In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Wiki

Biophilia è il settimo album della cantautrice islandese Björk (l'ottavo, contando anche l'omonimo album solista del 1977), che è stato pubblicato il 10 ottobre 2011 a distanza di quattro anni dal precedente lavoro, Volta (2007). L'uscita dell'album è stata anticipata dai singoli Crystalline, Cosmogony, Virus e Moon.

Pubblicato a più di quattro anni di distanza dall'album Volta e a due dalla raccolta Voltaïc, Biophilia può essere acquistato sia come un normale album, sia come il primo app album, vale a dire un pacchetto composto da dieci applicazioni per iPad, tenute insieme da un'applicazione madre: ogni applicazione corrisponde ad una diversa canzone dell'album. L'album contiene dieci tracce nell'edizione standard e tredici nella versione deluxe, tranne in Giappone dove sono quattordici. La pubblicazione dell'album è stata più volte rimandata poiché la stessa cantante ha dichiarato di avere aggiunto tracce live registrate durante il Manchester International Festival e che per tale ragione il lavoro ha tardato ad essere completato. È stata pubblicata anche un'edizione live, registrata proprio durante i concerti a Manchester.

Biophilia è quasi interamente prodotto dalla sola Björk: un'eccezione è la traccia Crystalline, prodotta in collaborazione col duo musicale 16Bit.

Dal punto di vista musicale, Biophilia si propone come un album d'avanguardia, cercando di costruire un sound futuribile, tramite l'utilizzo di strumenti musicali creati apposta per l'album, come il "gameleste", un ibrido tra una celesta e un gamelan, utilizzato nelle tracce Crystalline e Virus, o abbandonando il metro 4/4, tipico della musica pop, usando ad esempio il metro 7/4 in Solstice o alternando 2/4 e 5/4 in Mutual Core.

I testi e le musiche dell'album traggono ispirazione da fenomeni naturali e scoperte scientifiche: Thunderbolt consta di arpeggi ispirati al tempo che intercorre tra quando un fulmine si vede e quando si ode il tuono e vanta l'utilizzo della Bobina di Tesla come strumento musicale; in Moon si ripetono, alla stregua di cicli lunari, quattro diverse sequenze suonate da quattro diverse arpiste; in Solstice, il contrappunto fa riferimento al movimento dei pianeti e alla rotazione della Terra, e vengono usati dei particolari "pendoli-arpa" che rendono omaggio al pendolo di Foucault; Virus parla delle "relazioni pericolose", rappresentandole come un legame di parassitismo, simile a quello tra una cellula e un virus; il testo di Hollow è dedicato all'eredità lasciataci dai nostri antenati tramite il DNA; Dark Matter è un brano dalle influenze ambient che parla dell'"inspiegabile" e, per questa ragione, non possiede un testo vero e proprio, ma presenta un largo utilizzo di gibberish.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls