Biography

Gruppo indipendente di Bologna pulp-rock, post-underground ed anche punk-noise attivo dal 1995.

L’intestazione del primo album della band (Umberto Palazzo e il Santo Niente) lascia intendere chi è il leader e il deus ex-machina della formazione, anche se successivamente la denominazione si contrarrà nel più stringato Il Santo Niente. Le radici musicali di Palazzo (1964, ITA), chitarrista e compositore di origine abruzzese, affondano nella scena neo-psichedelica degli anni ‘80, che lo vedono suonare nella garage-band Ugly Things e poi negli Allison Run di Amerigo Verardi. Qualche anno dopo partecipa alla nascita dei Massimo Volume, con i quali lavora all’incisione del primo album (Stanze, 1993). Il disco lo vede accreditato come autore di alcune canzoni, ma al momento dell’uscita l’irrequieto Palazzo è già uscito dal gruppo, alla ricerca di nuovi stimoli. Li trova formando con il bassista Fabio Petrelli e il batterista Cristiano Marcelli (all’epoca del secondo album si aggiungerà il chitarrista Salvatore Russo) la sua nuova band, Il Santo Niente, che esordisce con l’album La vita è facile nel 1995. Grazie all’amicizia con Gianni Maroccolo, l’album esce per il Consorzio Produttori Indipendenti, all’epoca vero e proprio marchio di qualità per il nuovo rock italiano - Il Santo Niente partecipa nel 1995 anche alla compilation MATERIALE RESISTENTE promossa dal CPI/Dischi Del Mulo, con il brano Wir Sind Partisanen - ma a richiamare le attenzioni di critica e pubblico sono soprattutto le atmosfere noir e taglienti,espresse con un linguaggio rock senza compromessi che si ispira ai suoni crudi dei Sonic Youth, Melvins, Nick Cave e dei Nirvana. Un vortice elettrico di forte impatto definito ironicamente dallo stesso Palazzo “porno-grunge”, sostenuto da testi lividi metropolitani alla Hubert Selby Jr., certemente unico nel panorama musicale del periodo. Le ottime impressioni dell’esordio vengono rafforzate due anni più tardi da ‘SEI NA RU MO ‘NO WA ‘NA I (traduzione in giapponese del nome della band) per il quale la critica spende volentieri l’aggettivo “pulp-rock”. La definizione non è del tutto gratutita, visto che nello stesso periodo il gruppo si occupa della colonna sonora del film di Enza Negroni “Jack Frusciante è uscito dal gruppo”, tratto dall’omonimo romanzo del concittadino Enrico Brizzi. Dal 1997 al 1999 Il Santo Niente è impegnato in una massacrante tournée a sostegno dell’album e, forse anche per stanchezza e un po’ di disillusione, al termine dlla stessa Palazzo impone uno stop che parrebbe definitivo. Nei successivi cinque anni si dedica quasi esclusivamente a fare il dj e a impratichirsi con l’elettronica. A sorpresa, annunciato dall’EP Occhiali Scuri Al Mattino, nel 2005 un Santo Niente completamente rinnovato nella formazione pubblica per la Black Candy il fiore dell’agave, prodotto da Fabio Magistrali. Il disco segna il ritorno in grande stile, e sempre fieramente indipendente, di uno dei migliori interpreti della tradizione punk-noise nel nsotro paese, in questa occasione chiaramente influenzato anche da elettonica e cantautorato di qualità.

Formazione: Umberto Palazzo: voce e chitarra, Alessio D’Onofrio: chitarra, Raffaello Zappalorto: basso, Federico Giannini: batteria



ENGLISH

IL SANTO NIENTE
The header of the first album of this band born in Bologna (Italy) was - Umberto Palazzo e il Santo Niente - than contracted into Il Santo Niente. It’s so no difficult to guess who the leader as well as the deus ex machina of the division is. Palazzo (1964, ITA) guitarist and composer from the Abruzzi, takes his musical roots in the soil of the 80’s neo-psychedelic scene, when he played first in the garage band “Ugly Things” and than in the “Allison Run” of Amerigo Verardi. Some years later he had a share in the creation of the band Massimo Volume and in the recording of its first album (STANZE, 1993). He is considered as the author of some of the songs of this record but when the album was launched Palazzo was already out of the band, looking for new stimuli. And he really found them setting up his new band, Il Santo Niente, with the bass player Fabio Petrelli and the drummer Cristiano Marcelli (the guitarist Salvatore Russo would join the band at the time of the issue of the second album), and publishing with them the first album LA VITA E’ FACILE in 1995. Thanks to the friendship with Gianni Maroccolo it came out for the label Consorzio Suonatori Indipendenti which at that time was a real quality mark of the new Italian rock. In the same year Il Santo Niente took part in the compilation MATERIALE RESISTENTE promoted by CPI/Dischi del Mulo, with the song Wir Sind Partisanen. The harsh noir atmosphere expressed by a rock language with no compromise and ispired by the blunt sounds of Sonic Youth, Melvins, Nick Cave, and Nirvana drew the public and critics’ attention to the band. A sort of impact electric whirl ironically defined by Palazzo himself as “porno-grunge”, with livid metropolitan texts as those of Hubert Selby Jr: in short a sole genre in the musical panorama of that period. The excellent impressions of the beginning would strengthen two years later when Il Santo Niente published SEI NA RU MO ‘NO WA ‘NA I (Japanese translation of the name of the band that is Saint Nothing) which has been defined by critics as a “pulp-rock” album. This definition is suitable considering that in the same year the band was engaged composing the sound track of the film directed by Enza negroni “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” inspired by the novel by Enrico Brizzi having the same name. From 1997 until 1999 Il Santo Niente was busy in an exhausting tour at the end of which maybe because of the tiredness maybe for a bit of disenchantment Palazzo imposed an apparently definitive stop. The following five years he devoted himself djing and getting practise in electronic music. Without warning in 1995, he returned on the scene first with the Ep OCCHIALI SCURI AL MATTINO and than with the album IL FIORE DELL’AGAVE, published for the label BlackCandy, produced by Fabio Magistrali and with a band totally renewed. This record has represented a return in style of one of the best interpreter of the punk noise tradition of our country, always proudly independent and now clearly influenced by electronics and by the best singer song writers.

Edited by gioele on 29 Jan 2008, 14:57

All user-contributed text on this page is available under the Creative Commons Attribution/Share-Alike License.
Text may also be available under the GNU Free Documentation License.

Factbox

Generated from facts marked up in the wiki.

Formed in
  • 1995
Founded in
  • Bologna
Band Members

You're viewing version 5. View older versions, or discuss this wiki.

You can also view a list of all recent wiki changes.

More Information

From other sources.

Links
Band Members
Labels