È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

  • Data di nascita

    17 Gennaio 1952 (età: 65)

  • Luogo di nascita

    Nakano, Tokyo, Giappone

Ryuichi Sakamoto (坂本 龍一) nato a Nakano, in Giappone il 17 gennaio 1952 è un musicista, compositore, produttore e attore giapponese. Tra i primi a fondere musica etnica orientale con sonorità elettroniche occidentali, è stato dapprima membro dei Yellow Magic Orchestra per seguire successivamente la carriera solista e diventare compositore di colonne sonore cinematografiche per le quali ha ottenuto premi prestigiosi, come quelle di Furyo, L'ultimo Imperatore e Il Tè nel Deserto. La sua vasta discografia è il risultato di un mix di svariati generi come classica, jazz, elettronica, ambient, bossa nova, world e rock.

Pubblica il suo primo disco, Thousand Knives nel 1978 e nello stesso periodo è membro della Yellow Magic Orchestra con Haruomi Hosono e Yukihiro Takahashi, una band di pop-rock elettronico che riesce a farsi notare con alcuni singoli di successo nel Regno Unito nei tardi anni '70 e produce lavori che avranno influenza sulla scena techno e acid-house dei decenni successivi.

Sakamoto collabora alle produzioni di numerosi artisti britannici e non, specialmente con David Sylvian, intervenendo nella produzione di quasi tutti i suoi album. Tra le altre collaborazioni si annoverano quelle con Iggy Pop, Caetano Veloso, Thomas Dolby, Youssou N'Dour.

Nel 1983 compare nel film di Nagisa Oshima "Furyo" ("Merry Christmas, Mr. Lawrence" nell'originale), co-protagonista insieme a David Bowie. Del film ha scritto anche la colonna sonora ed il tema principale "Forbidden Colours", cantata da David Sylvian, diventa un singolo di successo ed il suo brano più famoso.

Vince l'Oscar nel 1987 con la sua colonna sonora per il film "L'ultimo imperatore" di Bernardo Bertolucci. Tra le altre sue colonne sonore vi sono quelle per "Il piccolo Buddha" di Bertolucci (1993) e per "High Heels" di Pedro Almodovar (1992).

A Sakamoto è stata affidata l'orchestrazione della cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici del 1992, tenutisi a Barcellona, Spagna.

Nel 1998 l'etnomusicologo italiano Massimo Milano ha pubblicato "Ryuichi Sakamoto. Conversazioni", una collezione di saggi e conversazioni accompagnati da una prefazione della scrittrice Banana Yoshimoto.

Sakamoto nel 2002 ha divorziato dalla moglie Akiko Yano, pianista e cantante giapponese con la quale ha avuto anche un lungo sodalizio artistico.

Di lui è conosciuto anche l'atteggiamento critico verso la legge sul copyright, che sostiene sia fuori tempo nell'età dell'informazione ed il suo impegno per la pace e l'ecologia.

Modifica questa wiki

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

Collegamenti esterni

API Calls