In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

Irene Fargo, nome d'arte di Flavia Pozzaglio (Palazzolo sull'Oglio, 1º novembre 1962), è una cantante e attrice teatrale italiana.

Dopo aver fatto parte del coro polifonico incontra Enzo Miceli, assume il nome d'arte di 'Irene Fargo' e comincia a partecipare a manifestazioni canore che permettono di farla conoscere a livello nazionale.

Nel 1991 Irene partecipa al Festival di Sanremo e si classifica seconda nella categoria "Nuove proposte" con il brano La donna di Ibsen, il cui testo è ispirato ad un testo teatrale del drammaturgo norvegese Henrik Ibsen intitolato La donna del mare. Il 45 giri, che fa da traino all'album inciso l'anno precedente ed opportunamente ristampato con l'aggiunta di un altro inedito, Ti do una canzone, in duetto con Grazia Di Michele, conosce un successo inconsueto per un partecipante alle nuove proposte che non avesse vinto, sfiorando l'ingresso nella Top Ten.

Gli inviti in varie trasmissioni Rai e Fininvest consacrano Irene tra le rivelazioni dell'anno. A fine anno viene pubblicato il singolo Ugo…domani mi sposo, che ha un discreto riscontro commerciale ed oggi è una rarità tra i collezionisti, essendo rimasto inedito su album, nella sua versione originale, mentre un remix è presente nel secondo 33 giri.

Nel 1992 è ancora a Sanremo tra le "Nuove proposte", ancora secondo posto, con il brano Come una Turandot. Questa volta l'omaggio è all'opera di Giacomo Puccini.

Il secondo album, pubblicato alla fine della rassegna, si intitola La voce magica della luna, ed otterrà un discreto riscontro commerciale. Nello stesso anno Irene ottiene un terzo posto al Cantagiro.

Nel 1993 viene esclusa dall'elenco dei "Big" del Festival di Sanremo, dove avrebbe dovuto essere in gara con Non sei così, poi inserito nel terzo album Labirinti del cuore, pubblicato alla fine di quell'anno. Con questo disco Irene dà un nuovo corso alla propria carriera: abbandonati il suo primo produttore Enzo Miceli (autore con Gaetano Lorefice di quasi tutte le canzoni fino ad allora incise), si trasforma in interprete pura, e canta brani di Mariella Nava, Roby Facchinetti, Kaballà, Daniele Fossati. Il brano Ma quando sarà viene presentato dal vivo durante la prima edizione manifestazione Festival Italiano, in onda su Mediaset.

Dopo un'esperienza televisiva nel cast di Domenica in…, Irene si avvicina alla canzone napoletana, pubblicando un disco dal titolo 'O core e Napule. Partecipa ad alcune manifestazioni canore quali Viva Napoli e Ma l'amore sì! che vince con la canzone Io che non vivo di Pino Donaggio.

Tra il 1997 ed il 1999 Irene pubblica altri tre dischi, venendo invitata spesso come ospite nei programmi di Paolo Limiti. Dal 2002 affianca l'attività di attrice teatrale di Musical.

È del 2005 l'ultimo CD di Irene, una serie di cover dal titolo Insieme contenente alcuni inediti, tra i quali il tema portante del film Nel mio amore, che ha visto l'esordio alla regia della scrittrice Susanna Tamaro.

Irene ricopre il ruolo di protagonista in alcuni musical: Il ritratto di Dorian Gray (Maryanne), I promessi sposi (la monaca di Monza e la madre di Cecilia), Masaniello (la viceregina di Napoli) per la regia di Tato Russo, e Cleopatra (Carmian) per la regia di Claudio Insegno.

Nel 2008 Irene partecipa alla serata di beneficenza per la Croce Rossa Italiana "Festa del mare e delle stelle" Organizzato da Lucio Dalla & Nando Garozzo partecipano"Irene Fargo, Patti Smith, Sting, Mario Venuti, Samuele Bersani, Farida, Babilon Suite, Ron, Max Gazzè.

Nel 2009 Irene Fargo & Lucio Dalla organizza un concerto per l'AIDO (Associazione Italiana per la Donazioni Organi) a Marina di Riposto.

Il 21giugno 2009 Irene Fargo partecipa, in veste di Amiche per L'Abruzzo, concerto di beneficenza, tenutosi presso lo Stadio San Siro, in favore dei terremotati.

Nel 2011 Irene in concerto al Grande Teatro Bolshoi Mosca tre serate. Nel 2012 partecipa al festival delle Isole Tremiti "Il mare e le stelle" VI edizione, con Lucio Dalla, Renato Zero e Gigi D'Alessio. 2012 Irene partecipa alla trasmissione Estate con noi in TV Paolo Limiti su Rai 1.

Il 7 dicembre 2012 Irene torna in radio con il singolo "Acrobati" tratto dal nuovo album "Crescendo", dopo aver riscosso grande successo all'estero (in Canada nelle prime settimane sono state vendute oltre 75 000 copie dell'album proposto eccezionalmente in supporto vinilico). Il brano, composto da Konrad Pulè e Alessandro Hellmann, è il terzo di un album nato dalla collaborazione con grandi autori. Non manca nell'album anche un omaggio al grande amico scomparso Lucio Dalla, attraverso una commovente interpretazione in spagnolo del brano Caruso.

Il 15 dicembre 2012 le viene conferito il premio "One Media Awards" per i 25 anni di carriera durante la serata di Gala organizzata dalla One Production Radio/TV in collaborazione con Kiss Radio Malta, evento svoltosi al Teatro MCC La Valletta.

Il 26 marzo 2013 prima della partita di calcio Malta-Italia valida per le qualificazioni ai mondiali di Calcio del 2014 canta l'inno di Mameli. 01-06-2013 il nuovo singolo "Nata Libera"di Irene Fargo interamente composta da Claudio Maifrini è prodotta dalla Pressing Music ltd direzione Artistica Sally McCartney e di Fredd Morisett, e distribuita in Canada in collaborazione con la Sony Musicltd Canadese.

Il 10 aprile 2014 Irene Fargo Torna in radio con un singolo scritto da Niccolò Agliardi "Le Cose Di Ieri" Prodotto dalla Pressing Music Ltd - Londra. Il 20 dicembre 2014 esce il nuovo album di Irene Fargo intitolato "Luce" Prodotto dalla casa Discografica Pressing Music Ltd.

Il 28 marzo 2015 Irene Fargo Partecipa come Special Guests al concerto di Beneficenza per la fondazione Pupi di Javier Zanetti - Malta.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls