Caricamento del lettore...

Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

We’re currently migrating data (including scrobbles) to our new site and to minimise data disruption, we’ve temporarily suspended some functionality. Rest assured, we’re re-activating features one-by-one as soon as each data migration completes. Keep an eye on progress here.

I Monument sono di fatto gli Zior, con nomi fittizi - Stephen Lowe (voce, chitarra), Wes Truvor (chitarra), Marve Fletcheley (basso), Jake Brewster (batteria) - dopo il fallimento della loro prima etichetta, la Nepentha.
Nel 1971, pubblicano l'album The First Monument, frutto di una lunga jam session notturna ad alto tasso alcolico o stupefacente (a seconda delle fonti), che dimentica le origini hard blues in favore di atmosfere molto più dark progressive, una versione dark & heavy dei Crazy World of Arthur Brown, in cui gli urli scomposti del cantante ricordano molto il migliore Arthur Brown.

In evidenza

API Calls