Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

È disponibile una nuova versione di Last.fm, per assicurarti un funzionamento ottimale ricarica il sito.

Biografia

The Byrds sono stati un complesso vocale e strumentale californiano in auge particolarmente nella seconda meta' degli anni sessanta. Mossero i primi passi suonando in piccoli locali della costa occidentale degli Stati Uniti raggiungendo presto una certa notorieta'. Sono stati a lungo considerati la risposta americana al "fenomeno" Beatles, dai quali mutuarono talune sonorita' poi personalizzate attraverso "riff" di stile inconfondibile diventati quasi un marchio di fabbrica del loro particolare sound.

Il gruppo e' stato fra i fondatori del folk-rock e del country-rock, generi musicali che, sull'onda dei molti mutamenti del XX secolo, coniugavano la musica popolare di stampo anglosassone alle moderne sonorita' del rock and roll. Si sciolsero ufficialmente nei primi anni settanta ed il loro nome figura dal 1991 nella Rock and Roll Hall of Fame.

Nell'autunno del 2006 la casa discografica Legacy ha pubblicato un box - dal titolo There Is A Season (frase che compare in un verso della loro canzone Turn! Turn! Turn!, ispirata al libro dell'Ecclesiaste) - composto da quattro CD ed un DVD che racchiude l'intera loro storia musicale. Nella collezione vengono ripercorse le tappe della loro carriera, dagli esordi nei primi anni sessanta - come Jet Set e poi come Beefeaters - fino alle "reunion" (solo estemporanee) degli anni ottanta, spesso avvenute tuttavia con formazioni rimaneggiate rispetto all'organico originale. I brani inclusi nei CD sono novantanove e comprendono cinque inediti da esibizioni in concerto; costituiscono una documentazione esaustiva di cio' che la musica degli interpreti di Mr. Tambourine Man ha rappresentato nella storia del rock.

La musica dei Byrds era apprezzata per la leggerezza dell'impasto sonoro e per la suggestione restituita dalla parte vocale, improntata su cori in falsetto (tutti i componenti erano, oltre che capaci musicisti, anche validi vocalist). In una parola, i loro brani - specialmente quelli riferiti alla prima produzione - davano la sensazione di volare in alto, come gli uccelli da cui avevano preso a prestito, storpiandolo, il nome.

Ma otto miglia piu' in alto (il brano Eight Miles High e' uno dei loro maggiormente conosciuti) prese il sopravvento segnando, con lo scioglimento della formazione originale, la fine di un volo tanto intenso quanto breve. Il loro primo LP - In the Beginning - lo avevano inciso nel 1964 negli "World Pacific Studios", allora all'avanguardia, e molto del materiale registrato durante quelle sessioni di lavoro verra' pubblicato solo successivamente nell'album Pre-Flyte (Prima del volo, 1969).

Dopo lo sfolgorante successo ottenuto nel 1965 con il disco singolo Mr. Tambourine Man (versione in chiave rock di una allora sconosciuta canzone di Bob Dylan in cui era messo in evidenza un uso inconsueto del basso elettrico), l'organico originale ando' avanti nel suo ruolo di risposta americana al pop dei Beatles con il seguente Turn! Turn! Turn!. Durante la lavorazione di 5th Dimension Gene Clark, fino a quel momento il compositore piu' prolifico del gruppo, lascia per cominciare una difficile e sottovalutata carriera solista.

Per loro furono coniate varie etichette: ad esempio, quella di ideatori del raga-rock, il rock orientaleggiante il cui suono era prodotto specialmente dalla chitarra modello Rickenbacker a dodici corde elettrificata suonata come fosse un sitar dal leader del gruppo Roger Jim McGuinn, talmente innamorato e profondo conoscitore del suono del suo strumento da riuscire a convincere il costruttore ad introdurvi modifiche migliorative. La cosa fu apprezzata a tal punto che venne prodotta una serie limitata di Rickenbacker firmate col suo nome. Sull'onda delle esperienze psichedeliche composero quello che e' stato probabilmente il loro album di maggior successo, 5th Dimension (la suggestiva copertina li vede veleggiare su un sontuoso tappeto indiano verso orizzonti sconosciuti).

Sono stati poi, nell'ordine, padri del country-rock (con l'album-manifesto Easy Rider, ispirato alle vicende dell'omonimo film di Dennis Hopper). Si sentivano "piu' giovani di ieri" (mutuando un verso di Bob Dylan per il titolo del loro album "Younger Than Yesterday"), e il loro solo desiderio era quello - come cantavano in una canzone - di essere delle star in una Rock'n'Roll Band. Il viaggio era iniziato, ma non si rivelera' per nulla confortevole: ad attenderli saranno vicissitudini esistenziali non sempre felici, affari di droga e guai con la giustizia; anche lutti.

Forti di notevoli qualita' vocali (ogni membro del gruppo dava un proprio contributo in questo senso) basavano il loro suono sul basso elettrico - usato come mai prima di allora - e sulla chitarra elettrica a dodici corde capace di coniugare le sonorita' della tradizione folk americana con il sound allora imperante dei Beatles. Si guadagnarono cosi' in breve tempo simpatia da parte di critica e pubblico. Bob Dylan - ormai lanciato verso il successo - affido' loro diverse sue composizioni fra cui, oltre Mr. Tambourine Man, All I Really Want To Do, Chimes of Freedom, My Back Pages, solo per citarne alcune.

Del gruppo dei Byrds hanno fatto parte musicisti che, nel corso degli anni, avrebbero goduto di un grande successo anche come solisti o in altri complessi rock.
Fra essi, i cinque Byrds co-fondatori del gruppo: oltre al leader Jim McGuinn (diventato dal 1966 Roger McGuinn, chitarra ritmica e voce), il cantante e chitarrista David Crosby, Gene Clark (autore di molti testi, voce, tamburello e percussioni, morto nel 1991), Chris Hillman (basso elettrico) e Michael Clarke (batteria, deceduto nel 1993). Successivamente subentrarono: Gram Parsons (tastiere e chitarra), Clarence White (chitarra solista, anch'egli morto tragicamente, nel 1973 travolto da un'auto in un parcheggio), Gene Parsons (voce e batteria, e nessuna parentela con Gram), Skip Battin (voce e chitarra).

La formazione originaria dei Byrds non ha avuto vita lunga, a differenza della fama che li avrebbe seguiti nel tempo, nei loro singoli o a coppie ricomposte, fino ad almeno la meta' degli anni novanta. Dissapori e incomprensioni - specialmente tra Roger McGuinn e David Crosby (i due leader carismatici del gruppo - e la presunta paura di volare da parte di Gene Clark fecero si' che i Byrds si smembrassero in mille rivoli, dando vita a gruppi differenti rispetto a quello iniziale (i piu' noti dei quali furono i gruppi Flying Burrito Brothers, Crosby, Stills, Nash & Young e Dillard & Clark, nata dallo scioglimento della Doug Dillard Band).

Al pari dell'araba fenice, i Byrds si sono rimaterializzati fra gli anni settanta e ottanta, oltre che nei gruppi sopra menzionati, nei Gosdin Brothers e nei Firefall. Senza contare i numerosi tentativi - in parte riusciti - di "reunion" estemporanee, magari per promuovere con tournee, specialmente in Europa, dischi prodotti come solisti. Dopo essere rimasto per qualche tempo saldamente nelle mani di Roger McGuinn, il marchio Byrds e' infine passato nelle mani di Chris Hillman, uno dei co-fondatori, con grande rammarico degli altri Byrds originari.

Discografia essenziale

* In the Beginning
* Preflyte
* Mr. Tambourine Man (primo album ufficiale pubblicato dal gruppo nel 1965; include il brano Mr. Tambourine Man)
* Turn! Turn! Turn!
* Fifth Dimension
* Younger than yesterday
* Dr. Byrds & Mr. Hyde
* Notorious Byrd Brothers
* Byrdmaniax
* Sweetheart of the Rodeo
* Ballad of Easy Rider
* Untitled
* The Byrds reformed
* The Byrds' Greatest Hits
* The Best of the Byrds: Greatest Hits, Volume II
* Farther Along
* History of the Byrds
* Reunion

(testo adattato da Wikipedia)

Modifica questa wiki

API Calls