È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    4 Aprile 1952

  • Luogo di nascita

    Belfast, County Down, Northern Ireland, Regno Unito

  • Data di morte

    6 Febbraio 2011 (età: 58)

Robert William Gary Moore (Belfast, 4 aprile 1952 – Estepona, 6 febbraio 2011) è stato un chitarrista britannico.

Gary Moore ha iniziato a suonare la chitarra sin da bambino, all’età di otto anni, quando il padre gli regalò una chitarra acustica da suonare con la mano destra, nonostante fosse mancino. Moore afferma che la famiglia ed, in particolare il padre (che era un organizzatore di concerti a Belfast), lo hanno sempre supportato a portare avanti la propria passione per la musica musica. La dedizione allo strumento fu immediata anche perché si è appassionato subito al ascoltando la musica dei Beatles e di Elvis Presley.

Moore acquistò la prima chitarra elettrica all'età di 14 anni e solamente due anni dopo, nel 1968, si trasferí da Belfast a Dublino, per formare gli Skid Row (Gary Moore), una band - sperimentale, che fu il suo primo gruppo professionale e che fu anche il motivo di incontro con Phil Lynott, cantante della band, che diventerà un suo grande amico ed anche un fondamentale compagno di viaggio per la sua carriera artistica.

Gli Skid Row si fecero subito notare nella scena di Dublino ed il gruppo fu chiamato a suonare per l’apertura dei concerti in città dei Fleetwood Mac di Peter Green, grande eroe per il giovane Moore. Fu una svolta per la carriera di Moore. Infatti, Green aiutò molto la band a firmare un contratto con la CBS. Inoltre, Green ebbe modo di apprezzare le doti chitarristiche ma anche umane di Moore e decise di vendergli la propria Gibson Les Paul del 1959 per 100 sterline. Si tratta di una chitarra di immenso valore e qualità che Moore ha utilizzato con parsimonia e specialmente in studio: Moore ha rivenduto la chitarra nel 2006 al prezzo che si dice essere stato di 1.300.000 dollari.

In un’intervista del 1987 Moore ha affermato di ritenere Jeff Beck il chitarrista che lo ha ispirato di più durante la sua carriera. L’inizio della formazione musicale di Gary Moore è connotato dalla scena dei chitarristi e band inglesi degli anni sessanta, tra i quali cui Jimi Hendrix, John Mayall's Bluesbreakers e Peter Green (chitarrista e fondatore dei Fleetwood Mac) al quale, nel 1995 dedicherà anche un album (Blues for Greeny).

Ha iniziato la sua carriera, negli anni sessanta ed ha a suonato e collaborato con band ed artisti del calibro dei Thin Lizzy, Jack Bruce e Ginger Baker (Cream), Greg Lake, Cozy Powell, George Harrison, Ozzy Osbourne i bluesman B.B. King, Albert King e Albert Collins.
Nel 1987 ha partecipato al Ferry Aid, porgetto portato avanti da un gruppo di cantanti famosi che si riuní per incidere il singolo contenente la cover del brano «Let It Be» dei Beatles, i cui proventi erano destinati all’aiuto dei parenti delle vittime di un disastro del mare avvenuto a Zeebrugee (Belgio), sulla scia di altre operazioni canore benefiche degli anni ottanta: «Do They Know It's Christmas?» (cantata dalla Band Aid nel 1984) e «We Are the World» (cantata dagli USA for Africa nel 1985): l’assolo di chitarra è suonato da lui e da Mark Knopfler.

Moore è considerato un artista molto espressivo dotato di grandi capacità compositive e tecniche.
Fin dal suo debutto solista nel 1973, ha alternato fasi di popolarità a periodi di minor successo, tuttavia sempre tentando di esplorare nuovi territori. La sua produzione musicale spazia dal e (con vene ) del suo primo gruppo, i Colosseum II al / degli Skid Row, all’, che caratterizza la sua musica durante gli anni ottanta arrivando a fasi con gli album Run for Cover e Wild Frontier, fino al piú puro, al quale si riavvicina all’inizio degli anni novanta con l’album ]Still Got the Blues, che contiene la hit omonima.
Moore è autore della maggior parte dei testi delle proprie canzoni, ma ha sempre trovato piú difficoltà a scrivere le liriche piuttosto che a scrivere la musica.

E' difficile stabilire il grado di influenza che Moore ha potuto dare nel panorama musicale. A ciò si aggiunga pure che la sua popolarità ha conosciuto degli alti e dei bassi ed è sicuramente piú conosciuto in Europa che negli Stati Uniti. Comunque, Gary Moore è un artista molto stimato e molti grandi chitarristi, come Randy Rhoads, John Sykes e Kirk Hammett affermano di essere stati influenzati od ispirati da lui.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

Collegamenti esterni

API Calls