Caricamento del lettore...

Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

Biografia

SilViolence, nome di battaglia di Sìlvio Pàolo Brancaleon nasce in Provincia di Varese il 23 marzo 1979, data di rilascio internazionale dell’album "Van Halen II", da genitori di origine veneta.
Dopo essersi brillantemente diplomato presso il prestigioso istituto I.T.C.S. Enrico Tosi di Busto Arsizio (durante gli anni scolastici vince un concorso fotografico italo-austriaco con un’istantanea della Certosa di Pavia), SilViolence frequenta l’università di Castellanza dove studia giurisprudenza e si laurea con una apprezzata tesi in criminologia (relatore è il noto criminal profiler nonché autore di best-seller Massimo Picozzi).
In anni recenti sviluppa un decisivo interesse per la fotografia: armato di una Nikon Coolpix P7000 (che ama definire "la sua Walther PPK") predilige immortalare soggetti anomali (tagli astratti di architetture moderne, strutture post-industriali, esempi di degrado), dimostrando un senso estetico fuori dagli schemi. La vetrina delle immagini di SilViolence è su Flickr, ma ha prestato le proprie foto anche alle riviste Varese Focus, Varesemese e MW Magazine, al Patronato INCA, alla ska-core band Giorno di Paga e alla UPI – Unione Piccoli Imprenditori per la manifestazione fieristica Ediltek. Sfuma in extremis invece una collaborazione con i cagliaritani Sikitikis per l’artwork di "Dischi fuori moda".
Il 2011 vede finalmente l’esordio discografico di SilViolence: amante della musica di nicchia, ascoltatore attento, apprezzato ex recensore per conto della webzine Groovebox.it, decide infine di fare la sua timida entrée nel mondo delle registrazioni digitali, o meglio del rumore: le prime audio creazioni si riversano nell’album concettuale "Readymade Intonarumori", chiarissimo omaggio al pioniere della noise-music, il futurista Luigi Russolo, oltre che al genio dada di Marcel Duchamp. Tra le altri fonti di ispirazione dell'ironico SilViolence giova senz’altro citare Mike Patton, Bologna Violenta, Battles e gli elvetici Alboth!.
Dopo aver rilasciato un album ispirato al regista austriaco Michael Haneke, nel 2012 partecipa alla manifestazione Inverart, dove espone quattro foto, guadagna immeritatamente la copertina del catalogo e - già che c'è - cura in parte allestimento e depackaging.
SilViolence – che ad halloween si traveste da mummia per terrorizzare i bambini – è semi-vegetariano, ha una passione per il cinema di Quentin Tarantino, colleziona fumetti e musicassette vintage ed attualmente vive e lavora a Busto Arsizio.

Modifica questa wiki

API Calls