In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    26 Ottobre 1934 (età: 83)

  • Luogo di nascita

    Angers, Maine-et-Loire, Pays-de-la-Loire, Francia

Jacques Loussier, (Angers, Francia 26/10/1934) è un famoso pianista e compositore. Il suo talento si è manifestato precocemente, già dall'età di dieci anni. Ha iniziato a comporre musica a sedici anni, mentre era ancora studente al Conservatoire National de Musique a Parigi allievo del professor Yves Nat.

È molto noto per le sue interpretazioni jazz di molte opere di Johann Sebastian Bach, quali ad esempio le Variazioni Goldberg. L'interpretazione e la combinazione unusuale significarono il successo per Loussier che nel 1959 aveva dato vita al Trio Play Bach, dove lui stesso suonava come pianista, Pierre Michelot al basso e Christian Garros alle percussioni. Il gruppo si specializzò nelle reinterpretazioni jazzistiche delle opere di Bach, apparendo molte volte dal vivo, in tour e concerti e incidendo diversi dischi. In tutto, il trio ha venduto oltre sei milioni di album.

Nel 1978 il sodalizio si interruppe e Loussier realizzò un proprio studio di registrazione in Provenza, dove lavorava su composizioni per strumenti acustici ed elettrici. Ha inciso con musicisti del calibro dei Pink Floyd, Elton John, Sting e gli Yes. Si dice che alcune parti dell'album dei Pink Floyd The Wall siano state registrate presso il suo studio.

Nel 1985 — in occasione dei trecento anni dalla nascita di Bach — rifondò il Play Bach Trio con due nuovi partner, il percussionista André Arpino e il contrabassista Vincent Charbonnier. Le recenti incisioni comprendono alcune reinterpretazioni di opere di Erik Satie, Claude Debussy, Maurice Ravel, Antonio Vivaldi ed altri. Un'incisione, dal titolo Take Bach, si basa sugli adattamenti delle Pekinel sisters dei concerti per due o tre pianoforti di Bach.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

Collegamenti esterni

API Calls