Caricamento del lettore...

Elimina

As your browser speaks English, would you like to change your language to English? Or see other languages.

Dixie Chicks è il nome di un gruppo country statunitense nato a Dallas in Texas nel 1989.

Originariamente il gruppo era composto da due sorelle, Martie Erwin e Emily Erwin e da altre due ragazze, Laura Lynch e Robin Lynn Macy.

Nel 1992 Robin Lynn Macy decide di abbandonare il gruppo, e tre anni più tardi anche Laura Lynch prende la stessa decisione e viene sostituita dalla cantante Natalie Maines che è figlia del produttore del gruppo, Lloyd Maines.

Martie Erwin e Emily Erwin si sono recentemente sposate e hanno deciso di cambiare i loro nomi in Martie Maguire e Emily Robison.

Oggi il gruppo è quindi composto in tutto da tre ragazze: Natalie (voce principale e chitarra), Emily (banjo, chitarra, dobro, steel guitar e voce) e Martie (violino, mandolino, viola e voce).

Il primo disco delle nuove Dixie Chicks è "Wide Open Spaces" che esce il 27 gennaio 1998 ed è stato registrato a Nashville, Tennessee, capitale mondiale della country music. L'album è stato insignito del Grammy Award nel 1999 nella categoria di miglior album country dell'anno. Il disco ha venduto circa 12 milioni di copie in tutto il mondo.

Questo album è stato seguito da "Fly", uscito un anno più tardi.

Nel 2002 viene pubblicato "Home", un album acustico prodotto da Lloyd Maines che, solo durante la prima settimana, vende circa 700.000 copie. All'interno dell'album è contenuto il brano "Landslide", scritto da Stevie Nicks ed eseguito dal vivo con la famosa cantante durante il Divas Live a Las Vegas.

Il 10 marzo 2003 è partito da Londra il Top Of The World Tour che è stato il tour country più redditizio di tutti i tempi e dal quale è stato poi ricavato un DVD (un collage di filmati registrati durante le tappe più importanti del tour) nonché un album che è diventato immediatamente disco d'oro. Il tour si è concluso il 12 ottobre dello stesso anno a Washington.

Durante il concerto del 10 marzo 2003 tenutosi allo Sheperd's Bush Empire di Londra, a pochi giorni dall'invasione dell'Iraq da parte di una coalizione internazionale guidata dagli Stati Uniti, la cantante del gruppo Natalie Maines (nata a Lubbock, Texas) ha dichiarato al pubblico:
«Just so you know, we're ashamed the President of the United States is from Texas»
(Ci vergognamo che il presidente degli Stati Uniti venga dal Texas)
La frase, riportata dal quotidiano inglese The Guardian e poi ripresa dai media statunitensi, ha causato una vasta sollevazione contro le Dixie Chicks negli Stati Uniti, che ha comportato il boicottaggio dei brani delle Dixie Chicks da parte di numerose radio specializzate in musica country e la rottura del contratto di sponsorizzazione con la Lipton.

La perdita di numerosi appassionati di musica country (la maggior parte dei quali tradizionalmente di fede repubblicana) e il boicottaggio di grossi network radiofonici non ha indotto il gruppo a rinunciare alle proprie opinioni contro la guerra, e nell'ottobre 2004 le Dixie Chicks hanno partecipato a una serie di concerti del "Vote for Change Tour" in supporto alla campagna elettorale di John Kerry.

La controversia politica delle Dixie Chicks è stata raccontata dal documentario del 2006 Dixie Chicks: Shut Up and Sing diretto dalla regista Barbara Kopple.

Il nuovo album del gruppo "Taking The Long Way" è uscito in tutto il mondo il 22 maggio 2006. Il primo singolo estratto è "Not Ready To Make Nice". Nella 49ma edizione dei Grammy Award le Dixie Chicks hanno un eccezionale successo e incassano cinque statuette, incluse quelle per la migliore canzone, la miglior performance e il miglior album dell'anno.

In evidenza

API Calls