Caricamento del lettore...

Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

We’re currently migrating data (including scrobbles) to our new site and to minimise data disruption, we’ve temporarily suspended some functionality. Rest assured, we’re re-activating features one-by-one as soon as each data migration completes. Keep an eye on progress here.

I Fleetwood Mac sono un gruppo musicale rock inglese-statunitense, che ha goduto di grande successo in tutto il mondo, pubblicando oltre 20 album ad oggi.

Le origini del gruppo si possono ricercare nell'Inghilterra della seconda metà degli anni ’60, quando il batterista Mick Fleetwood, il bassista John McVie ed il chitarrista Peter Green lasciano i Bluesbreakers di John Mayall e si uniscono al chitarrista Jeremy Spencer, dando così vita ai Fleetwood Mac (il nome della band viene coniato da Green, fondendo i cognomi del bassista John e del batterista Mick). I primi lavori sono incentrati su un rock-blues di stampo tipicamente british; tra i pezzi più significativi del periodo spiccano “Man of the World”, “Albatross” e “Black Magic Woman”, quest’ultima portata al successo qualche anno dopo da Santana. Molto interessante è anche l'album “Then Play On” del 1969, tra i solchi del quale si intravvedono le sonorità che caratterizzerano il gruppo negli anni a venire. Nel 1969 Green lascia il gruppo, ed inizia così un susseguirsi di nuovi musicisti. Questo periodo è caratterizzato da ottimi lavori quali “Future Games” del 1971, “Bare Trees” del 1972 e “Mystery to Me” del 1973, che tuttavia non riscuoteranno lo sperato successo commerciale. La svolta arriva nel 1975 quando, trovatosi nuovamente senza il chitarrista, Mick Fleetwood chiede ad un giovane musicista americano, Lindsey Buckingham, di unirsi al gruppo. Questi, al tempo, suonava in duo con la sua compagna Stevie Nicks; i due avevano anche pubblicato, con scarso successo, l’album “Buckingham-Nicks”. Lindsey pone come condizione che anche Stevie entri a far parte del gruppo. I Mac accettarono, ed il risultato fu l’album “Fleetwood Mac” del 1975. Il loro disco di maggior successo è però il successivo "Rumours" del 1977, che contiene tra le altre le hit "Dreams" e "Go your own way". Altri album degni di nota sono "Tusk" del 1979, "Mirage" del 1982 e "Tango in the Night" del 1987, quest'ultimo contenente i famosi singoli "Big Love" e "Little Lies". Il loro ultimo album, "Say You Will" è uscito nel 2003. Christine McVie, che era un tempo tra i membri principali del gruppo, dal 1973 fino al 1997, ora è andata in "pensione" e vive in Inghilterra.

In evidenza

API Calls