Journal

  • Una recensione che mi ha confuso :|

    29 Apr 2007, 09:36 by smemo19

    VI PREGO DITEMI LA VOSTRA...STO SBROCCANDO! :P

    Sentireascoltare.com

    L'idea alla base del progetto HYRIDE, quintetto senese al debutto per l'occhiuta Videoradio, è quella di un energico di stampo eighties chiamato a strapazzare una trama guizzante e ipnotica. Su tale schema lavorano liriche serrate - in italiano - perlopiù dedite a masticare nevrotici allarmi Subsonica quando non - come capita nelle strofe de La Noia - torbidi quadretti di stampo Marta Sui Tubi. Intanto che perseguono l'obiettivo, i ragazzi fanno capire d'essere tutt'altro che sprovveduti, sciorinando stordenti ibridazioni electro/hard (vedi il bridge di Audace Solum) e suggestivi coprifuoco wave/funk (nelle strofe di Percezioni Notturne). C'è un problema, però: le canzoni escono rigide, poco fluide, artificiose. Il problema risiede nella tattica stessa, quel cocciuto ricorrere ai riffarama di chitarre per innescare i chorus, quasi che in ogni pezzo il rock fosse chiamato a recitare la parte del deus ex machina…