Passa al
video di YouTube

Caricamento del lettore...

Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

Biografia

Formato a Rio de Janeiro nella seconda metà degli anni ‘90, Los Hermanos è il gruppo più apprezzato dal pubblico e dalla critica in questo inizio di secolo. Il quartetto carioca ha iniziato suonando hard rock addolcito da testi malinconici. A partire dal secondo disco, la band ha adottato un suono più sperimentale che concilia l’universo del pop/ rock con riferimenti alla MPB, in special modo con il samba elegante di compositori come Chico Buarque.

La formazione ufficiale del gruppo include Marcelo Camelo (voce e chitarra), Rodrigo Amarante (voce e chitarra), Bruno Medina (tastiere) e Rodrigo Barba (batteria). Ma la personalissima ricetta sonora del gruppo è arricchita anche dagli strumenti di altri Hermanos i quali, sebbene non facciano ufficialmente parte del gruppo, vi suonano regolarmente, come nel caso del bassista Gabriel Bubu e del trio di fiati composto da Indio (sax e clarinetto), Pimenta (trombone) e Bubu (tromba).

Il seme della banda è stato gettato nel 1996/97, quando il vocalist Marcelo Camelo- allora musicista dilettante e studente di giornalismo alla PUC, una delle università più importanti della capitale carioca- attirò l’attenzione di Bruno Medina. A passare da spettatore privilegiato delle prime prove del gruppo all’invito ad unirsi alla band,Medina impiegò appena pochi mesi. Con il successivo ingresso dell’altro cantante/ chitarrista/ compositore Rodrigo Amarante, il nucleo principale dei Los Hermanos - nome scelto in riferimento ai gruppi latini che si lanciano nella sfida di fare rock in paesi con una forte tradizione musicale popolare - era formato. Il gruppo cominciò, quindi, la sua via crucis fra spettacoli, feste e bar carioca non sempre adeguati alla diffusione del rock melodico, introspettivo e, paradossalmente, pesante del gruppo.

Il lancio di due demo nel 1998- “Amor e folia” in gennaio e “Chora” in settembre- aiutarono quel passaparola favorevole che cominciò a rendere conosciuta e apprezzata la band in show e fesival del circuito alternativo carioca. L’invito per l’edizione 1999 del festival Abril pro Rock- realizzato a Recife, capitale del Pernambuco, ma con risonanza nazionale- facilitò il cammino dei Los Hermanos verso il successo. Furono eletti “gruppo rivelazione” dell’evento.

La buona performance dell’Abril pro Rock aprì definitivamente la porta dei media e del mercato discografico per la band, che incise e lanciò ancora nel ‘99 il suo primo disco, “Los Hermanos”. Il repertorio era essenzialmente lo stesso dei due demo che aiutarono il gruppo a divulgare la propria musica, ma la scelta del brano più pop dell’album, “Anna Julia”, come singolo, rese al gruppo un insperato hit nazionale. “Anna Julia” restò a lungo in testa alle classifiche, e portò a più di 250 mila copie le vendite del disco d’esordio dei Los Hermanos. Come secondo singolo fu scelto “Primavera”.

Il cambiamento in direzione di una sonorità più sperimentale e delicata, si ebbe con il secondo disco, “Bloco do eu sozinho”, prodotto da Chico Neves ed acclamato dai principali giornali e riviste brasiliani come miglior CD del 2001. Le vendite diminuirono nella misura in cui crebbe il rispetto per la band, che ha saputo sfuggire alla trappola del successo facile per creare una propria identità nel mercato pop nazionale. Brani come “Retrato pra Iaia” e “A flor” sono diventati dei cult.

Il cambiamento si è consolidato nel 2003 con il lancio del terzo CD, “Ventura”, il cui primo singolo, “Cara estranho”, è stato tema dell’ottavo video del gruppo. Prodotto da Kassin e preparato con molta cura in luogo lontano dalla capitale carioca, il disco è stato accolto dalla critica con entusiasmo ancora maggiore di quello provocato dal CD precedente. Tutti sono stati unanimi nel riconoscere che Marcelo Camelo e Rodrigo Amarante, i due compositori dei Los Hermanos, sono fra i migliori del Brasile, a giudicare da brani come “Do sétimo andar”, “A outra”, “Samba a dois” e “Conversa de botas batidas”.

Modifica questa wiki

API Calls