In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    1 Giugno 1970 (età: 48)

  • Luogo di nascita

    Birmingham, Oakland County, Michigan, Stati Uniti

Alexi Lalas - all'anagrafe Panayotis Alexander Lalas - (Birmingham, 1 giugno 1970) è un ex calciatore e musicista statunitense di origini elleniche.

Tra i più noti difensori della storia del calcio americano, è stato il primo statunitense a giocare nella Serie A italiana. Ricordato per la sua personalità eccentrica e l'inconfondibile look (capelli lunghi color carota e barba caprina), Lalas è diventato famoso dopo la partecipazione ai Mondiali di calcio del 1994.
Al termine della Coppa del Mondo, viene ingaggiato dal Padova dove gioca per due stagioni, diventando il primo calciatore statunitense a calcare i campi della Serie A italiana.

Alexi aveva già alle spalle due album incisi come frontman e chitarrista dei Gypsis ("Woodland" e "Jet Lag") e grazie alla notorietà conquistata sul campo di calcio incise prima due brani per "For You: A Tribute to Bruce Springsteen" (1995 Totem/Sony), la bella ballata "If I Should Fall Behind" e "Tougher Than The Rest" insieme a Luca Barbarossa che suonò anche al Maurizio Costanzo Show, e l'anno successivo debuttò con l'album "Far From Close"

Il disco, registrato assieme a Mel Previte & the Gangsters of Love (che in seguito collaboreranno con Ligabue ed Edoardo Bennato) e pubblicato per Totem/Warner solo in Italia, è una discreta raccolta di puro rock 100% stars & stripes abbastanza standard in bilico tra Counting Crows, Hootie and the Blowfish e Bruce Springsteen, con brani più tirati come l'iniziale "Turn Over" (il calcio non c'entra nulla) o "Crash" (famosa cover dei Primitives), una manciata di buone ballate mai zuccherose come "Walk Away" e soprattutto "Under The Mountain" (forse il brano migliore del lotto) e "Underground Paradise" che mostrano buone potenzialità e capacità di scrittura.
Il disco, pur non brillando per originalità e con un Alexi volenteroso al microfono, ma ancora troppo acerbo in diversi passaggi, rimane più che discreto ed una rarità visto che in breve tempo finì nei cestoni dei supermercati per poi volatilizzarsi nel nulla.

Tracklist:
01. Turn Over
02. Sweet Mercy Ride
03. Crash
04. Sacred Ground
05. One More Time With You
06. Walk Away
07. Far From Close
08. Stumble
09. Under The Mountain
10. Rokker
11. Underground Paradise
12. Walk Away (Reprise)

Ginger (1998)

Alexi Lalas - Ginger (1998)Per il suo secondo album Alexi, che ha tagliato la lunga zazzera, decide di fare tutto da solo suonando tutti gli strumenti (ad eccezione di qualche chitarra affidata a Martin Crotty ed al cameo vocale della sua ragazza Jill McNeal) ed il tempo trascorso dalla sua prima prova solista sembra sia stato salutare.
Il disco ha un sound nettamente più fresco e convincente, anche se continua a pescare a piene mani nella tradizione americana, questa volta, però, accelerando le ritmiche (molto più up-tempo e quasi punk) e affilando le chitarre (dal piglio hard rock) avendo come riferimenti Replacements, Goo Goo Dolls e Soul Asylum.
Oltre alla fulminante doppietta iniziale di "Goodnight Moon" (pubblicata anche come singolo) e "Pretty Mess" si ricordano con piacere "This Should Be", "What I've Done" e il soprendente brano acustico "Half A Chance" posto come ottimo finale.
Pur non facendo gridare al miracolo il disco è ben prodotto e suonato e potrà piacere (e non poco) a chi è rimasto deluso dall'ultimo "Let Love In" dei Goo Goo Dolls.

Tracklist:
01. Goodnight Moon
02. Pretty Mess
03. Drive-By Serenade
04. Pop School
05. Sonic Lullaby
06. This Should Be
07. Vacancy
08. What I've Done
09. Gemini
10. Half A Chance

Per promuovere il disco Alexi girò anche in Europa come supporto degli Hootie & the Blowfish per poi tornare ancora una volta al calcio a stelle e strisce dove è la star indiscussa

Nel 2004 ha appeso definitivamente le scarpette al chiodo si è tagliato il pizzetto e ha indossato giacca e cravatta dedicandosi all'attività di commentatore televisivo e di presidente in diversi club.
Sembra, però, che con la musica non sia completamente finita visto che sulla sua pagina MySpace sono presenti 4 brani inediti, ma non ci sono notizie di un futuro nuovo album.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls