In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Wiki

La primissima versione dell'ormai leggendario album "Live in Kuala Lumpur - 1964" dei Funcoolers, il notissimo power-trio Cinghial-Punk di Sassari City (Illinois), è poco più che un bootleg, ma ha sfondato delle porte attraverso le quali sono passati molti altri gruppi sassaresi dei generi più disparati. Vi si colgono infatti, come si può notare dalla data di registrazione, "in embrione" tutte le più importanti correnti musicali dei trenta-quarant'anni successivi.
"I Funcoolers provenivano dal futuro?" ha azzardato Roberto Giacobbo in una puntata monografica della sua trasmissione Voyager sui Funcoolers. No, potremmo rispondere, i Funcoolers SONO il futuro del punk in Illinois! E questo -anche se qualcuno fa fatica ad ammetterlo- lo sanno in molti.
Registrato dopo cena con un monopista a bobine al ristorante "I Due Ciccilli" di Kuala Lumpur (considerato dai punks di tutto il mondo il C.B.G.B. dell'estremo oriente), proprio dopo che se ne erano andati tutti i clienti, questo "Funcoolers Live in Kuala Lumpur - 1964" è noto nel mondo dei collezionisti di dischi rari per essere uno dei pochi album dal vivo senza il pubblico.
Uscito per la prima volta in questa versione-bootleg nel febbraio del 1965, senza copertina e con la scaletta lievemente differente dalla versione ufficiale uscita in seguito, quest'album figura nello scaffale di grosse personalità del mondo dello spettacolo, da Keith Richards a Tore Manicomio, e sembra che una copia sia stata messa addirittura nella tomba di Jim Morrison (artista che non ha mai fatto mistero delle sue simpatie per i Funcoolers) al momento della sepoltura. Un'altra copia è stata recentemente aggiudicata ad un'asta su e-bay per diciottomila dollari da un certo gigiorodeoclown.
Solo per collezionisti dunque, ma se volete davvero avere tuttotuttotutto dei Funcoolers, non può assolutamente mancare alla vostra lista questa preziosa prima edizione!
Tutto scaricabile a sfròso, come sempre.
Approfittàtene!

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls