In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    2 Novembre 1944

  • Luogo di nascita

    Todmorden, Calderdale, West Yorkshire, England, Regno Unito

  • Data di morte

    10 Marzo 2016 (età: 71)

Keith Emerson (Todmorden, 2 novembre 1944 -Santa Monica, 10 marzo 2016 ) è stato un tastierista, pianista e compositore britannico.

Considerato uno dei migliori pianisti della storia della musica rock, innovatore nell'uso dell'organo Hammond ed in particolare dei sintetizzatori Moog.

Nato nella cittadina inglese di Todmorden, nello Yorkshire, Emerson fin da bambino si trasferisce con la famiglia a Worthing, Sussex, dove cresce e inizia a sviluppare la propria passione per il pianoforte.
Le sue prime composizioni pianistiche nascono dall'ascolto delle big band americane e forte interesse verso Johann Sebastian Bach, Sergej Prokof'ev, Dave Brubeck e Art Tatum.

Già in prima adolescenza mette in evidenza il suo portentoso talento con un trio jazz che emulava il jazz americano di matrice nera; successivamente acquista popolarità nel suo primo gruppo ufficiale, i T-Bones (in origine Gary Farr & the T-Bones and The Vips) con cui realizza il primo disco 33 giri (l'unico del gruppo con titolo omonimo).

Il giovane Emerson comincia a farsi un nome negli anni '60, prima come organista della cantante P.P.Arnold, e poi formando il trio The Nice, una band che amava mescolare il rock con la musica classica senza disdegnare incursioni nel jazz, rumoristica (esercitata con l'organo Hammond) e primi segnali psichedelici, elementi che consacrano i Nice come il primo gruppo progressive rock al mondo.

Ben presto i media internazionali, si rendono conto che Emerson è un autentico genio degli 88 tasti, maestro anche nell’uso dell’organo e del pianoforte. La sua singolarità e popolarità costringe addirittura i discografici a pubblicare editorialmente una raccolta postuma allo scioglimento del gruppo con il titolo Keith Emerson with the Nice.

Dopo 6 album realizzati i Nice si sciolgono ed Emerson fonda un nuovo gruppo con altri due musicisti che già godevano di una certa fama: Greg Lake (chitarrista-cantante-bassista), proveniente dai King Crimson di Robert Fripp, e Carl Palmer (batteria-percussioni), proveniente dagli Atomic Rooster di Vincent Crane.

Nascono così gli Emerson, Lake & Palmer, che diventeranno uno dei più significativi gruppi di degli anni '70. Essenzialmente legato al piano e all’organo nel primo disco, a partire dal secondo album, Tarkus, Emerson si circonda di un vero e proprio muro di tastiere elettroniche, tra cui il sintetizzatore monofonico IIIC realizzato appositamente per lui dall'ingegnere elettronico statunitense Robert Moog, sviluppando contemporaneamente una presenza scenica notevole. Restano famose le performance durante le quali Emerson si gettava a terra tirandosi l’Hammond L100 sulla pancia, oppure tirando coltellate alle sue tastiere, il tutto continuando a suonare.

Dopo aver raccolto successi a piene mani, verso la fine degli anni '70 il gruppo si sciolse ed Emerson si lanciò in una carriera solista che lo portò, tra l’altro, a comporre colonne sonore. Già ai tempi di ELP, comunque, Emerson aveva realizzato un singolo di grande presa, in stile Honky Tonk, (Honky tonk train blues ) del pianista americano Meade "Lux" Lewis che deve il suo successo anche al fatto di essere stato la sigla del programma televisivo Odeon della televisione italiana.

Alla fine degli anni ottanta entra in un momento di depressione. Tutto ha inizio dalla separazione con sua moglie.

Emerson possedeva e viveva nella casa precedentemente abitata da J.M. Barrie, l'autore che creò il personaggio di Peter Pan. Al momento del divorzio, lei ricevette tutta la proprietà e tutti i fondi dal matrimonio, stimati attorno a 10 milioni di sterline. A seguito di ciò Emerson si spostò negli USA, ospite del suo amico e tecnico delle tastiere Will Alexander, al quale rimarrà affezionato negli anni a seguire. Negli anni successivi gli è stata riscontrata una malattia alla mano destra che ha reso difficile se non quasi impossibile per un certo periodo l'utilizzo dell'arto. É proprio in questa situazione così triste per l'artista che verranno anche pubblicate le voci ufficiali in cui egli stesso dichiara di aver più volte pensato al suicidio.

Dopo questo periodo travagliato e dopo essere guarito totalmente, Emerson si è ripreso ed ha partecipato a numerosi album; curiosa è la sua partecipazione al disco Giovani Jovanotti. Ha intrapreso tour mondiali sia con la propria formazione che con i "vecchi ELP" (Montreux del 1997). É stato più volte invitato anche in trasmissioni televisive italiane ed ora è impegnato come solista in alcuni concerti accompagnato da orchestre di livello mondiale.

Il recente disco Emerson Plays Emerson, fa conoscere al pubblico il lato umano e sentimentale di questo artista. Un Emerson che il pubblico ha sempre visto come 'virtuoso', ora appare più riflessivo e intimo.

Emerson possiede una licenza di volo, e ama guidare motociclette. Ha due figli, Aaron (anch'egli musicista) e Damon (un grafico).

Nel 2004 Emerson ha composto la maggior parte delle musiche che si possono ascoltare nell'ultimo (per ora) film di Godzilla, Godzilla: Final Wars.

Attualmente sta lavorando ad un nuovo album con Marc Bonilla, chitarrista e cantante nei suoi ultimi concerti.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

Collegamenti esterni

API Calls