In ascolto tramite Spotify In ascolto tramite YouTube
Passa al video di YouTube

Caricamento del lettore...

Esegui lo scrobbling da Spotify?

Collega il tuo account Spotify a quello di Last.fm ed esegui lo scrobbling di tutto quello che ascolti, da qualsiasi app di Spotify su qualsiasi dispositivo o piattaforma.

Collega a Spotify

Elimina

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Data

Domenica 18 Ottobre 2009 alle 22:00

Località

Locomotiv Club
Via Sebastiano Serlio 25/2, Bologna, 40128, Italy

Web:

Visualizza mappa

SeatGeek

Descrizione

Arriva in Italia il duo formato da Andrew Hung e Benjamin John Power per presentare l’ultimo lavoro Tarot Sport in uscita ad ottobre in Italia su ATP recordings/Goodfellas.

Chi scommetteva su una svolta indie-dance per gli inglesi Fuck Buttons certo avrà di che rallegrarsi di fronte alla loro nuova creazione, in rampa di lancio per i primi giorni di ottobre e a titolo Tarot Sport. Si rinnova il sodalizio con ATP Recordings, che anticipa le mosse pubblicando in settembre il primo singolo estratto - Surf Solar- preludio anche ad una serie di esibizioni strategiche programmate su tutto il vecchio continente.

Andrew Hung e Benjamin John Power hanno registrato ‘Tarot Sport’ presso i Rotters Golf Club Studios di Londra, nuovo quartiere generale per una delle figure di punta della dance più trasversale britannica, quell’Andrew Weatherall che prima con Sabres Of Paradise e poi con Two Lone Swordsmen ha ridefinito il centro nevralgico dell’elettronica inglese. E’ in pratica una collaborazione che si rinnova, anche se estesa al formato Lp, già Weatherall aveva remixato la loro Sweet Love For Planet Earth, anticipando in buona misura l’imminente cambio di direzione. Weatherall che ha spesso associato il suo nome a capisaldi del rock made in England – si pensi al miracolo compiuto con Screamadelica dei Primal Scream, un disco che avrebbe posto gli standard per tanta musica a venire – non fa altro che ampliare l’estetica sperimentale del gruppo, facente perno ora sua un solerte groove psichedelico, che rimuove la patina severa di deriva post industriale del recente passato.
Se i Fuck Buttons degli esordi dovevano qualcosa ai Boredoms della svolta spacey come agli stessi figliol prodighi Black Dice, ora il duo può recriminare una posizione di assoluto rilievo nell’ambito della più tribale e ricercata musica generata da ‘congegni’ elettronici. Che nel loro caso prevede un armamentario prettamente analogico, con macchine d’antan e singolari interventi percussivi. Sono sette tracce che rivelano una nuova complessità, laddove però il groove non è mai accantonato e rimane parte integrante nello sviluppo dei brani. E’ una nuova esperienza, in tutti i sensi.. Lo stesso Power dice del disco: “Penso che il sound sia più denso rispetto ai precedenti lavori….i nostri cervelli sono andati letteralmente in panne”

www.fuckbuttons.co.uk/
www.myspace.com/fuckbuttons

HTRK
Gli HTRK sono in assoluto uno dei gruppi preferiti di Sasha Grey (una delle più provocanti e trasversali pornostar californiane). Detto questo gli HTRK rimangono una delle più inquietanti presenze del panorama internazionale, arrivando direttamente da quella terra lontana che è l’Australia. Dopo una manciata di singoli e l’album Nostalgia (pubblicato dalla lungimirante Fire Records) giungono alla prova del nove con il secondo album Marry Me Tonight (Blast First/Goodfellas) prodotto dall’ex Birthday Party Rowland S. Howard. Originari di Melbourne ma ormai stabilitisi in parte a Parigi e in parte a Berlino, gli HTRK sono fautori di un lugubre post punk che non sfugge ai paragoni con la primigenia formazione di Nick Cave, adottando però anche le movenze di certa elettronica post-industrial tipicamente europea. Un disco come Marry Me Tonight avrebbe visto la luce negli anni 80 per Mute.

www.myspace.com/htrk

CHRIS BROKAW solo performance

Difficile condensare in poche righe la carriera di un artista che ha collaborato e suonato coi migliori esponenti della scena indipendente americana degli ultimi 15 anni, comunque ecco una breve biografia scritta da Domenico Grio (autore anche di questa intervista: http://www.rootshighway.it/speciali/brokaw.htm ):

Tra i musicisti più attivi e dotati della sua generazione, Chris Brokaw fa il suo esordio ufficiale nel circuito rock underground di New York alla guida dei Codeine. Agli inizi degli anni 90 si trasferisce a Boston dove, assieme a Thalia Zedek, prosegue il suo percorso musicale mettendo su una band destinata a divenire in breve tempo oggetto di culto. I Come riescono a mischiare in modo del tutto originale il blues ed il punk. Mettono a punto un sound esplosivo, caratterizzato dai dirompenti assolo di chitarra di Chris e di Thalia, immersi in un tessuto armonico sempre efficace e potente ed in una struttura ritmica lenta ed ipnotica. Uno slow-core a forti tinte scure a cui conferisce la giusta dose di pathos la voce graffiante di Thalia. Quattro splendidi album ed una serie di singoli, autentiche pietre miliari del genere, poi, nel 1999, la fine del progetto. Chris rimane a Boston, prosegue nelle sue numerose collaborazioni musicali e, pian piano, avvia la propria carriera solista. Così, mentre lavora a fianco di personaggi del calibro di Steve Wynn, Evan Dando (Lemonheads) e Clint Conley (Mission of Burma) e partecipa attivamente ai progetti dei Willard Grant Conspiracy, dei Pullman e dei New Year, trova il tempo per preparare il suo album d'esordio. Red Cities esce nel 2002 ed è una delle migliori opere prime degli ultimi anni, un impasto di suoni che scorre verso sud, lungo la linea di confine, nutrendosi di polvere, pietre e sudore e recando sincero omaggio al low-fi desertico di Howe Gelb ed al country acido di Guy Kaiser. Sulle stesse coordinate è anche l'acustico Wandering as Water e l'e.p. My Confidante, uscito nell'aprile del 2004. Ha collaborato all'ultimo lavoro dei Karate e nel 2005 è uscito "Incredible Love" registrato con la Chris Brokaw Rock Band (per differenziarlo dal materiale solista) composta da Jeff Goddard (ex-Karate) al basso e da Kevin Coultas (ex-Rodan) alla batteria. In questi ultimi tre anni Chris ha fatto uscire un ep, ha dato vita assieme a Hugo Race (true spirit, ex-bad seeds) e Chris Eckman (Walkabouts) al progetto Dirtmusic (pubblicato dalla tedesca Glitterhouse), ha suonato spesso con Thurston Moore dei Sonic Youth (col quale ha registrato anche un live in esclusiva per i-tunes), ha collaborato ai nuovi lavori dei Lemonheads e di Christina Rosenvinge, ha registrato assieme a Geoff Farina dei Karate un disco di canzoni blues epoca pre-seconda guerra mondiale, e ha registrato due lavori solisti di cui uno appena uscito e interamente strumentale intitolato "Canaris", l'altro più propriamente "rock" e con anche la voce in uscita nel 2009. Oltre ovviamente alla sua partecipazione come batterista nel nuovo fiammante disco dei New Year pubblicato da Touch&Go.

http://www.chrisbrokaw.com/
http://www.myspace.com/thechrisbrokawrockband

ingresso 10 euro + tessera arci

Lineup (3)

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

62 partecipanti

13 interessati

Non vuoi vedere annunci? Abbonati ora

API Calls