In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

Pianista, Fisarmonicista, Compositore.
Nasce a Napoli il 17 Luglio 1972.
Studia da autodidatta pianoforte e composizione.
Nel 1988 sperimenta la polifonia del coro e l’orchestrazione nei suoi primi arrangiamenti di musica per teatro commissionatigli dalle piccole compagnie teatrali. L’approccio sentitamente personale nell’interpretazione della partitura lo portano a dirigere l’orchestra in un modo del tutto "nuovo" scavalcando la fredda metodicità istituzionale della musica “colta”. La rivelazione del suo talento mostra agli astanti la consapevolezza di trovarsi dinanzi ad un ragazzo che ha superato la convenzionale etichetta di enfant prodige posizionandolo direttamente nel linguaggio universale della MUSICA.
Nel 1993 fonda il quartetto "Neroitalia": Vito Ranucci (fiati), Francesco Motta (percussioni) e Mauro Smith (batteria).
La collaborazione diventa sinonimo di innovazione, le quattro personalità diverse si fondono in un nuovo stile musicale contaminato dalle più disparate influenze. Nascono così le opere: "Il suono delle radici" (1995, distribuito dalla W&W, Italia) e "Distanze" (1998, distribuito da Harmonia Mundi, Francia) e numerose tournées nei maggiori teatri e festival in Spagna, Francia e Italia.
Nel 1997 approfondisce lo studo della musica popolare della tradizione mediterranea attraverso il contatto e l’espressione di un "nuovo" strumento: la fisarmonica.
Partecipa al progetto discografico “Le tarantelle del Gargano” di Pino De Vittorio (Harmonia Mundi, Francia), del quale diventa arrangiatore e fisarmonicista della biennale tournée nei maggiori teatri e festival in Spagna, Francia e Italia.
Nel 1999 entra a far parte della band internazionale di rock progressivo "Osanna". L’incontro porta alla produzione del cd “Taka Boom” e ai concerti al .."Neapolis Rock Festival '99".. (insieme alla P.F.M. e “Jethro Tull”) e in tutt’Italia. Nello stesso anno suona anche in uno storico concerto del Banco del Mutuo Soccorso a Marino, Roma.
L’esperienza di palco unita all’emozione della musica dal vivo nel puro sentire dell’improvvisazione riportano l’artista verso una dimensione più intima che lo riconduce alle sue radici: nasce l’esigenza di una sonorità più “vera”… toccando le corde dell’anima ritorna a percuotere quelle del pianoforte acustico…..
Incontra l’ex Neroitalia Mauro Smith e crea una nuova collaborazione artistica che si espleta nel duo cameristico mediterraneo, pianoforte e batteria, Urciuolo-Smith. L’elemento improvvisativo, inteso come costante variazione ritmico-melodica, ha come riferimento storico-culturale la musica europea e mediterranea…..
Nel 2001 Urciuolo-Smith ° Duo realizza la registrazione in studio del disco “La danza di Uaio il pesce” (pubblicato nel 2005 da Itinera) presentato in occasione dell’apertura del concerto del “Wayne Shorter Quartet” al “Summer Festival” Salerno.
Nel 2002 il concerto è eseguito in diretta radiofonica RAI a Radiotre Suite e nel 2003 al Pomigliano Jazz Festival. Ulteriori concerti all’ Alexander Platz a Roma, Lennie Tristano ad Aversa, “Over Jazz” a Salerno e reading musicali con Dan Fante, Tiziano Scarpa, Michele Serio suscitano l’interesse degli astanti per il Duo sperimentale. L’estensione della progettualità artistica viene espressa in nuove possibilità creative e sonore: il Duo fonda il progetto USe. La musica elettronica è collante tra suono ed immagine: USe diventa la prima colonna sonora elettronica del cortometraggio e delle cinque sezioni di fotografie de “La città eccentrica”…..
Nel 2001 compone la colonna sonora dell’opera teatrale “Rêverie du Macbeth” regia di Nadia Baldi, direzione artistica di Ruggiero Cappuccio.
Ulteriori collaborazioni musicali vedono il compositore, arrangiatore, fisarmonicista, pianista mostrare la sua naturale versatilità nei diversi generi musicali nei quali si esprime. E’ il momento di ….Alan Wurzburger…., nel disco “Amour Amer” e del Neofonia Ensemble, con cui registra il disco “Concierto para quinteto” musiche di Astor Piazzolla (Ed. Stradivarius), recensito in Spagna come miglior disco su Piazzolla degli ultimi anni, posizionando il lavoro discografico nella sezione tributi tra Salvatore Accardo e Gidon Kremer, e con i quali ha suonato in numerosi concerti in Italia e all’estero…..
Nel 2002 realizza una nuova colonna sonora elettronica dell’opera multimediale “Urban2 Caserta”, presentata a Londra alla Comunità Europea.
Nel 2003 compone la colonna sonora del cortometraggio di Massimo Maglietta sullo scultore Lello Esposito (presentato alla serata di gala del “Premio Troisi” edizione 2003) e la colonna sonora dell’opera multimediale “Reti materiali” presentata all’anteprima della “Quadriennale d’arte contemporanea” al Palazzo Reale di Napoli.
Nel 2004 da vita con Raffaele Ceraudo al progetto in duo (pianoforte e vibrafono) di interpretazione di alcuni standards jazz dalla matrice europea con cui registra il disco live in studio "…in movimento…" e partecipa ai vari festival jazz italiani.
Dal 2005 collabora con Peppe Barra.
Nel 2006 incide “…come la lava, il mare.”, il disco solo piano, il ritratto di un’esperienza acustica ed “orchestrale” canalizzata nei percorsi ritmico-melodici delle composizioni, dove il tocco delle dita è l’unico mezzo dell’esecutore per accompagnare l’ascoltatore nel suo viaggio tra Acqua e Fuoco!
Nel 2007 ospite alla festa europea della musica a Senigallia e Fermo.
Nel 2008 incide come musicista e co-autore il disco "N'attimo" di Peppe Barra, pubblicato nel 2009 (Ed. Marocco Music)
Nel 2009 Tournée europea del disco "N'attimo"
Nello stesso anno realizza ancora con Peppe Barra il disco pianforte e voce "Ci vediamo poco fa" come musicista, co-compositore e arrangiatore.
Nel 2010 collabora come musicista e arrangiatore all' opera teatrale "La musica dei ciechi" di Raffaele Viviani con Peppe Barra, regia di Claudio Di Palma, candidata al premio "Le maschere del teatro italiano".
Nello stesso anno prende parte al film "Passione" di John Turturro, fuori concorso al Festival del cinema di Venezia e vincitore del "Premio Realtà Culturale 2011".
Nel 2011 compone insieme a Paolo Del vecchio le musiche dell'opera "La commedia degli Errori" da William Shakespeare, riscrittura e regia di Leo Muscato.
Nell'anno in corso collabora al progetto "Passione Tour" vincitore del "Premio Nazionale Città di Loano" per la musica tradizionale italiana

Collaborazioni in ordine cronologico

Musicali:
Eddie Hawkins / Pino De Vittorio / Paolo Raffone / Burhan Öçal / Giovanni Tommaso Sextet / Nino Buonocore / Pippo Matino / Osanna / Premiata Forneria Marconi / Jethro Tull / Banco del Mutuo Soccorso / Peter Hammill / Doctor 3 / Enrico Pierannunzi / Wayne Shorter Quartet / Radiotre Suite - RAI / Alan Wurzburger / Neofonia Ensemble / Horacio El Negro Hernandez / Robbie Ameen Band / Dario Franco / Orchestra Filarmonica di Moldavia / Emi Stewart / Antonella Ruggiero / Jenny B / Katia Ricciarelli / Cecilia Gasdia / Roberto Colombo / Peppe Barra / James Senese / Conservatorio di Musica San Pietro a Majella / Lucio Dalla / Ron / Franco Dragone / Gennaro Cosmo Parlato

Con Autori Letterari:
Tiziano Scarpa / Dan Fante / Michele Serio / Laura Pariani
Teatrali e Cinematografiche:
Antonella Morea / Paola Tortora / Michael Douglas / Nadia Baldi / Claudio Di Palma / Peppe Barra / Ugo Pagliai / Paola Gassman / Arnoldo Foà / Alessandro Quasimodo / Enzo Moscato / Isa Danieli / Ruggero Cappuccio / John Turturro / Max Casella / Leo Muscato

Con Artisti Visivi:
Giampiero Assumma / Francesco Felaco / Rinaldo Maria Chiesa (Rinaz) / Griselda Hernandez / Lello Esposito / Boris / Pino Miraglia

Altre collaborazioni:
Museo Archeologico di Napoli / Beniamino Servino / Stefano Boeri / Quadriennale d'arte contemporanea / Massimiliano Finazzer Flory / Triennale di Milano / UBS / Medici Senza Frontiere / Premio Biagio Agnes - RAI

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls