In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Wiki

Il disco è composto da musiche originali di Aldo Brizzi, scritte per artisti brasiliani e portoghesi: Ala dos Namorados, Arnaldo Antunes, Augusto de Campos, Carlinhos Brown, Caetano Veloso, Gilberto Gil, Margareth Menezes, Olodum, Teresa Salgueiro, Tom Zé, Virgínia Rodrigues e Zeca Baleiro.

Nel suo nuovo disco “Brizzi do Brasil” Aldo lancia il suo sguardo straniero alla musica brasiliana come fonte di ispirazione e possibilità reciproca di evoluzione. La sua interazione con gli artisti brasiliani è sottolineata dal rispetto, ammirazione e desiderio d’incontrare nuove vie e andare oltre. Mescolando ciò che c’è di meglio nella musica brasiliana con il suo fare contemporaneo marcato dall’uso di poliritmica e elettronica Aldo finisce per integrarsi alla tradizione propriamente brasiliana dove le influenze esterne hanno contribuito a far crescere la “linea evolutiva” della musica popolare. Aldo trae per la MPB (musica popolare brasiliana) una brezza fresca di contemporaneità e audacia.

La qualità del progetto artistico, concretizzato per mezzo di rinomati collaboratori che hanno scommesso sull’idea, la parabola internazionale di Aldo Brizzi e la “brasilidade” che permea l’intero lavoro ne fanno un prodotto senza frontiere, sospeso sul tempo, guardando al futuro. La scelta del titolo si deve ad Augusto de Campos che in un articolo (Brizzi do Brasil) sulla “Folha de São Paulo” del 1998 scrive: “Benvenuto, Aldo Brizzi, che la “brezza del Brasile” affascina ma non piega. La sua musica, non fatta per vendere e vendere in fretta, sarà molto utile per aprire il nostro ascolto a nuove necessarie audaci scoperte”.

myspace.com/aldorbizzicomposerproducer

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls