In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

www.Kubyz.com

Kubyz è un progetto musicale in continua evoluzione.
Si forma nel 2011; cinque giovani musicisti si incontrano sulle note di celebri pilastri della musica nella solita dimensione che accomuna la maggior parte di ragazzi appassionati di rock.
Le cose con il passare degli anni si trasformano ed evolvono. Assestamenti naturali vedono nel gruppo cambi di ruolo ed un’alternanza di visi e strumenti che transitano ma non si fermano al fianco dei due primi ispiratori, Giacomo Buonarroti (voce/basso) e Luca Nigro (chitarra).
Il gruppo dopo una prima fase di esplorazione conoscitiva, trova e perfeziona un suo stile, matura e sviluppa un progetto musicale attraverso la ricerca e lo studio dello strumento, lavorando molto sull’intesa artistica dei componenti; le prove si intensificano diventando quotidiane, la cantina lascia il posto alle sale prova, si cerca lo scambio ed il confronto con altri bravi musicisti. L’obiettivo comune è ora chiaro; creare buona musica, divertirsi e divertire, trasformare un hobby in professione.

fb.me/kubyzBand

Nell’anno 2013 trova posto alla batteria, Fabrizio Crollari e si aggiunge una seconda chitarra, Alessandro Impicciatore.
L’alchimia è quasi completa. Nuove vibrazioni, ritmo e armonia nuove, finalmente il giusto feeling e la stessa voglia di crescere, nella consapevolezza che il solo talento non basta se non accompagnato dall’impegno quotidiano..
A completare la band sino a I Kubyz che ascoltiamo oggi è Leonardo Verticchio, la componente effettistica del nuovo suono, che si aggiunge al quartetto nel 2014.
Ora i tempi sono maturi, il progetto artistico può essere presentato dichiarando al pubblico il “proprio Io collettivo”.

www.kubyz1.bandcamp.com

Kubyz esordisce nella primavera 2014 con concerti privati, in locali per musica dal vivo e piazze; partecipa a contest nazionali e collaborazioni artistiche con altri gruppi.
Il successo delle serate rende il nome del quintetto noto nella provincia di Roma così che iniziano i primi ingaggi.
Anche qualche riconoscimento dalla critica conferma la validità della ricerca musicale ancora in divenire:
- 1° classificati nella regione Lazio del concorso musicale “emergenza Festival”
-partecipazione alla finale del contest nazionale “emergenza festival” (Alcatraz, Milano)
- concerto a Chateneu Malabry (Fr) in occasione della festa della musica,concerto organizzato per i vincitori del concorso “lake music fest IV”
- apertura del concerto dei Linea 77, in occasione dell’”Eco sound fest” (scuderie di palazzo Farnese di Caprarola)
-apertura del concerto di “Pino Scotto” (LIVE FOR A DREAM tour), presso le rive del Lago di Bracciano (Movida beach)

Instagram.com/kubyzBand

Nell’Ottobre del 2016 la band corona il suo primo traguardo compositivo, con la realizzazione del mini-concept album “l’eco di urlo”.
Kubyz è un laboratorio dove si sperimentano ritmi e armonie, dove si studia per migliorare, dove si ricerca per spaziare, dove si suona per crescere e fare conoscere buona musica.

Nel 2017, non per divergenza artistica ma per seguire il suo percorso, Alessandro Impicciatore lascia il gruppo. Al suo posto una vera e propria nuova formazione. Matteo Buonarroti prende il suo posto non alla chitarrà ma al basso elettrico. Per tutti è come un fratello e per Giacomo lo è davvero. Sarà lui infatti a prendere le redini della rythm guitar al Posto di Alessandro, passando così a una formazione chitarra e voce con basso solo. Da qui al futuro, ne vedrete delle belle!

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls