In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    21 Gennaio 1926

  • Luogo di nascita

    Rome, Roma, Lazio, Italia

  • Data di morte

    28 Gennaio 1980 (età: 54)

Franco Evangelisti (Roma, 21 gennaio 1926 – Roma, 28 gennaio 1980) è stato un compositore italiano, attivo nell'ambito dell'avanguardia sperimentale italiana ed europea.
Lasciò gli studi di ingegneria per dedicarsi alla composizione musicale. Nel 1948 divenne allievo di Daniele Paris a Roma e di Harald Genzmer alla Musikhochschule di Friburgo, dove seguì corsi di perfezionamento in composizione. Dal 1952 al 1960 prese parte ai Ferienkurse per la Nuova Musica a Darmstadt, dove ebbe modo di incontrare Werner Meyer-Eppler dell'Università di Bonn, grazie al quale cominciò a interessarsi alla musica elettronica. Su invito di Herbert Eimert, nel 1956 lavorò presso lo studio elettronico della Westdeutsche Rundfunk di Colonia.

Nel 1957, il direttore d'orchestra Hermann Scherchen lo invitò a lavorare nello Studio di Elettroacustica Sperimentale dell'UNESCO a Gravesano, dove si occupò di biofisica ed esplorò la possibilità di tradurre direttamente in onde sonore gli impulsi cerebrali.

Nel 1958 assieme a Karlheinz Stockhausen e Luigi Nono, inaugurò lo Studio Sperimentale della Radio polacca di Varsavia dove l'anno successivo fu chiamato a tenere alcuni seminari sulla musica elettronica. Nel 1959 fu tra i promotori della Settimana Internazionale di Nuova Musica a Palermo. L'anno seguente, assieme ad altri musicisti quali Francesco Pennisi e Aldo Clementi, fondò l'Associazione Nuova Consonanza e, più tardi, l'omonimo Gruppo di improvvisazione.

Si trasferì a Berlino per due anni (1966 - 1968), ospite del Deutsch Akademischer Austauschdienst e della Ford Foundation. Al ritorno a Roma, tenne un corso sperimentale di composizione elettronica presso l'Accademia nazionale di Santa Cecilia. Nel 1972 ottenne l'incarico di guidare il corso di Musica elettronica al Conservatorio Alfredo Casella de L'Aquila. Nel 1974 venne nominato docente di Musica elettronica presso il Conservatorio di Santa Cecilia a Roma, ruolo che ricoprì fino alla morte.

In quegli anni diede concerti, sia in Italia che all'estero, con il Gruppo di Improvvisazione di Nuova Consonanza, il polo di ricerca sperimentale fondato con Egisto Macchi e Franco Nonnis. Intensificò quindi l'attività di conferenze e seminari sulla 'nuova musica'. L'attività compositiva venne pertanto meno, per lasciar spazio prevalentemente alla ricerca e agli approfondimenti teorici. Alla fine del 1979, dopo quasi vent'anni di lavoro, concluse il libro Dal silenzio a un nuovo mondo sonoro. Si spense a Roma il 28 gennaio 1980.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls