterrane più impegnative, la grotta del Monte Corchia, nelle Alpi Apuane, un orrido di 1.200 metri di dislivello.

Nel ’97 realizza il primo CD a livello internazionale sulla musica delle stalattiti registrato durante una spedizione speleologica: “Perle di grotta – La musica delle stalattiti”. Nel ’99 partecipa al Congresso Nazionale di Speleologia degli Stati Uniti (Filer-Idaho) come musicista del movimento artistico SpeleoArt.

Nel 2005 e 2006 realizza per la DeAgostini i testi scolastici dedicati alla didattica della musica naturale: “Il laboratorio di musica naturale”, percorso multidisciplinare di ascolto e produzione della musica della natura dedicato al primo biennio della scuola elementare.

Nel 2007 realizza il CD “Concert for Bats, voices annd natural sounds”, nato dalla collaborazione con Il Prof.Gannon dell’Università di Bioacustica di Albuquerque (NM) e coprodotto con la EarthEar, prestigiosa etichetta statunitense di distribuzione discografica nel settore ambientalista.

In questi anni ha partecipato a numerose rassegne artistiche presentando “Geosounds”, performance musicale, eseguita suonando un’installazione di pietre sonore in ambiente ipogeo ricreato virtualmente.

Dal ’99 studia il Lichtenberger metodo della voce, nel 2010 ha terminato la formazione presso l'Istituto di Lichtenberg conseguendo l'abilitazione all'insegnamento, sotto la guida di Gisela Romhert.

Nel 2010 ha condotto laboratori di musica naturale per i bambini per l'associazione didattica museale del Museo di Storia Naturale di MIlano, all'interno della rassegna dedicata alla Biodiversità-

La sala dei cristalli è il suo ultimo lavoro discografico, realizzato con l'artista Alio Die. Nel 2012 ha collaborato col gruppo di ricerca e sperimentazione musicale Enten Hitti.

Dal 2012 collabora con il musicologo Prof. G.Mocchi nell'allestimento e conduzione della mostra/laboratorio "SuonoSapiens - L' avventura della Preistoria", che assieme hanno presentato al Parco Nord di Milano, Parco Pineta di Appiano Gentile/Tradate, per il CAI sezione giovani della Lombardia.

Integra la sua formazione artistica la pratica del KiAikido, arte della percezione in movimento.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls